Le regioni e l'Europa

Contributi
C. Buzzacchi, G. Castriota Scanderberg, L. Coen, S. Frego Luppi, P. Giangaspero, S. Guccione, G. Ligugnana, L. Migliorino, G. Scognamiglio, S. Stella, R. Tassinari
Livello
Dati
pp. 576,   figg. 21,     1a edizione  1992   (Codice editore 217.1.6)

Le regioni e l'Europa
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 64,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820476502

Presentazione del volume

Il volume raccoglie i risultati di un gruppo di ricerca - costituito dal Cinsedo - che ha analizzato un tema che di recente si è riproposto con particolare forza: il tema dei rapporti fra Regioni ed Europa.

Si è infatti avviata, dina dal 1990, una nuova fase costituente europea in vista di un'ulteriore incisiva revisione del Trattato per una più stretta integrazione sul piano economico-sociale e politico.

Di qui l'opportunità di un'iniziativa di ricerca che intende redigere un bilancio degli esiti raggiunti nella progressiva definizione e integrazione dei rapporti tra Regioni ed Europa e, insieme, contribuire a indicare come - in sede di revisione del Trattato - si possa superare nel modo più pieno l'iniziale condizione di estraneità fra le due realtà istituzionali.

L'analisi prende le mosse innanzitutto dalla realtà della Comunità europea, da come essa è venuta trasformandosi dal punto di vista sia delle strutture e dei processi decisionali che delle politiche.

Con questo volume si è voluto fornire un utile strumento di lavoro a quanti, studiosi del diritto comunitario, amministratori, funzionari locali, prestano particolare attenzione ai rapporti fra le Regioni e l'Europa.

Indice

• Presentazione, di Giorgio Pastori

PARTE I - ISTITUZIONI E POLITICHE COMUNITARIE

• Il processo decisionale comunitario, a cura di Emilio De Capitani
* Il contesto generale
* Ordinamento comunitario e norme nazionali e regionali
* L'armonizzazione legislativa e il principio del «mutuo riconoscimento» (a cura di Giulio Castriota Scanderberg)
* Le procedure di formazione degli atti comunitari
* Gli atti secondo la procedura di adozione

• L'evoluzione della politica regionale comunitaria, a cura di Emilio De Capitani
* La prospettiva «funzionale»
* La prospettiva «istituzionale»

• Le proposte di modifica dei Trattati e valutazioni conclusive, a cura di Emilio De Capitani
* Le proposte di modifica dei Trattati
* Valutazioni conclusive

• Politiche comunitarie d'interesse regionale, a cura di Emilio De Capitani
* Problemi generali
* Statistiche (a cura di Giulio Castriota Scanderberg)
* Immigrazione e libera circolazione delle persone
* Controllo aiuti pubblici e politica della concorrenza (a cura di Giuseppe Scognamiglio)
* Monopoli nazionali a carattere commerciale
* La procedura d'esame degli aiuti pubblici (a cura Giuseppe Scognamiglio)
* Ricerca e sviluppo tecnologico (a cura di Giulio Castriota Scanderberg)
* Cooperazione scientifica in Europa e Mercato unico
* Protezione civile



* Cooperazione e sviluppo
* Disposizioni fiscali
* Servizi sociali
* La dimensione sociale
* Sanità e assistenza
* Consumatori (Tutela della salute e sicurezza)
* La «Carta sociale»
* Istruzione
* Cultura
* Attività economiche
* La realizzazione del mercato interno (a cura di Giulio Castriota Scanderberg)
* Politica industriale (a cura di Giulio Castriota Scanderberg)
* Piccole e medie imprese
* Mercato del lavoro
* Diritto di stabilimento e libertà di prestazione dei servizi (a cura di Giulio Castriota Scanderberg)
* Libera circolazione dei lavoratori e politica sociale (a cura di Giulio Castriota Scanderberg)
* Agricoltura (a cura di Giuseppe Scognamiglio)
* Pesca (a cura di Giuseppe Scognamiglio)
* Turismo
* Commercio e artigianato
* Consumatori (Tutela degli interessi economici)
* Territorio
* Assetto del territorio (a cura di Stefano Guccione)
* Trasporti (a cura di Stefano Guccione)
* Lavori pubblici (appalti) (a cura di Stefano Guccione)
* Appalti e libertà di concorrenza
* Energia, (a cura di Stefano Guccione)
* Ambiente (a cura di Giuseppe Scognamiglio)



• Regioni ed enti locali negli atti comunitari e del Consiglio d'Europa, di Luigi Migliorino
* La partecipazione degli enti regionali e locali al processo decisionale della Comunità europea
* Rapporti orizzontali transfrontalieri tra poteri locali degli Stati membri della Comunità europea
* Rapporti fra poteri locali degli Stati membri e Paesi terzi o loro enti locali
* Interventi del Consiglio d'Europa in ordine al ruolo degli enti locali nelle relazioni intraeuropee

