La melagrana - Open Access

Direzione: Graziella Favaro e Massimiliano Fiorucci

Comitato Scientifico
: Ivana Bolognesi, Università di Bologna - Marco Catarci, Università di Roma Tre - Cristina Allemann-Ghionda, Università di Colonia - Elio Gilberto Bettinelli, Università di Milano Bicocca - Giovanna Campani, Università di Firenze - Don Virginio Colmegna, Fondazione Casa della Carità - Duccio Demetrio, Università di Milano Bicocca - F. Javier García Castaño, Università di Granada - Antonio Genovese, Università di Bologna - Francesca Gobbo, Università di Torino - Jahdish Gundara, Università di Londra - Lorenzo Luatti, Ucodep - Centro di Documentazione Città di Arezzo - Raffaele Mantegazza, Università di Milano Bicocca - Giuseppe Milan, Università di Padova - Marie Rose Moro, Università di Paris Descartes - Vinicio Ongini, esperto Miur - Agostino Portera, Università di Verona - Milena Santerini, Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano - Clara Silva, Università di Firenze - Massimiliano Tarozzi, Università di Bologna - Maria Sebastiana Tomarchio, Università di Catania - Alessandro Vaccarelli, Università dell’Aquila - Davide Zoletto, Università di Udine.

La collana open access La melagrana articola la sua proposta editoriale su due diversi piani dell’educazione interculturale: le idee e le pratiche.
La sezione Idee e metodi propone contributi teorici, riflessioni e materiali che offrono spunti da sviluppare nel lavoro interculturale.
La sezione Ricerche e progetti descrive e commenta esperienze e progetti realizzati, con uno sguardo attento al significato generale che possono avere anche in situazioni diverse da quelle in cui sono nati.
In ogni caso l’attenzione è rivolta a proporre dei testi che mettano in luce temi e problemi sinora poco sviluppati nell’ambito della pubblicistica sull’educazione interculturale e che sappiano integrare i due piani che abbiamo indicato. I lettori a cui è dedicata questa collana sono soprattutto gli insegnanti in formazione o in servizio, ma i testi si rivolgono anche agli operatori dei servizi sociali, alle educatrici degli asili nido, alle figure di mediazione interculturale che non svolgono il loro lavoro nella scuola. Questo anche nella convinzione che un efficace lavoro interculturale possa svilupparsi solo attraverso la collaborazione tra la scuola e le istituzioni formative del territorio e con un contatto tra tutte le figure professionali che operano nei diversi ambiti.

Tutti i volumi pubblicati sono sottoposti a referaggio in “doppio cieco” attraverso la piattaforma FrancoAngeli Series, che assicura la tracciabilità del processo di valutazione e consente all’autore di proporre la sua opera e seguirne lo stato di avanzamento.
Il Comitato scientifico può svolgere anche le funzioni di Comitato dei referee.

(leggi tutto)

Peer Reviewed series

Propose a book

The search has found 73 titles

Maurizio Gentile, Tiziana Chiappelli

Intercultura e inclusione.

Il Cooperative Learning nella classe plurilingue

Il volume offre un quadro teorico, numerose evidenze e una serie di spunti per operare in una classe plurilingue e multiculturale, offrendo a insegnanti, educatori ed esperti strumenti coerenti con la visione di "una scuola di tutti e di ciascuno".

cod. 11115.4

Veronica Riccardi

Costruire la cultura della convivenza

Alexander Langer educatore

Il volume mette in luce l’eredità di Alexander Langer (1946-1995). Europarlamentare dei Verdi, giornalista, pacifista, ecologista e insegnante, Langer ha saputo anticipare tematiche diventate sempre più cruciali, come la pace, la convivenza tra i popoli e la tutela ambientale. Riflettere su Langer oggi è utile, anche a livello pedagogico, perché il suo pensiero, mai banale, riesce a suggerire soluzioni possibili e auspicabili a tutti coloro che si occupano di educazione, sia a livello scolastico sia a livello sociale.

