Rileggere le competenze invisibili.

Percorsi narrativi e prospettive narratologiche nella formazione continua

Autori e curatori
Contributi
Domenico Bodega, Paolo Serreri
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 144,      1a edizione  2011   (Codice editore 292.2.125)

Rileggere le competenze invisibili. Percorsi narrativi e prospettive narratologiche nella formazione continua
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 20,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856839319
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 15,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856868258
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Un testo per formatori, facilitatori dei processi, adulti che operano nei settori dell’educazione, della comunicazione, della sanità, del management, della consulenza e della mediazione. Il volume si offre come guida per incentivare lo sviluppo di quelle competenze spesso invisibili, ma che appartengono al soggetto e possono fare la differenza sul piano professionale ed esistenziale.

Presentazione del volume

L'Europa con la Strategia 2020 continua a chiedere di investire sulla risorsa-uomo e sulla sua competenza strategica dell'apprendere ad apprendere nella prospettiva di una crescita economica, sociale e personale competitiva, ma anche intelligente e sostenibile.
Partendo dal modello motivazionalista di Spencer e Spencer, il volume si offre come guida epistemologica e didattico-metodologica per incentivare il riconoscimento e lo sviluppo di quelle competenze spesso invisibili, ma che appartengono al soggetto e che possono fare la differenza sia sul piano professionale sia su quello esistenziale.
Al centro delle riflessioni e dei percorsi c'è l'adult learner con le sue emozioni, la sua biografia, le sue relazioni, le sue dinamiche comunicative in tutto l'arco della vita e nei diversi contesti formali, non formali e informali.
Il testo è destinato ai formatori, formatori dei formatori, facilitatori dei processi, adulti che operano nei settori dell'educazione, della comunicazione, della sanità, del management, della consulenza e della mediazione.

Maria Ermelinda De Carlo è dottore di ricerca e assegnista in Educazione degli Adulti presso l'Università del Salento. Si occupa di metodologie qualitative di tipo riflessivo-biografico e di processi emotivo-comunicativi nella formazione continua. Tra i suoi scritti: "Dalle scritture autobiografiche alle competenze invisibili. Un percorso metodologico per riconoscere gli acquis non formali ed informali degli adulti" (in I saperi dell'esperienza. Politiche e metodologie per il riconoscimento e la convalida degli apprendimenti non formali e informali nell'università , Anicia, 2011); Autobiografie allo specchio. Strumenti metodologici del ri-leggerSi tra educazione degli adulti e narratologia (FrancoAngeli, 2010); Autobiografia e odeporica: interrelazioni di genere. Da un percorso letterario al metodo formativo della scrittura di viaggio (Manni, 2009); "L'emozione dell'apprendere in età adulta all'Università" (in Adulti e Università: sfide ed innovazioni nella formazione universitaria e continua , FrancoAngeli, 2007).

Indice



Domenico Bodega, Prefazione
Paolo Serreri, Introduzione
Le competenze invisibili degli adulti
(Il Sé come risorsa stretegica per l'occupabilità; Oltre ogni misura: le competenze invisibili; Emozioni e biografie nell'apprendere ad apprendere: aspetti metodologici)
I laboratori metodologici di rilettura delle competenze invisibili
(Il senso; Le coordinate scientifiche dei laboratori)
Percorsi narrativi e prospettive narratologiche. Piste didattico-metodologiche
(Dettagli esplicativi; L'immagine del sé; La percezione del sé; Le proiezioni del sé; Il sentire del sé; L'agire del sé; L'orientamento del sé)
Riferimenti bibliografici.