La complessità del sapere pedagogico tra tradizione e innovazione

Autori e curatori
Contributi
Ilenia Amati, Nico Andriani, Alessio Annino, Lorella Balestrucci, Vito Balzano, Antonio Bellingreri, Livia Cadei, Giuseppina D'Addelfio, Anna Erika Ena, Damiano Felini, Fiorenza Loiacono, Crescenza Mazzaraco, Paolina Mulè, Serafina Pastore, Luigi Pati, Loredana Perla, Franca Pesare, Rosa Piazza, Livia Romano, Giovanna Rosa Maria Romito, Valeria Rossini, Antonia Rubini, Nunzia Schiavone, Domenico Simeone, Maura Simone, Giuseppe Spadafora, Andrea Traverso, Simonetta Ulivieri, Eleonora Vera, Viviana Vinci, Maria Vinciguerra, Ignazio Volpicelli, Paola Zini
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 322,      1a edizione  2015   (Codice editore 249.1.11)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

La complessità del sapere pedagogico tra tradizione e innovazione
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 35,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 26,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 26,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve

Il volume intende evidenziare linee di ricerca tese a rafforzare la complessità dell’identità del sapere pedagogico, orientato ad analizzare temi quali la valenza etica dell’educazione, la dimensione epistemologica della pedagogia sociale, l’educazione alla democrazia e alla decisionalità, il valore della responsabilità, il senso del margine e la costruzione di un nuovo welfare, la formazione degli adulti e delle professioni fragili, il rapporto tra Università e Scuola.

Presentazione del volume

Partendo da alcune riflessioni circa il dibattito pedagogico attuale, l'opera intende evidenziare linee di ricerca tese a rafforzare la complessità dell'identità del sapere pedagogico. In tale cornice di riferimento emergono matrici storiche, culturali e scientifiche della ricerca pedagogia, dalla prospettiva sistemico-relazionale a quella praticoprogettuale a quella fondamentale di stile fenomenologico-ermeneutico e, allo stesso tempo, processi di innovazione sui quali il sapere pedagogico è chiamato ad offrire il proprio contributo.
L'attuale dibattito, anche alla luce delle numerose voci presenti nel testo, riflette ed evidenzia questa diversità, giacché se per un verso, muovendo da presupposti e coltivando aspirazioni di scientificità rigorosa, si vorrebbe ragionare come se a esser posta in questione e fatta oggetto di riflessione fosse l'intrinseca credibilità della pedagogia in quanto sapere scientificamente disciplinato, dall'altro ci si trova a discutere su un sistema (o su un insieme ipercomplesso) di relazioni e interazioni al cui interno la scientificità in senso stretto (pur nella sua grande importanza) è solo uno dei fattori implicati.
Nello specifico, attraverso tali orientamenti di ricerca pedagogica, gli Autori indagano ed elaborano prospettive di analisi sulla complessità del sapere pedagogico orientato ad analizzare temi quali la valenza etica dell'educazione, la dimensione epistemologica della pedagogia sociale, l'educazione alla democrazia e alla decisionalità, il valore della responsabilità, il senso del margine e la costruzione di un nuovo welfare, la formazione degli adulti e delle professioni fragili, il rapporto tra Università e Scuola.

Giuseppe Elia è professore ordinario di Pedagogia generale, Pedagogia della comunicazione e Pedagogia speciale presso il Dipartimento di Scienze della formazione, Psicologia, Comunicazione dell'Università degli Studi "Aldo Moro" di Bari. Componente in diversi comitati scientifici di collane e riviste, ha condotto studi e ricerche sul versante storico-pedagogico, della valutazione, della formazione di docenti e dirigenti scolastici, dell'integrazione dei soggetti disabili e delle problematiche di carattere istituzionale e socio-educativo. Fra le sue pubblicazioni: Le sfide sociali dell'educazione, Milano 2014; A scuola di cittadinanza. Costruire saperi e valori etico-civili, Bari 2014; Questioni di pedagogia speciale. Itinerari di ricerca, contesti di inclusione, problematiche educative, Bari 2012; I giovani e l'educazione. Saggi di pedagogia (in coll.), Milano 2012, e le curatele Il contributo dei saperi nella formazione 2012, Scuola e Mezzogiorno 2011, Percorsi e scenari della formazione 2011, Bari.

