Psicologia sociale

Direzione: Giancarlo Trentini

L'intendimento di fondo di questa collana di psicologia sociale è quello di costituire una sede istituzionalmente "aperta", secondo modalità pluraliste, ad ogni opportunità di contribuzione che autori di varia provenienza ed orientamento o scuola presentino per lo sviluppo della disciplina.
Tutto ciò significa che la collana non vuole esprimere le speranze e i conati di una sorta di disciplina-ponte che tenta di ritagliarsi un angusto e in definitiva secondario spazio tra la psicologia e la sociologia. Essa aspira a rappresentare una "meta-disciplina" nel suo farsi. Vi sarà dunque, talora, qualche "classico", cioè qualche testo di importante riferimento per tutti; vi sarà, raramente, senza deliri traduttivistici, la presenza di qualche autore straniero; vi sarà spazio per testi largamente di base così come per trattazioni o monografie su temi speciali. Vi saranno soprattutto le voci nuove, non necessariamente in termini di persona, della cultura psico-sociale italiana.
Nella convinzione che sia solo l'armonizzata e orchestrata difformità dei singoli strumenti, o dei solisti, ciò che produce un buon concerto.


(leggi tutto)

La ricerca ha estratto dal catalogo 63 titoli

Pietro Rutelli, Massimo Bustreo

L'impresa del sé.

Simboli e significati nella società postmoderna

cod. 1243.38

Massimo Bellotto

Valori e lavoro

Dimensioni psico-sociali dello sviluppo personale

cod. 1243.24

Franco Di Maria, Gioacchino Lavanco

Barbaro e/o straniero

Una lettura psicosociodinamica delle comunità multietniche

cod. 1243.30

Domenico De Maio, Maria Cristina Bolla

Imitando Didone

La morte volontaria di personaggi della realtà, della letteratura e della mitologia

cod. 1243.1.2