Il cost management nelle aziende bancarie.

Un modello di Activity-Based Costing

Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 236,      1a edizione  2017   (Codice editore 365.1168)

Il cost management nelle aziende bancarie. Un modello di Activity-Based Costing
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 30,00
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788891761323
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 23,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891765345
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Muovendo da una disamina dalle caratteristiche della banca, si opera qui una sistematizzazione della letteratura in tema di cost accounting. Ampia trattazione ricopre la costruzione e proposta di un modello di cost accounting secondo la metodologia dell’Activity-based costing rigoroso e applicabile nell’operatività delle aziende bancarie.

Presentazione del volume

L'evoluzione dei modelli bancari fino al concetto, ormai consolidato, di banca impresa è andata di pari passo con un aumento della concorrenza, della globalizzazione, della dinamica delle aggregazioni e della multidimensionalità del rischio.
Di conseguenza sono diventate sempre più ampie e variegate le esigenze di misurazione dei costi e delle performance per aree di risultato, per unità produttive (filiali), per cliente e per canale distributivo.
L'Activity-based costing si propone come strumento di cost management capace di cogliere la multidimensionalità e la complessità della misurazione dei costi nelle aziende bancarie, ponendo in risalto anche il rilevante tema della corretta valorizzazione dei costi delle strutture centrali, vitali per il funzionamento dell'azienda bancaria nel suo complesso. Tali strutture, operando al servizio delle altre unità operative, richiedono risorse significative e l'accuratezza dell'attribuzione dei costi alle strutture/oggetti di costo riceventi appare essenziale per la misurazione delle performance e per le stesse politiche di pricing.
La ricerca muove da una disamina dalle caratteristiche della banca e della connessa evoluzione del controllo di gestione per poi operare una sistematizzazione della letteratura in tema di cost accounting, con specifico riferimento alle logiche di attività e processi in riferimento alle banche. Un'ampia parte della ricerca è dedicata alla costruzione e proposta di un modello di cost accounting secondo la metodologia dell'Activity-based costing rigoroso e applicabile nell'operatività delle aziende bancarie. Infine vencono considerati i possibili impieghi del modello di Activity-based costing in termini di decision making e si delinenano le implicazioni organizzative e i fattori enabling e ostacolanti nell'implementazione di tale sistema di management cost accounting.

Cristiana Cattaneo è professore associato di Economia aziendale presso il Dipartimento di Scienze aziendali, economiche e metodi quantitativi dell'Università di Bergamo. Svolge attività di docenza, di ricerca e di formazione nell'area del Controllo di gestione, anche in ottica strategica. È autrice di numerose pubblicazioni e relatrice a convegni in ambito nazionale ed internazionale.

Ivano Traina è responsabile del Servizio Controllo di gestione di gruppo, in Ubi Banca, e fa parte del consiglio di amministrazione di società italiane quotate. Ha conseguito la certificazione UNI11602/2015, ottenendo il riconoscimento di figura professionale operante nella pianificazione e nel controllo di gestione nelle banche. Da oltre vent'anni collabora con aziende del credito di rilievo, relaziona a convegni sia nazionali che internazionali sviluppando e approfondendo la materia.

Indice

Introduzione
Il controllo di gestione nelle aziende bancarie
(I modelli organizzativi; Il prodotto o servizio bancario; I costi dell'industria bancaria; I canali alternativi; Il processo strategico e il controllo di gestione; Il Reporting)
La metodologia Activity-based costing
(Cenni storici; La catena del valore; La logica dell'Activity-based costing; Le fasi dell'Activity-based costing; Il tema della capacità produttiva inutilizzata; L'Activity-based management (ABM))
L'Activity-based costing nelle aziende bancarie
(Le caratteristiche delle istituzioni finanziarie; I bisogni di management accounting; I sistemi tradizionali e le loro criticità; La catena del valore e le fasi dell'Activity-based costing in un'azienda bancaria; L'individuazione dell'oggetto di costo; L'identificazione di attività e costi; La definizione dei cost driver; L'attribuzione dei costi agli oggetti di costo; Un esempio di sintesi)
Un modello di rilevazione secondo l'Activity-based costing: impostazione
L'oggetto di costo: definizione del catalogo prodotti commerciali
I costi della società di servizi
(La dimensione organizzativa; L'identificazione delle attività e costi connessi; L'individuazione del cost driver e attribuzione all'oggetto di costo)
I costi distributivi della rete commerciale
(La dimensione organizzativa; L'identificazione delle attività e dei costi connessi; L'individuazione del cost driver e attribuzione all'oggetto di costo; Il modello dei costi per i canali alternativi)
I costi delle strutture centrali della banca (o capogruppo)
(La dimensione organizzativa; L'identificazione delle attività e dei costi connessi; L'individuazione del cost driver e l'attribuzione all'oggetto di costo; La gestione dei riaddebiti tra strutture centrali)
Le problematiche e i fattori di successo
(La diffusione dell'Activity-based costing; Le fasi di un sistema di Activity-based costing; I fattori critici nel percorso di sviluppo di un sistema Activity-based costing)
L'utilizzo dell'Activity-based costing nel decision making
(Introduzione; L'analisi delle varianze; Le analisi di break-even point; Altri utilizzi ai fini decisionali; L'Activity-based management e la capacità inutilizzata)
Considerazioni conclusive
Bibliografia.