PARTE II - IL CAMMINO DELLE REGIONI VERSO L'ATTUAZIONE DEL DIRITTO COMUNITARIO IN ITALIA

• I meccanismi di attuazione del diritto comunitario da parte delle istituzioni nazionali e regionali in Italia, di Paolo Giangaspero e Leopoldo Coen
* Oggetto della ricerca
* Premessa metodologica
* Limitazione cronologica della ricerca
* Metodologia della ricerca della documentazione
* Conseguenze di quanto esposto sub 2.2. sul tipo di approccio al tema della ricerca
* Gli atti attuativi delle direttive comunitarie dalla 1. n. 183/ 1987 alla legge comunitaria 1990
* La 1. 16 aprile 1987, n. 183 e gli atti fondati su di essa
* Il meccanismo «a regime» previsto dalla 1. n. 183/87 e la sua resa concreta
* Dalla 1. n. 183/1987 all'approvazione della prima legge comunitaria (I. 29 dicembre 1990, n. 428)
* Una prima verifica sullo stato di attuazione (al giugno 1991) delle direttive recepite dalla legge comunitaria per il 1990
* Il progetto di legge comunitaria per il 1991 attualmente all'esame del Senato
* Il ruolo delle Regioni nell'attuazione delle politiche comunitarie fino a dicembre del 1990
* Premessa
* Il quadro generale
* Due esempi concreti
* Indice delle tabelle e delle figure

• La partecipazione diretta delle Regioni alla definizione ed all'attuazione delle politiche comunitarie: il caso dei Fondi strutturali e dei Programmi integrati mediterranei, di Silvia Frego Luppi
* Premessa: verso una maggiore valorizzazione delle Regioni a livello comunitario
* Fondi strutturali e Programmi integrati mediterranei
* La normativa comunitaria in materia di Fondi strutturali
* La normativa comunitaria in materia di Programmi integrati mediterranei
* Il ruolo delle Regioni in Italia nelle previsioni normativa nell'esperienza
* L'attuazione della normativa comunitaria in materia di Pim e di Fondi strutturali
* Aspetti problematici in ordine all'applicazione della suddetta normativa
* Considerazioni finali: itinerari per uno sviluppo del rapporto Cee-Regioni

PARTE III - LE AUTONOMIE TERRITORIALI NEI PAESI DELLA COMUNITÀ E LA LORO PARTECIPAZIONE ALLA FORMAZIONE ED ATTUAZIONE DELLE DECISIONI COMUNITARIE

• Belgio, Paesi Bassi, Lussemburgo, Danimarca, di Giovanna Ligugnana
* Belgio
* Assetto delle autonomie territoriali in Belgio
* Le autonomie territoriali e il recepimento delle direttive
* Le autonomie territoriali e la preparazione delle direttive
* Paesi Bassi
* Assetto degli enti locali nei Paesi Bassi
* Gli enti locali olandesi, il recepimento delle direttive comunitarie e la loro preparazione
* Lussemburgo
* Assetto degli enti locali in Lussemburgo
* Gli enti locali del Lussemburgo, il recepimento delle direttive comunitarie e la loro preparazione
* Danimarca
* Assetto degli enti locali in Danimarca
* Gli enti locali danesi, il recepimento delle direttive comunitarie e la loro preparazione

• Francia, di Sandro Stella
* Le autonomie territoriali nella Repubblica francese
* La regionalizzazione
* La riforma del 1972
* Le Regioni secondo la l. 2 marzo 1982
* Le Regioni a statuto speciale
* L'attuazione delle direttive nella Repubblica francese
* La partecipazione delle Regioni alla creazione del diritto comunitario

• Repubblica federale tedesca, di Roberta Tassinari
* Le autonomie territoriali nella Repubblica federale tedesca
* La soluzione federale
* La ripartizione delle competenze tra Bund e Lánder
* L'attuazione delle direttive nella Repubblica federale tedesca
* Il recepimento legislativo
* L'attuazione amministrativa
* Partecipazione dei Lánder alla creazione del diritto comunitario

• Spagna, Portogallo, Grecia, di Camilla Buzzacchi
* Spagna
* Assetto delle autonomie territoriali in Spagna
* Le autonomie territoriali e il recepimento delle direttive
* Le autonomie territoriali e la preparazione delle direttive
* Portogallo
* Assetto delle autonomie territoriali in Portogallo
* Le autonomie territoriali, la partecipazione alla creazione e il recepimento delle direttive
* Grecia
* Assetto delle autonomie territoriali in Grecia
* Le autonomie territoriali, la partecipazione alla formazione e il recepirnento del diritto comunitario

• Irlanda e Regno Unito, di Camilla Buzzacchi
* Irlanda
* Assetto delle autonomie territoriali in Irlanda
* Le autonomie territoriali, la partecipazione alla creazione e