Social Investment, apprendimento permanente e sviluppo locale

La via italiana per la certificazione delle competenze

Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 170,      1a edizione  2020   (Codice editore 1791.15)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Social Investment, apprendimento permanente e sviluppo locale La via italiana per la certificazione delle competenze
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 20,00
Disponibilità: Buona





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 14,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 14,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve

Il volume illustra i risultati di un’indagine condotta tra il 2018 e il 2019 sui meccanismi di strutturazione dei sistemi regionali di certificazione delle competenze riconducibili alle strategie di social investment. L’analisi della normativa e delle interviste a testimoni privilegiati, oltre alla somministrazione di un questionario alle amministrazioni regionali, ha portato alla realizzazione di una classificazione tipologica delle regioni, evidenziandone le disomogeneità normative e organizzative.

Presentazione del volume

Il volume illustra i risultati di un'indagine condotta tra il 2018 e il 2019, che ha avuto come obiettivo quello di analizzare i meccanismi di strutturazione dei sistemi regionali di certificazione delle competenze riconducibili alle strategie di social investment. In particolare, la ricerca si è focalizzata sulle caratteristiche, gli attori principali e le difficoltà, nonché le vie d'implementazione, del processo di definizione dei Sistemi regionali di certificazione delle competenze. L'analisi della normativa e delle interviste a testimoni privilegiati, oltre alla somministrazione di un questionario alle amministrazioni regionali, ha portato alla realizzazione di una classificazione tipologica delle regioni, evidenziandone le disomogeneità normative e organizzative. In considerazione della caratteristica frammentazione territoriale del welfare italiano, sono state analizzate le azioni di isomorfismo istituzionale messe in atto per armonizzare le esperienze regionali e superare il particolarismo amministrativo.

Mara Maretti insegna Metodologia e tecniche della ricerca sociale e Politiche sociali presso l'Università "G. D'Annunzio" di Chieti-Pescara, dove coordina il Computational Social Research Lab del Dipartimento di Scienze Giuridiche e Sociali.

Roberta Di Risio, PhD in Scienze sociali, è Research Fellow in Sociologia presso l'Università "G. D'Annunzio" di Chieti-Pescara. Tra le sue principali aree di interesse: Media Literacy e ricerca empirica sulle competenze digitali, studi sulla cultura organizzativa, metodi e strumenti per lo sviluppo del Lifelong e Lifewide Learning, analisi delle politiche del lavoro e di inclusione sociale attiva.

Indice

Introduzione
Il Sistema di certificazione delle competenze come strumento di welfare attivo e inclusivo nell'ambito del paradigma del social investment
(Il social investment: definizione del campo; Il dibattito sul social investment e le sue caratteristiche distintive; Investimento sociale, prospettive critiche e nodi problematici; Lo sviluppo del paradigma in Italia: esperienze concrete e criticità)
L'apprendimento permanente nella learning society
(L'importanza delle competenze nella società della conoscenza; Il lifelong learning come strategia di inclusione per l'Unione Europea; I principali modelli europei di certificazione delle competenze: Vae e Apel)
La via italiana per la strutturazione di un Sncc
(Il quadro normativo in Italia per la creazione di un modello nazionale per l'apprendimento permanente; Il complesso rapporto tra Stato e Regioni; L'importanza delle reti territoriali per lo sviluppo di un sistema integrato di apprendimento permanente)
Strutturazione dei Sistemi regionali di certificazione delle competenze (Srcc): uno studio di caso multiplo
(La metodologia e il disegno di ricerca; Temi emergenti e considerazioni introduttive: il punto di vista dei testimoni privilegiati e Regioni "virtuose"; Un'analisi comparativa di cinque Regioni italiane; La costruzione di un quadro idealtipico dei Srcc)
Elementi caratterizzanti i Srcc: esperienze regionali a confronto
(La frammentazione regionale del welfare italiano: uno sguardo sociologico; Differenziazioni territoriali nel processo di strutturazione del Sncc; Il ruolo e la rilevanza degli enti titolati nel processo di certificazione; Comparazione delle procedure di certificazione delle competenze non formali e informali delle Regioni italiane; Analisi cluster delle Regioni)
Considerazioni finali
(Difficoltà e strategie di miglioramento del Sncc; La frammentazione territoriale e una governance multilivello complessa; La certificazione delle competenze come strumento di politiche di social investment: una lettura critica)
Appendice. Schede delle Regioni
Bibliografia
(Normativa nazionale ed europea).