Indice

Giuseppe Elia, Introduzione
Simonetta Ulivieri, La componente storica del sapere pedagogico. La ricerca storico-educativa oggi. Tendenze storiografiche e linee di ricerca
(Verso una più ampia articolazione della ricerca storico-educativa; La dilatazione del campo d'indagine; Il modello pedagogico del futuro: educare al confronto; Riferimenti bibliografici)
Ignazio Volpicelli, Educazione ed etica: un problema aperto
(Riferimenti bibliografici)
Giuseppe Spadafora, La teoria dell'esperienza in John Dewey e le sue implicazioni nella pedagogia contemporanea
(Il metodo della filosofia nella precarietà e stabilità dell'esperienza; La natura tra i fini, la conoscenza, la comunicazione e la soggettività; L'esistenza, il valore, la cultura e le conseguenze in pedagogia)
Luigi Pati, Discorso pedagogico e prospettiva sistemico-relazionale
(Le radici filosofiche della TGS; La natura formale della TGS; La TGS per l'unità delle scienze; L'uomo come "sistema attivo di personalità"; Il rapporto educativo in prospettiva sistemica; La circolarità del rapporto di comunicazione educativa)
Giuseppe Elia, La ricerca pedagogica tra saperi e pratiche educative
(Premessa; La ricerca pedagogica tra mediazione e autonomia progettuale; La prospettiva ermeneutica e storica; La prospettiva della pedagogia come scienza pratica; Riferimenti bibliografici)
Antonio Bellingreri, Tratti innovativi di una pedagogia fondamentale di stile fenomenologico-ermeneutico
(Riferimenti bibliografici)
Sessione I. La ricerca storica e pedagogica
Paolina Mulè, La complessità del sapere pedagogico. Alcune riflessioni
(Premessa; Le frontiere del processo formativo; La riflessione sul nuovo sapere pedagogico; Conclusione; Riferimenti bibliografici)
Domenico Simeone, Il profilo epistemologico della pedagogia sociale
(Riferimenti bibliografici)
Livia Cadei, Professioni fragili: il ruolo della ricerca
(Formarsi alla ricerca nelle professione educative; Innovare la ricerca?; Riferimenti bibliografici)
Giuseppina D'Addelfio, La ricerca sul campo nella pedagogia fondamentale
(Riferimenti bibliografici)
Damiano Felini, Scienza e "oltre-scienza". La complessità del sapere pedagogico nella lezione di Sergio De Giacinto
(La complessità della scienza pedagogica; La complessità come segno di una nuova immagine di scienza; La complessità, oltre la scienza pedagogica; Riferimenti bibliografici)
Franca Pesare, L'educazione alla decisionalità e al dialogo nella prospettiva della filosofia pratica. Prodromi storici e valenze pedagogiche
(Prefazione; Dal soggettivismo all'intersoggettività; La teoria dell'agire comunicativo; Valenze pedagogiche)
Livia Romano, La ricerca pedagogica e la ricostruzione storica delle buone pratiche nel tempo del presentismo. Riflessioni intorno a un paradigma
(Lo studio delle pratiche educative tra pedagogia e storia; Il terreno comune della memoria storica; Pedagogia e storia dell'educazione: verso una nuova alleanza; Riferimenti bibliografici)
Valeria Rossini, Il senso del margine in pedagogia
(Margine e centro: considerazioni epistemologiche; Abitare il margine: le relazioni inclusive tra dialogo e conflitto; Riferimenti bibliografici)
Alessio Annino, L'educazione alla democrazia di John Dewey e l'attuale educazione alla cittadinanza
(Riferimenti bibliografici)
Antonia Rubini, La pedagogia tra ricerca di radici e complessità esistenziale
