Il metodo di studio a scuola per allievi con DSA nella prospettiva dell’ICF-CY. Dati di ricerca
Titolo Rivista: EDUCATION SCIENCES AND SOCIETY 
Autori/Curatori: Lucia Chiappetta Cajola, Marianna Traversetti 
Anno di pubblicazione:  2018 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  0 Dimensione file:  0 KB
DOI:  10.3280/ess1-2018oa6120
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Nel presente contributo si illustrano i risultati di una ricerca esplorativa delle scelte inclusive della scuola, ai fini dell’acquisizione del metodo di studio nelle classi frequentate anche da allievi con disturbi specifici di apprendimento-DSA. Il metodo di studio è di importanza fondamentale per tutti gli allievi in relazione alla necessità di sviluppare sia le potenzialità individuali sia la capacità di"imparare ad imparare".  I riferimenti teorici che lo pongono quale prima misura compensativa sollecitano la riflessione sulla responsabilità della scuola e degli insegnanti, in termini di promozione di fattori ambientali facilitanti, quali atteggiamenti, strategie e strumenti, in grado di sviluppare positivamente il "funzionamento umano" (WHO, 2001, 2007). Quest’ultimo, che risulta dall’interazione tra le caratteristiche individuali e i fattori facilitanti-ostacolanti dell’ambiente in cui la persona vive, trova rispondenze culturali e pedagogiche con il metodo di studio, in quanto quegli stessi fattori ne determinano la costruzione, che è di natura ambientale, sociale, relazionale e strumentale.


Keywords: metodo di studio, inclusione, funzionamento umano, disturbi specifici di apprendimento, fattori ambientali, didattica



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Lucia Chiappetta Cajola, Marianna Traversetti, in "EDUCATION SCIENCES AND SOCIETY" 1/2018, pp. , DOI:10.3280/ess1-2018oa6120

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche