Lavoro per la persona, collana della Fondazione Lavoroperlapersona

Direzione: Gabriele Gabrielli
Comitato scientifico: Luigi Alici, Franco Amicucci, Luigino Bruni, Roberta Carlini, Pier Luigi Celli, Andrea Granelli, Gianluca Gregori, Roberto Mancini, Giuseppe Mantovani, Silvia Profili, Enzo Rullani, Francesco Totaro, Giuseppe Varchetta.

LA FONDAZIONE
La Fondazione Lavoroperlapersona (www.lavoroperlapersona.it) nasce dalla passione per l’uomo e per il lavoro che è sua espressione. Valorizza entrambi, ma assegna loro posti diversi. La verità sulla persona, infatti, va oltre il lavoro.
Lo supera essendo altrove. L’uno, il lavoro, deve essere a servizio dell’altra, la persona.
Il lavoro però ne è parte rilevante. Per questo è irrinunciabile, motivo di attenzione e tutela, fondamento di democrazia e civiltà. Contribuisce alla piena realizzazione dell’uomo quando è dignitoso e asseconda vocazioni e talenti personali.
È con il lavoro che alimentiamo relazioni di servizio costruendo legami con gli altri e con il mondo che ci ospita. Attraverso il lavoro e le sue opere arricchiamo, rendendola più preziosa, la nostra identità, preparando un futuro più accogliente per le generazioni che verranno.

LA COLLANA
La Collana LAVOROperLAPERSONA è parte di questo progetto che prende forma in molteplici iniziative nei campi della ricerca, educazione e promozione culturale per sostenere e sviluppare la persona e il lavoro, l’educazione all’altro, all’accoglienza e alla diversità, per formare cittadini responsabili e comunità inclusive.
Vuole testimoniare l’impegno in questa direzione in un’epoca che mette a dura prova tale visione, minacciata nel profondo da modelli culturali e sociali che alimentano individualismo e narcisismo, paura e fuga dall’altro, il diverso, lo straniero. Sgretolando così fiducia e legami, responsabilità e progettualità.
La Collana LAVOROperLAPERSONA – valorizzando i diversi linguaggi che sono espressione e patrimonio distintivo dell’uomo – propone saggi, studi e ricerche, tesi di laurea e di dottorato, testimonia esperienze educative e formative, narra storie personali e professionali, progetti e laboratori dove il lavoro è valorizzato come strumento di realizzazione personale e sociale.
Un insieme variegato di strumenti utili a imprenditori, cooperatori e educatori, manager e formatori, docenti e ricercatori, politici e amministratori, operatori e studenti impegnati nella costruzione di una società diversamente fondata e di un’altra economia dove sia possibile coltivare l’umanità.

(leggi tutto)

La ricerca ha estratto dal catalogo 32 titoli

Gabriele Gabrielli

Dipendere e intraprendere

Riflessioni sul lavoro che cambia

Le trasformazioni di quest’epoca, guidate dalla rivoluzione digitale, stanno cambiando il mondo del lavoro. Il volume approfondisce, all’interno di una cornice di contributi multidisciplinari, l’impianto culturale, economico e normativo su cui stiamo costruendo il lavoro di domani e vuole testimoniare il valore dei legami che esso genera per l’uomo e per la sua dignità.

cod. 1073.7

Guardando all’etica della cura come ad una forma di moralità almeno potenzialmente universale che caratterizza l’essere umano in quanto tale, il volume indaga come questo particolare paradigma possa costituire un fertile terreno per ripensare al modo in cui interagiamo con gli animali non umani, a maggior ragione se la posta in gioco è l’alimentazione, un’attività quotidiana in cui si esplica tanta della socialità e relazionalità degli esseri umani.

cod. 1072.15

Gabriele Gabrielli

Il lavoro dell'uomo con i robot

Alleati o rivali?

La nostra epoca si caratterizza per una nuova grande trasformazione, sospinta da un’innovazione tecnologica senza precedenti, dai processi di digitalizzazione, dall’intelligenza artificiale e dalla robotica, che travolgono i tradizionali modelli di business e, in generale, ogni campo dell’umano. Il volume si interroga su tale questione a fronte di un cambiamento che chiede anche forme di leadership inedite oltre che una nuova governance capace di assicurare lo sviluppo integrale della persona e la ricerca del bene comune.

cod. 1073.6

Sara Gabrielli

La scuola come tutrice di resilienza.

