LIBRI DI FAUSTO COLOMBO

La ricerca ha estratto dal catalogo 30 titoli

Ambrosianeum Fondazione Culturale, Rosangela Lodigiani

Milano 2016.

Rapporto sulla città. Idee, cultura, immaginazione e la Città metropolitana decolla

Resa più forte dall’esperienza di Expo, Milano deve assumere pienamente il proprio ruolo di metropoli internazionale. La Città metropolitana è un’occasione da non perdere per avviare un nuovo corso, ma rischia di restare un guscio vuoto, ferma com’è a discutere di questioni amministrative e gestionali. Raccogliendo la sfida, il Rapporto Ambrosianeum 2016 esplora fenomeni diversi: coworking, social street, associazionismo etnico, produzione culturale indipendente, solidarietà organizzata... Esempi di creatività culturale e di innovazione che reclamano un nuovo paradigma sociale metropolitano.

cod. 1260.93

Fausto Colombo

Gli studi sull’industria culturale in Italia

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE

Fascicolo: 50 / 2015

The article summarizes the Italian debate on the concept of cultural industry, since the first translations of the main authors in the field (Horkheimer, Adorno, Benjamin, Morin). The article is articulated in three parts. The first one discusses the way the national debate developed the concept, following the main indications of the authors quoted above. The second part follows the two main theoretical path in studies on cultural industry in italian bibliography: the sociohistorical studies on the media production and the ethno-social studies on creative industries. The third part proposes some questions about the possible development of the studies in the era of digitalization.

Roberta Bartoletti, Franca Faccioli

Comunicazione e civic engagement

Media, spazi pubblici e nuovi processi di partecipazione

Il volume si interroga sulle dinamiche che ridefiniscono continuamente il rapporto tra media e nuove forme di engagement, crisi della politica e nuove dimensioni di partecipazione via web.

cod. 1097.2.7

Il volume presenta la posizione attuale della sociologia italiana, realizzando uno spaccato dei diversi ambiti sociali o scientifici in cui si colloca. Attraverso una ripartizione corrispondente a tre diversi profili sostanziali (metariflessioni sociologiche, sociologia e welfare, sociologia applicata), il testo propone una rendicontazione approfondita dello status corrente della sociologia, definendo le principali affezioni che la attraversano e le possibili soluzioni che la possono rilanciare.

cod. 1571.3

Fausto Colombo, Giovanni Boccia Artieri

Media e generazioni nella società italiana

Un libro importante per affrontare ciò che sta avvenendo con maggior consapevolezza ed equanimità. Cerca di capire come si stia delineando una nuova generazione: forse la prima emergente dai tempi di quella protagonista dei movimenti del 1968. Una generazione globale come quella, e come quella partecipe e avida di portare un proprio contributo alla storia.

cod. 1097.2.1

Laura Gemini

In viaggio.

Immaginario, comunicazione e pratiche del turismo contemporaneo

L’esperienza del viaggio, da bisogno di erranza a metafora dell’immaginario collettivo. Viaggio e turismo sono analizzati come processi che riguardano la struttura della società e le sue dinamiche comunicative (si pensi ai programmi sui viaggi, o ai viaggi virtuali di SecondLife). Attraverso la teoria della performance, il volume mostra come il viaggio sia una ricerca di altrove con una duplice natura: efficace e divertente.

cod. 266.1.23

Associazione italiana di Sociologia, Magnier Annick

Mosaico Italia.

Lo stato del Paese agli inizi del XXI secolo

Un affresco della situazione del paese tracciato dai sociologi italiani, nella diversità dei loro approcci, empirici e teorici. Il volume, promosso dall’Associazione Italiana di Sociologia, non è destinato agli specialisti ma a un più vasto pubblico di lettori interessati a comprendere la contemporaneità.

cod. 1420.1.119

Francesco De Biase

L'arte dello spettatore.

Il pubblico della cultura tra bisogni, consumi e tendenze

Favorire l’accesso di tutti cittadini alla cultura è diventato un argomento dibattuto in più sedi e presente nelle agende di molte istituzioni. Da parte di politici, economisti, psicologi, esperti di marketing, artisti, organizzatori, vi è una maggiore attenzione alle dinamiche della partecipazione e promozione del pubblico della cultura. Ma tutto ciò non si è ancora concretizzato in una elaborazione di politiche pubbliche che favoriscano l’accesso alla cultura da parte di un numero maggiore di cittadini.

cod. 1257.14

Egeria Di Nallo, Roberta Paltrinieri

Cum sumo.

Prospettive di analisi del consumo nella società globale

cod. 266.1.16

Fausto Colombo

La ricerca sulla comunicazione fra globale e locale: territorio e virtualità

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE

Fascicolo: 37 / 2005

In the last ten years the developments in the research about communication are definitely signed by the fierce acceleration of two phenomena: globalization and digitalization. Only the latter can be correctly said new, as some recent studies have put in evidence. But from the whole point of view, the original mix between the two phenomena is the scenario of our investigation. Facing this theme I am going to put into account this scenario and two factors essentially. a) first theme: the relationship between virtual space and real place, which is often brought to mind in the debate. The complicated matter asks for investigation because global/local and virtual/real are linked in a range of way. If the Thompson’s distinction among immediate, mediate and almost mediate communication is been into consideration, we can easily realize how the matter has become fruitfully complicated. b) second theme: which geography are we talking about? About the subjective geography, imagined by the subjects which make a representation of the space, and about the geography of the scholars. Here the interesting aspect is given by the forms of representation of the streams of communication, persons, goods, and by the new emergences that these geographies are building. The former is specifically object of a qualitative sociology, both in the micro form and in the visual sociology form. The latter is the object of forms of representation of the quantitative data, according to processes useful to build the sociologic imagination, processes that must be found out. By this way, considering the impact of the increasing internationalisation of studies that (also) sociologists deal with is a matter of great interest as well.

Fausto Colombo

Piccolo dizionario naturalistico della politica italiana

COMUNICAZIONE POLITICA

Fascicolo: 1 / 2000

Il saggio analizza l’evoluzione dei simboli dei partiti nel sistema politico italiano. Vengono innanzitutto individuati tre tipi di simboli: icone, sigle, nomi. Poi viene proposto per ogni tipo, con esempi tratti dal sistema politico nazionale, il collegamento con il sistema di valori di riferimento. Se le sigle sembrano suggerire una progressiva convenzionalizzazione della politica, le icone e i nomi rinviano piuttosto a valori pregressi. All’interno dei nomi, vengono individuati due sotto-tipi originali: gli slogan come Forza Italia e i simboli di liste personalizzate come la Lista Bonino. L’articolo cerca di individuare quali possano essere le forme simboliche più adatte in un determinato contesto politico, portando ad esempio la vicenda italiana. La tesi sostenuta è che nelle situazioni di stabilità o di forte partecipazione sono raccomandabili nomi e icone che rimandano a valori condivisi. Viceversa, nelle fasi di crisi o di transizione vale un meccanismo che viene definito del "darwinismo confuso", per cui possono godere di maggiore appeal i simboli semanticamente più deboli: gli slogan come Forza Italia o i nomi disancorati da valori propriamente politici.

Fondazione Ambrosianeum

Milano '98

Rapporto sulla città

cod. 1260.32

Fondazione Ambrosianeum

Milano '97

Rapporto sulla città

cod. 1260.27

Fondazione Ambrosianeum

Milano '96

Rapporto sulla città

cod. 1260.23

Laura Bovone

Mode

cod. 1155.1