cod. 1115.1.19

Di fronte alla proposta di modi di vita centrati sull’efficientismo, sulla concorrenza e sul consumismo – paradigmi di pensiero che hanno occupato anche i territori dell’educazione e della formazione – è essenziale oggi promuovere processi di analisi e di presa di consapevolezza. I saggi presentati nel volume propongono – primariamente all’interno di una prospettiva pedagogica – sguardi diversi su alcune delle principali istanze socio-educative che interpellano la condizione umana, le professionalità formative e le istituzioni.

cod. 1115.24

Graziella Favaro, Monica Napoli

Almeno una stella.

Un progetto di tutoraggio per gli adolescenti immigrati

Il progetto “Almeno una stella” è una rete di accoglienza e accompagnamento per adolescenti immigrati, che vengono affiancati da tutor (le “stelle” del titolo) scelti tra giovani universitari, molti di origine straniera e con un vissuto di migrazione comune ai ragazzi accompagnati. È stato sperimentato in sei diversi territori: a Milano (città capofila), Torino, Bologna, Arezzo, nella provincia di Trento, in Friuli. Il testo racconta il progetto, i suoi protagonisti e le sue declinazioni locali.

cod. 11115.3

Claudio Calliero, Mario Castoldi

A scuola di intercultura.

Promuovere la competenza interculturale nella scuola di base

Muovendo da una ricerca sul campo con alcune scuole piemontesi, il volume presenta una proposta di lavoro progettuale e valutativo e sei percorsi didattici realizzati dalle scuole coinvolte per promuovere competenze interculturali.

cod. 1115.19

Silvia Nanni

Educare oltre confine.

Storie narrazioni intercultura

Il volume prende le mosse dal progetto pedagogico-interculturale "L'Aquila oltre i confini", che ha visto la partnership dell'Università dell'Aquila insieme all'associazione capofila Bibliobus, con Arci, Koinonia e il Coordinamento territoriale Ricostruire Insieme, tutte operanti nel capoluogo abruzzese.

cod. 11115.2

Alessandro Vaccarelli

Studiare in Italia.

Intercultura e inclusione all'Università

Il volume documenta un lavoro di ricerca pedagogica, con aperture anche alle scienze sociali e geografiche, svolto nell’Università dell’Aquila.

cod. 11115.1

Le difficoltà di tipo comunicativo-relazionale che imprenditori, manager e quadri si trovano a dover affrontare ogni giorno nel loro lavoro. Attraverso una ricerca condotta fra i vertici di alcune importanti aziende che operano in un contesto internazionale e multiculturale, si indagano situazioni di successo e insuccesso comunicativo, e si individua l’apporto che la Pedagogia interculturale può fornire alla formazione di quadri e vertici aziendali che sappiano operare con efficacia nei rapporti con persone di differente cultura.

cod. 1115.15

Paola D'Ignazi

Ragazzi immigrati.

L'esperienza scolastica degli adolescenti attraverso l'intervista biografica

Una lettura critica delle questioni connesse al percorso d’istruzione/formazione degli alunni stranieri, attraverso un’indagine esplorativa sulle percezioni scolastiche di adolescenti immigrati di prima e seconda generazione: il vissuto personale, le difficoltà e le motivazioni delle scelte scolastiche, le problematiche relazionali, le personali rielaborazioni dell’esperienza migratoria…

cod. 1115.1.9

Rosita Deluigi

Formazione professionale e intercultura.

Sfide pedagogiche tra pratica e riflessività

La presenza di alunni con cittadinanza non italiana nel sistema di istruzione e, in particolare, all’interno della formazione professionale, è alla base di questo libro, che intende articolare un dialogo tra gli orientamenti della pedagogia interculturale e la pratica formativa ed educativa realizzata sul campo.

cod. 1115.20