La sperimentazione duale in Italia

Un passo per un sistema strutturato di Formazione Professionale nelle Politiche Attive del Lavoro. Atti del XXVIII Seminario di Formazione Europea - Firenze, 7-9 settembre 2016

Autori e curatori
Contributi
Valentina Aprea, Patrizio Bianchi, Luigi Bobba, Andrea Cantini, Ilaria Cavo, Paolo Cesana, Silvia Costa, Sandra D'Agostino, Maurizio Del Conte, Angela Edwards, Elio Formosa, Mauro Frisanco, Vasco Giuliani, Eugenio Gotti, Cristina Grieco, Gabriele Grondoni, Jolanta Kruk, Raul Linuesa Montero, Giusy Montalbano, Michele Pellerey, Giovanna Pentenero, Enrico Peretti, Elisabetta Perulli, Agostino Petrangeli, Anna Razionale, Roberto Ricci, Federica Roccisano, Ermanno Rondi, Federica Ruggiero, Arduino Salatin, Andrea Salvini, Anna Scuotto, Laura Simoncini, Claudio Tucci, Paola Vacchina, Pier Antonio Varesi
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 236,      1a edizione  2017   (Codice editore 2000.1481)

La sperimentazione duale in Italia. Un passo per un sistema strutturato di Formazione Professionale nelle Politiche Attive del Lavoro. Atti del XXVIII Seminario di Formazione Europea - Firenze, 7-9 settembre 2016
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 28,00
Disponibilità: Buona





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 20,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 20,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve

Alcuni interventi del XXVIII Seminario di Formazione Europea, dedicato al tema della sperimentazione destinata ad aprire la cosiddetta via italiana al Sistema Duale nel momento strategico di avvio.

Presentazione del volume

Questo volume riprende gli interventi del XXVIII Seminario di Formazione Europea, dedicato al tema della sperimentazione destinata ad aprire la cosiddetta via italiana al Sistema Duale nel momento strategico di avvio.
La scelta di metodo, la progettualità collegiale, la rete con le imprese del territorio, l'accompagnamento e l'inserimento lavorativo, la prospettiva di una filiera lineare fino all'Istituto Tecnico Superiore (ITS), con possibilità di ingressi e uscite laterali, sono già una realtà sperimentata e visibile con dati di successo documentati. Si tratta della realtà presente in alcune parti significative del territorio nazionale. Cosa serve allora perché questa realtà di servizio, fortemente richiesta dalle famiglie e da molti giovani, diventi accessibile a tutti e costituisca sistema strutturato per l'inserimento lavorativo?
La Sperimentazione Duale in avvio può costituire l'elaborazione di una risposta di sistema a questa domanda. La partecipazione del sistema di IeFP (Istruzione e Formazione Professionale) alla sperimentazione ha portato l'attenzione sul necessario rilancio della stessa in tutto il territorio italiano e ne ha valorizzato le potenzialità in termini di integrazione tra formazione e lavoro, di alternanza qualificata, di forte spinta sull'apprendimento per competenze, riconoscendo il valore formativo del lavoro.
La condizione perché questo laboratorio non diventi un progetto temporaneo o un contenitore che accoglie strutture e risorse giustapposte risiede nell'impegno per la realizzazione di un processo costruttivo verso un sistema di Formazione Professionale - Servizi al Lavoro per il Paese. Di fatto la IeFP costituisce già a tutti gli effetti un servizio di collegamento al lavoro di qualità e di attenzione al cittadino e all'economia del territorio.
Il seminario ha voluto dare vita, valorizzare e allargare il dialogo fattivo coinvolgendo le strutture e le risorse in campo.

Scritti di: A. Razionale, V. Giuliani, S. Costa, C. Grieco, L. Valente, P.A. Varesi, M. Pellerey, C. Tucci, V. Aprea, I. Cavo, F. Roccisano, E. Rondi, E. Formosa, G. Pentenero, C. Grieco, M. Del Conte, P. Vacchina, L. Bobba, P. Bianchi, A. Salatin, A. Petrangeli, R. Ricci, G. Grondoni, A. Cantini, L. Simoncini, E. Peretti, S. d'Agostino, M. Frisanco, R. Linuesa Montero, A. Edwards, J. Kruk, E. Gotti, A. Scuotto, A. Salvini, P. Cesana, E. Perulli, G. Montalbano, F. Ruggiero.

L'Associazione CIOFS/FP - Centro Italiano Opere Femminili Salesiane - Formazione Professionale, che ha dato vita al Seminario come momento di riflessione e confronto, nella sua attuale configurazione è stata costituita nel 1986 ed è promossa dal CIOFS, riconosciuto con D.P.R. del 20 ottobre 1967 n. 1105, il cui campo di avvio fu la Formazione Professionale. Rende attuale l'attenzione al mondo del lavoro che Giovanni Bosco e Maria Mazzarello avviarono con i laboratori familiari (1872) curando l'apporto peculiare che le donne sono chiamate a offrire alla società. Ha una sede nazionale a Roma ma è soprattutto presente in 11 regioni italiane con circa 50 centri di Formazione Professionale.