(Premessa; La ricerca di dispositivi pedagogici; Conclusioni; Riferimenti bibliografici)
Vito Balzano, Pedagogia e politiche sociali per un nuovo welfare state
(Riferimenti bibliografici)
Crescenza Mazzaraco, Pedagogia: scienza di confine o scienza tra confini?
(Premessa; Confini pedagogici e antinomie bruneriane; Riferimenti bibliografici)
Paola Zini, Riflessioni pedagogiche per la formazione degli adulti
(Apprendimento e creazione di conoscenza negli adulti; Verso quale formazione?; Riferimenti bibliografici)
Maria Vinciguerra, Il valore della responsabilità nella ricerca pedagogica
(Responsabilità e ricerca; La proposta di un metodo fenomenologico; Riferimenti bibliografici)
Fiorenza Loiacono, La contemporaneità e l'esercizio del pensiero critico: una scelta per l'educazione
(Riferimenti bibliografici)
Maura Simone, Performatività estetica e genere
(Il mito dell'eterno femminile; Il femminile oggi; Riferimenti bibliografici)
Giovanna Rosa Maria Romito, La componente storica del sapere pedagogico
(Il "passato presente"; Il complesso di Edipo nella ricerca educativa e la rivoluzione storiografica; Il passato come chiave che consente al presente di aprirsi al futuro; Riferimenti bibliografici)
Rosa Piazza, La riflessione pedagogica sulla vita interiore
(L'educazione tra intus ed exterus: esigenza di un vivere propriamente umano; L'educazione tra interiorità e relazione; Riferimenti bibliografici)
Sessione II. La ricerca didattica e sperimentale
Loredana Perla, Il rapporto Università-Scuola: una quaestio "semplessa"
(Semplessità di un rapporto in atto; Attuazioni; Conclusioni; Riferimenti bibliografici)
Andrea Traverso, Ricerca educativa e complessità del sapere pedagogico tra rigore e creatività
(Impegno pedagogico; Rigore; Creatività e Partecipazione; La ricerca-azione-formazione; La Design Based Research (DBR); Conclusioni; Riferimenti bibliografici)
Serafina Pastore, Per una ricerca pedagogica "ad arte"
(Effetti trasformativi dell'arte e della ricerca; Cosa si intende per art-based research; Quali finalità è possibile perseguire attraverso l'art-based research?; Quali sono gli elementi per il design della ricerca basata sull'arte?; Riferimenti bibliografici)
Ilenia Amati, L'"insegnante inclusivo". Una ricerca-formazione di didattica universitaria
(Descrizione generale della ricerca, obiettivi e sfondo teorico; Protocollo metodologico; Prime risultanze; Riferimenti bibliografici)
Nico Andriani, Uno "scenario dell'altrove": il vissuto dello studente nel progetto "Diritti A Scuola"
(Contesto e quadro teorico della ricerca; Metodologia; Risultati; Riferimenti bibliografici)
Anna Erika Ena, Lorella Balestrucci, Eleonora Vera, Scuola in ospedale: un laboratorio di ricerca e innovazione per l'inclusione
(Il progetto "Alchimia di colori e note"; Pensare una nuova didattica; Aspetti medico-educativi; Ricadute pedagogiche; Riferimenti bibliografici)
Nunzia Schiavone, Raccontare l'ambiente: alla scoperta di una ecologia narrativa
(Dal pensiero eco-logico all'eco-narrazione; Curricolo e "paradigma" eco-narrativo; Una proposta: promuovere "menti eco-narrative" a scuola; Riferimenti bibliografici)
Viviana Vinci, La complessità del fare ricerca sulla valutazione educativa: questioni e prospettive
(Questioni; Prospettive; Riferimenti bibliografici).