Una sperimentazione condotta tra Italia e Spagna

In questo volume, che ha vinto il Premio Valeria Solesin dedicato alle sfide dei beni relazionali che promuovono i bisogni di vita fondamentali, l’autrice affronta il tema della resilienza al di là dei contesti emergenziali e post emergenziali, per arrivare a esaminarlo all’interno della pratica didattica. La scuola diventa così tutrice di resilienza, protagonista di un percorso formativo che affianca gli alunni nel riconoscimento delle potenzialità e delle risorse sia personali sia del contesto in cui vivono.

cod. 1072.14

Luca Alici, Silvia Pierosara

Tempo della scelta Scelta di tempo

Questo volume intende declinare il rapporto tra tempo della scelta e scelta del tempo. Restituire profondità storica alla libertà e alla rigenerazione dei processi significa riconoscere la capacità, tipicamente umana, di tenere insieme la responsabilità dello scegliere e la fedeltà al senso di un cammino condiviso, accogliere la fragilità e la polifonia delle differenze, imparare a intercettare l’opportunità del kairòs nella linearità insuperabile del cronos. Solo così ne risulterà valorizzata quella tessitura partecipativa senza la quale non si dà costruzione di sé né costruzione sociale.

cod. 1073.5

Luca Alici, Silvia Pierosara

Tempo di intraprendere

A partire da un dialogo sul senso del tempo e sull’umanizzazione del futuro tempo, questo volume propone un ripensamento corale e polifonico dell’intraprendere, che miri a narrare insieme un nuovo cominciare.

cod. 1073.4

Alice Gamba

La gestione dei conflitti nel contesto interculturale.

Un'indagine nella scuola dell'infanzia

Sempre più spesso insegnanti ed educatori evidenziano una crescente difficoltà dei bambini nel gestire i propri conflitti. A tal proposito, il volume presenta le modalità di gestione del conflitto con l’obiettivo di chiarire ciò che le caratterizza e le distingue: vengono illustrati e offerti alcuni strumenti utili per valutare la correlazione tra modalità di gestione del conflitto e altre variabili (come lo sviluppo cognitivo, psicomotorio e sociale o la provenienza culturale dei soggetti), all’interno di un più ampio panorama teorico.

cod. 1072.13

Gabriele Gabrielli, Francesca Zaccaro

Gestire l'inter-esse.

L'alleanza tra impresa responsabile e società civile

Gli scritti qui raccolti illustrano percorsi sociali e antropologici, economici e organizzativi che propongono una nuova visione di mercato e dei suoi legami con il benessere di tutti i suoi attori. Le storie organizzative presentate testimoniano una visione dell’impresa che tesse inter-essi, amministratrice di beni comuni, nutrimento di legami e comunità, fonte di beneficio per molti.

cod. 1072.12

Anna Bertoncini

Educare al patrimonio in una società multiculturale.

Problematicità ed esperienze nella scuola e nel museo

Il volume si propone di analizzare le elaborazioni che gli organismi internazionali hanno realizzato sul tema dell’educazione al patrimonio in una società multiculturale e illustra i progetti che sono stati predisposti dalle istituzioni scolastiche e museali al fine di promuovere attenzione e riflessioni sull’importanza della diversità tra gli individui, quale ricchezza e reale risorsa per lo sviluppo e la crescita di una comunità solidale e unita.

cod. 1072.11

Luca Alici, Silvia Pierosara

Coltivare interesse

Gli interventi presentati nel volume illustrano percorsi antropologici, economici, filosofici e sociali in cui il riconoscimento della legittimità degli interessi individuali possa armonizzarsi con la riscoperta dell’interesse nella sua polifonia semantica: non la somma di bisogni individuali ma ciò che li ricomprende a un livello più alto; non lo spazio neutro dell’utile ma ciò che riconosce nuova dignità a quanto è comune.

cod. 1073.3