Indice

Paola Vacchina, Presentazione
Il saluto delle Autorità
(Anna Razionale, Presidente CIOFS; Vasco Giuliani, Delegato Arcivescovile per l'Apostolato dei Laici della Diocesi di Firenze; Silvia Costa, Presidente della Commissione Cultura e Istruzione del Parlamento Europeo; Cristina Grieco, Assessore all'Istruzione, Formazione e Lavoro Regione Toscana, Coordinatore della IX Commissione della Conferenza delle Regioni e Province Autonome)
Parte I. La sperimentazione come passo determinante per un sistema strutturato di Formazione Professionale nelle Politiche Attive del Lavoro
Lauretta Valente, Le motivazioni del seminario
Pier Antonio Varesi, La Formazione Professionale e la IeFP nel contesto dei processi normativi che l'hanno delineata nel tempo
Michele Pellerey, La sperimentazione del Duale in Italia. Condizioni perché possa divenire un sistema partecipato di formazione alla cittadinanza
Claudio Tucci, Riflessioni e posizioni delle personalità politiche
(Valentina Aprea, Assessore all'Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Lombardia • Scelte e percorsi della Regione Lombardia; Ilaria Cavo, Assessore alla Comunicazione, Formazione, Politiche Giovanili e Culturali della Regione Liguria • Rivalutazione del settore IeFP; Federica Roccisano, Assessore alla Scuola, Lavoro, Welfare e Politiche Giovanili della Regione Calabria • Confronto con la riforma della Scuola; Ermanno Rondi, Coordinatore del Tavolo Formazione Professionale, Alternanza e Istruzione Tecnica di Confindustria • Strumenti normativi in rapporto alle scelte Istituzionali; Elio Formosa, Componente della Segreteria Nazionale della CISL Scuola • Prospettive per favorire l'occupazione; Giovanna Pentenero, Assessore all'Istruzione, Lavoro e Formazione Professionale della Regione Piemonte • Le regioni verso una prospettiva comune; Cristina Grieco, Assessore all'Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Toscana • Stabilità e sostenibilità di risorse per lo sviluppo del Sistema di IeFP; Maurizio Del Conte, Presidente dell'Agenzia Nazionale Politiche Attive Lavoro (ANPAL) • Il ruolo di ANPAL nei confronti della Formazione Professionale; Paola Vacchina, Presidente di Forma • Impegno della IeFP di FORMA nella Sperimentazione; Luigi Bobba, Sottosegretario al Ministero del Lavoro • Conclusioni. Elementi cardine della sperimentazione e prospettive; Patrizio Bianchi, Assessore Coordinamento Politiche Europee, Scuola, FP, Università, Ricerca e Lavoro della Regione Emilia Romagna (intervento differito) • Importanza della IeFP per l'educazione, la formazione e l'inserimento dei giovani)
Arduino Salatin, Assetto tecnico della Sperimentazione
(Agostino Petrangeli, Italia Lavoro, Responsabile del progetto FIXO • La Sperimentazione, punti di forza e criticità; Roberto Ricci, Direttore di ricerca dell'INVALSI, agenzia di valutazione che fa capo al Ministero dell'Istruzione • Le prove a confronto con la formazione professionale; Gabriele Grondoni, Referente tecnico della Regione Toscana per il coordinamento delle Regioni. Dirigente per il Sistema Regionale della Formazione, Programmazione IeFP, Apprendistato e Tirocini • Aspetti strategici della Sperimentazione osservati nella Regione; Andrea Cantini, Responsabile di Agenzia per il Lavoro (ALI) per la Regione Toscana • La Sperimentazione in rapporto alle Agenzie per il lavoro; Laura Simoncini, Coordinatore della segreteria regionale di Confartigianato Imprese Toscana • Le Imprese nel contesto della Sperimentazione; Enrico Peretti, Presidente nazionale del CNOS-FAP • L'impegno delle Agenzie Formative IeFP nella Sperimentazione)
Parte II. Il Duale in Italia e in Europa
Sandra d'Agostino, Lo stato di avanzamento delle programmazioni regionali in Italia
Mauro Frisanco, La filiera della formazione professionale e il collegamento con i servizi al lavoro. Alcuni sistemi europei a confronto con la sperimentazione italiana
(Raúl Linuesa Montero, Manager Progetti EU, FCVPE Fundación Comunidad Valenciana Pacto para el Empleo Valencia, Spagna • La filiera della formazione professionale e il collegamento con i servizi per il lavoro in Spagna; Angela Edwards, Direttore Qualità, Westminster Kingsway College, Londra, Regno Unito • Certificazione delle competenze nella formazione professionale del Regno Unito; Jolanta Kruk, Direttore Centrum Pomocowe Caritas, Gdynia, Polonia • La filiera professionale dal punto di vista dell'autonomia di servizio in rapporto alla scuola)
Eugenio Gotti, Prospettive di innovazione professionalizzante. Aspetti chiave per lo sviluppo della IeFP nell'ottica del potenziamento del work-based learning
I laboratori. Contributo di alcune strutture per la costruzione del sistema Duale
(Anna Scuotto, La reciprocità Formazione Professionale, Servizi al Lavoro; Andrea Salvini, Il contributo della IeFP all'inclusione, all'accompagnamento e alla formazione dei NEET; Paolo Cesana, Esperienze significative collegabili al contesto della via italiana al Sistema Duale; Elisabetta Perulli, Giusy Montalbano, Profili professionali, validazione e certificazione delle competenze: dal dibattito al sistema)
Andrea Salvini, Federica Ruggiero, I NEET, l'Europa e il caso italiano
Sitografia.