L'Unione Europea attore di sicurezza regionale e globale

Autori e curatori
Contributi
Michele Comelli, Luigi Moccia, Nicoletta Pirozzi, Nathalie Tocci, Benedetta Voltolini
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 176,   1a ristampa 2015,    1a edizione  2010   (Codice editore 1269.2)

L'Unione Europea attore di sicurezza regionale e globale
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 23,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856830033
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 17,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856829112
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Il volume mira a spiegare come si configura l’azione esterna dell’UE, in particolare nell’area della sicurezza. Il testo esamina gli strumenti e le procedure della Politica estera e di sicurezza comune e della Politica europea di sicurezza e difesa, alla luce delle innovazioni apportate dal Trattato di Lisbona, per offrire poi una disamina concettuale dell’UE quale attore internazionale, e un’analisi delle politiche utilizzate dall’UE per stabilizzare le aree limitrofe e risolvere i conflitti.

Presentazione del volume

L'Unione Europea si sta gradualmente affermando come attore non solo regionale, ma anche globale di sicurezza, in grado di incidere sulla scena internazionale, seppure in maniera assai diversa a seconda delle aree e delle problematiche in questione. La pace e la sicurezza sono divenute principi e obiettivi essenziali del progetto di costruzione dell'Europa unita, con riguardo anche alle relazioni dell'UE con il resto del mondo.
Il volume mira a spiegare come si configura l'azione esterna dell'UE, in particolare nell'area della sicurezza, intesa in maniera inclusiva e multi-dimensionale. Partendo dalle teorie di base dell'integrazione europea, vengono dapprima esaminati gli strumenti e le procedure della Politica estera e di sicurezza comune (PESC) e della Politica europea di sicurezza e difesa (PESD, ridefinita Politica di sicurezza e difesa comune - PSDC), alla luce delle innovazioni apportate dal Trattato di Lisbona (Gianni Bonvicini), per offrire poi, sulla base dei progressi compiuti dalla politica estera e di sicurezza europea, una disamina concettuale dell'UE quale attore internazionale, alla luce delle più recenti teorie (Benedetta Voltolini). Segue, nell'ordine, l'analisi delle politiche utilizzate dall'UE per stabilizzare le aree limitrofe (Michele Comelli), delle modalità e dei meccanismi utilizzati dall'UE nella prevenzione e risoluzione dei conflitti (Nathalie Tocci) e delle strutture, meccanismi e operazioni di gestione civile e militare delle crisi, nonché delle dinamiche di coordinamento dell'UE con le istituzioni internazionali globali - come l'ONU - o regionali - come la Nato - e l'Unione Africana (Nicoletta Pirozzi).
Gli autori, coordinati da Gianni Bonvicini, sono ricercatori e studiosi facenti capo all'Istituto Affari Internazionali (IAI); il volume nasce da un'esperienza di collaborazione tra l'Istituto stesso e il Centro Altiero Spinelli, Polo di eccellenza Jean Monnet, dell'Università degli Studi Roma Tre.

Gianni Bonvicini è responsabile del programma di studi europei dell'Istituto Affari internazionali, del quale è anche vicepresidente vicario. Fra le sue opere più recenti: La politica estera italiana. Edizione 2010 (con A. Colombo), Bologna; Democracy in the EU and the Role of the European Parliament, Quaderni Iai, Roma; Le relazioni internazionali dell'Unione europea dopo i Trattati di Amsterdam e Nizza (con G.L.Tosato), Torino.

Indice



Luigi Moccia, Presentazione
Parte I. Teoria e istituzioni
Gianni Bonvicini, Nascita ed evoluzione della politica estera, di sicurezza e di difesa europea
(Cenni teorici e politici sull'evoluzione della politica estera e di sicurezza nell'ambito della Comunità europea e dell'Unione europea; I primi passi della politica estera e di sicurezza europea; Gli sviluppi istituzionali dai tempi della Cooperazione politica europea fino alla PESC e PESD; La Politica europea di sicurezza e difesa (PESD); La questione dell'identità di sicurezza dell'UE; Allegati; Bibliografia essenziale)
Benedetta Voltolini, La politica estera e di sicurezza europea: approcci teorici recenti
(La sfida teorica; Approccio razionalista; Approccio costruttivista; Qualche ulteriore spunto di riflessione sulla PEE; Tra 'vecchi' e 'nuovi' approcci: una mappa per orientarsi; Bibliografia essenziale)
Parte II. Politiche e strumenti
Michele Comelli, Le relazioni di sicurezza dell'Unione Europea con le aree limitrofe: allargamento, partenariato e vicinato
(L'Ue attore di sicurezza all'interno e all'esterno dei propri confini; L'allargamento come politica di sicurezza; La condizionalità nell'allargamento; Il partenariato; La Politica europea di vicinato (PEV): un tentativo di esportare stabilità e sicurezza oltre le frontiere dell'Unione; Finalità e principi della PEV; Gli strumenti della PEV; L'efficacia della PEV; La PEV nel post-Lisbona; Allegati; Bibliografia essenziale)
Nathalie Tocci, L'Unione Europea come promotore di pace: meccanismi, potenzialità e limiti
(Una sfida prioritaria per l'Unione Europea; I meccanismi dell'UE per la promozione del peacebuilding; L'Unione Europea come promotore di pace: potenzialità e limiti; Il contrasto tra obiettivi di peacebuilding e interessi strategici dell'UE; Bibliografia essenziale)
Nicoletta Pirozzi, L'Unione Europea e la gestione delle crisi
(La Politica di sicurezza e difesa comune: origini e obiettivi; La capacità militari di gestione delle crisi; Le capacità civili di gestione delle crisi; Principali strutture per la gestione delle crisi in ambito UE; Procedure per l'avvio di una missione dell'UE; Finanziamento delle missioni civili e militari; Le missioni dell'UE: bilanci e prospettive; Il Trattato di Lisbona e la nuova Politica di sicurezza e difesa comune; Una nuova strategia europea per la gestione delle crisi?; Allegati; Bibliografia essenziale)
Nicoletta Pirozzi, La cooperazione nella gestione delle crisi tra l'Unione Europea e le altre organizzazioni: Nazioni Unite, NATO, Unione Africana
(L'UE alle Nazioni Unite; La cooperazione UE-NATO; La cooperazione UE-Unione Africana; Verso un sistema di sicurezza globale; Bibliografia essenziale)
Acronomi e abbreviazioni
Notizie sugli autori.