Le nostre spedizioni verranno sospese per la pausa estiva dal 27 luglio al 21 agosto (inclusi). Buone vacanze!
La psicoterapia psicoanalitica: un'archeologia del futuro

Renato de Polo

La psicoterapia psicoanalitica: un'archeologia del futuro

Un volume che vuole mostrare ciò che è ancora valido della tradizione del modello di cura psicoanalitica, segnalando però innovazioni fondate sull’esperienza e sugli inevitabili sviluppi del pensiero psicoanalitico.

Edizione a stampa

23,00

Pagine: 176

ISBN: 9788820423049

Edizione: 1a edizione 2013

Codice editore: 1250.217

Disponibilità: Discreta

Pagine: 176

ISBN: 9788856869705

Edizione:1a edizione 2013

Codice editore: 1250.217

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: PDF con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

È possibile individuare un modello di cura psicoanalitica che sia dotato di chiarezza, rigore e semplicità? Che conservi ciò che è ancora valido della tradizione ma introduca innovazioni fondate sull'esperienza e sugli inevitabili sviluppi del pensiero psicoanalitico? È possibile in altri termini dire ancora qualcosa di psicoanalitico che sia originale nel duplice senso di collegato alle origini ma anche di nuovo rispetto ad esse?
Il volume intende essere una risposta a tali interrogativi in un momento storico in cui sembra imporsi al contrario la Babele delle lingue psicoanalitiche sia rispetto alle origini sia agli sviluppi più attuali. L'autore, per rispondere alle domande sopra citate, usa una bussola che ha un duplice riferimento: i pensieri e gli orientamenti più attuali da un lato e il pensiero di Freud dall'altro. In questo modo ci mostra, usando una visione binoculare, la sopravvivenza nel presente di incongruenze non ancora risolte risalenti alle origini e che richiedono l'impegno per nuove soluzioni. Il volume mostrerà il progressivo apparire di tali soluzioni che andranno a comporre il quadro teorico non solo di una nuova psicoterapia psicoanalitica ma anche di interventi psicoanalitici in contesti extra clinici.

Renato de Polo, psicologo, psicoterapeuta e psicoanalista, membro della Società Psicoanalitica Italiana (SPI), è presidente dell''Associazione di Psicoterapia di Gruppo (APG) ed è stato presidente della Confederazione delle Organizzazioni Italiane per la Ricerca Analitica sui Gruppi (COIRAG) e direttore della rivista Gruppi. Attualmente responsabile del settore adulti della psicoterapia nel Centro Medico Santagostino e docente in scuole di specializzazione in psicoterapia, opera nell'ambito della clinica psicoanalitica individuale e gruppale occupandosi anche di formazione, ricerca e analisi socioculturale. Autore di numerosi articoli, ha curato con Antonio Imbasciati e Renato Sigurtà il volume Schermi violenti (Borla, 1998) e con Francesco Caggio e Alida Gottardi Maggio, è un bel mese per la prima classe. Prime letture di antichi registri scolastici (Mimesis, 2010). Ha pubblicato il volume La bussola psicoanalitica tra individuo, gruppo e società (FrancoAngeli, 2007).



La Babele delle lingue. Si può evitare?
(Un quadro preliminare tra tradizione e innovazione; Primi passi di un viaggio "sui generis": incongruenze, conflitti, interrogativi oggi come ieri; Al di là delle incoerenze: prospettive)
Chiarezza, rigore, semplicità. Non è impossibile
(Verso un nuovo modello di psicoterapia psicoanalitica? Ancora? Ebbene sì; Ordine e caos: il problema dell'inconscio)
La cura nel sociale e del sociale. Quale psicoanalisi?
(I principi e il metodo dell'analisi onirica come bussola per l'intervento in diversi contesti: individuali, gruppali, istituzionali; Simona Loliva, "Il respiro del corso". Diario delle lezioni in una scuola di psicoterapia)
Riferimenti bibliografici.

Contributi: Simona Loliva

Collana: Psicoterapie

Argomenti: Psicoanalisi e psicologia dinamica - Ipnoterapia

Livello: Testi per psicologi clinici, psicoterapeuti

Potrebbero interessarti anche