La comunicazione pubblica del Comune di Milano

Analisi linguistica (1859-1890)

Autori e curatori
Contributi
Ilaria Bonomi
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 256,      1a edizione  2009   (Codice editore 291.70)

La comunicazione pubblica del Comune di Milano Analisi linguistica (1859-1890)
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 31,50
Disponibilità: Buona




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856813654
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 22,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856820201
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Il linguaggio burocratico-amministrativo, uno degli strumenti centrali della comunicazione di ogni nazione, ha ricoperto, dopo l’Unità d’Italia, un importante ruolo nella diffusione della lingua italiana, attraverso manifesti, avvisi, regolamenti affissi dai comuni. Il volume analizza questo tipo di testi, con particolare riferimento alla vasta raccolta di documenti ufficiali del comune di Milano negli anni 1859-1890.

Presentazione del volume

Un ambito di rilevante portata nel cammino dell'italiano verso l'unificazione è costituito dalla lingua burocratico-amministrativa, uno degli strumenti centrali della comunicazione di ogni nazione, ma, in un paese ancora prevalentemente dialettofono come l'Italia dopo l'Unità, anche un canale potente di diffusione della lingua italiana.
Tale funzione risulta particolarmente evidente nelle comunicazioni che l'amministrazione pubblica rivolge direttamente ai cittadini: i manifesti, gli avvisi, i regolamenti, ecc. affissi dai comuni. A questo tipo di testi è dedicato il presente volume, che copre con un'indagine esaustiva un campo non affrontato finora, nonostante la sua importanza.
L'analisi si concentra sul comune di Milano, che offre per gli anni 1859-1890 una vasta raccolta di documenti ufficiali: proclami diramati in occasione di avvenimenti politici, manifesti relativi al servizio elettorale e alla leva, avvisi riguardanti le imposte e le tasse, la salute e l'istruzione pubblica, avvisi d'asta, regolamenti di mercati e fiere, edilizi e di igiene pubblica, tariffe del dazio, ecc. Una grande varietà di documenti, dunque, di cui non è difficile immaginare l'escursione linguistica, dall'ufficialità retorica e pomposa dei testi "politici" all'indispensabile apertura verso la concretezza della vita quotidiana di una città.

Enrica Atzori ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia della lingua e della letteratura italiana presso l'Università degli Studi di Milano. È autrice del volume La parola alla radio. Il linguaggio dell'informazione radiofonica, Firenze, Cesati, 2002. Collabora alla ricerca nel settore della lingua dei mezzi di comunicazione, su cui ha pubblicato alcuni contributi in volumi collettanei. Svolge funzioni direttive presso un'amministrazione comunale.

Indice



Ilaria Bonomi, Presentazione
"Affinché nessuno possa allagarne in scienza"
(Introduzione all'italiano burocratico postunitario; Discussioni sulla lingua pubblica e politica linguistica; Cenni di storia dell'amministrazione: lo "studio di un caso"; L'amministrazione del comune di Milano; L'organizzazione del personale e degli uffici comunali; La raccolta di pubblicazioni ufficiali del comune di Milano; L'analisi linguistica)
Grafia e fonologia
(Aspetti grafici; Aspetti fonologici)
Morfologia
(Pronome; Verbo)
Sintassi e testualità
(Ordine delle parole; Note di sintassi del periodo; Testualità burocratiche)
Lessico
(Voci letterarie; Termini burocratico-amministrativi; Termini giuridici; Termini economico-finanziari; Termini militari; Termini della tecnica, di arti e mestieri; Termini di agricoltura e botanica; Termini di allevamento, veterinaria e zoologia; Termini di medicina; Termini di chimica; Forestierismi; Regionalismi)
Conclusioni
Appendice
Bibliografia
Indice dei nomi
Indice dei fenomeni e delle forme.