Le nostre spedizioni verranno sospese per la pausa estiva dal 27 luglio al 21 agosto (inclusi). Buone vacanze!
Analisi in-finita e orizzonte edipico

Fausta Ferraro

Analisi in-finita e orizzonte edipico

Questa raccolta di scritti prende in esame una duplice traccia tematica, che ha interessato il percorso dell’autrice. Da un lato c’è il tema dell’Edipo, di cui l’autrice mira a ripensare la strutturante importanza alla luce di alcuni significativi sviluppi post-freudiani. Dall’altro c’è il trentennale interesse per la fine-analisi, marcata dal paradosso di una molteplicità indeterminabile di esiti e, al tempo stesso, dalla ineludibile esigenza teorico-clinica di darne conto, all’insegna della tensione dialettica tra finito e infinito.

Edizione a stampa

28,00

Pagine: 198

ISBN: 9788835135869

Edizione: 1a edizione 2022

Codice editore: 1422.1.17

Disponibilità: Buona

Pagine: 198

ISBN: 9788835139676

Edizione:1a edizione 2022

Codice editore: 1422.1.17

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: PDF con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

Pagine: 198

ISBN: 9788835139683

Edizione:1a edizione 2022

Codice editore: 1422.1.17

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: ePub con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

Duplice è la traccia tematica che questa raccolta di scritti percorre.
Innanzitutto, c'è il tema dell'Edipo. L'autrice, ravvisando in alcune correnti della psicoanalisi contemporanea un orientamento concettuale teso a indebolire la centralità edipica mira, in contrappunto, a ripensarne la strutturante importanza alla luce di alcuni significativi sviluppi post-freudiani.
Come ha argomentato Eugenio Gaddini, "l'Edipo è un rappresentante simbolico di tutta una serie di enigmi a cui d'altra parte dobbiamo forse tutto lo sviluppo della mente umana e in definitiva questa scienza che chiamiamo psicoanalisi, che dobbiamo agli enigmi infantili di Freud".
Nell'ampliare in molteplici direzioni il concetto di triangolazione edipica, come nel discorso di Green sui processi terziari o in quello di Fornari sul valore della genitalità, si intende soprattutto rimarcare il lavoro del pensiero come lavoro della/sulla differenza, messo a così dura prova, con perturbante evidenza, nelle attuali acuzie del Disagio della civiltà.
L'altra area tematica che fa da architrave all'intero volume si inscrive nel trentennale interesse dell'autrice alla fine-analisi, che viene qui rilanciato attraverso la lente osservativa con il focus sulle "ri-analisi". La postura complessiva del testo è innervata dalla impossibilità, propria dell'inconscio, di mettere la parola fine, a dispetto della intenzionalità conscia protesa su questo obbiettivo. Resta così aperta la questione della fine-analisi, marcata dal paradosso di una molteplicità indeterminabile di esiti e, al tempo stesso, dalla ineludibile esigenza teorico-clinica di darne conto, all'insegna della tensione dialettica tra finito e infinito.

Fausta Ferraro, psicoanalista con funzioni di training della SPI e dell'IPA, è stata docente di Psicologia Dinamica della Federico II di Napoli. Autrice di articoli su riviste in lingua italiana e straniera ha pubblicato suoi saggi con FrancoAngeli in numerosi volumi, tra cui: In-fine. Saggio sulla conclusione dell'analisi (con A. Garella) 2001 (Endings. On Termination in Psychoanalysis, Rodopi, Amsterdam-New York, 2009) e J. McDougall: il vivere come creazione, in Psicoanaliste. Il piacere di pensare (a cura di P. Cupelloni) 2012.

Alessandro Garella, Prefazione
(Dal processo alla traversata e ritorno)
Introduzione
Parte I. Ricalchi
Destini della ripetizione (2005)
(Introduzione; Un processo analitico in due tempi: che partita si ri-apre?; Un accidentato lavoro del lutto: incubi, acting out e sogni; Commento conclusivo)
Il transfert e le sue persistenze (2006)
(Nodi concettuali; Transfert e ri-analisi; Paradossi del transfert)
Il corpo come strato roccioso: implicazioni del genere sessuale (2008)
(Premessa; Il corpo tra necessità e creazione; L'enigma (e lo scoglio) dell'identità sessuata; La bisessualità psichica: una nozione controversa)
Il corpo come strato roccioso: scorci su una duplicità (2010)
(Un inquadramento concettuale; Il corpo-casa; Notazioni conclusive)
Parte II. Edipo che non tramonta
Triangolazione e funzione del padre: un dialogo immaginario tra E. Gaddini e A. Green (2013)
(Introduzione: inviti nel legno; La formazione del padre nel pensiero di Gaddini; Dal padre come oggetto edipico ai processi terziari; Un commento dialogante a più voci; Una proposta conclusiva)
L'Edipo come organizzatore matriciale del soggetto: sue declinazioni alla prova della clinica (2014)
(Premessa; Tre costrutti concettuali; Notazioni conclusive)
Genitalità e pensiero: il lavoro della(e) differenza(e) (2015)
(A favore di un concetto in via di estinzione: il primato genitale; La dialettica indifferenziazione-differenziazione)
Eredità e trasmissione: un servizio clinico come sismografo (2013-15)
(Introduzione; Ambiguità e dintorni: figure dell'indifferenziazione; Confronto generazionale e dinamiche del potere e dell'autorità)
Parte III. Analisi finita e in-finita: uno sguardo sull'abisso
Come cura (e non cura) la psicoanalisi: una rilettura di Analisi terminabile e interminabile (2017)
(Il tempo dell'analisi e le persistenze del transfert; Il cimitero privato; Il punto di vista economico, la Strega e il lavoro di Eros; Rimessa a fuoco; L'amore della verità; La roccia basilare)
Ritornare in un luogo nuovo: le rianalisi (2018)
(Premessa; Rianalisi: anatomia di un'intrigante ambiguità; A proposito di un'insuperabile ipoteca; Paradossi delle analisi su commissione; Le due analisi del signor Z)
La figura del doppio e il lavoro del negativo: una chiave di lettura di alcuni percorsi di rianalisi (2018)
(In tema di doppio: il bianco e nero come figure del negativo; Il doppio e la tri-bi-angolazione; Diffrazioni del doppio)
Alla ricerca inesausta del padre
(Introduzione; L'amore identificatorio per il padre; Fame di padre ed età infame; Desiderio di paternità; Epilogo)
Bibliografia.

Contributi: Alessandro Garella

Collana: Gli sguardi

Argomenti: Psicoanalisi e psicologia dinamica

Livello: Testi per psicologi clinici, psicoterapeuti

Potrebbero interessarti anche