Psicologia sociale e clinica familiare

Direzione: Vittorio Cigoli ed Eugenia Scabini
Comitato scientifico: Angela Maria Di Vita (Università degli Studi di Palermo), Davide Margola (Università Cattolica di Milano), Luigi Onnis (Università La Sapienza di Roma), Camillo Regalia (Università Cattolica di Milano), Simona Taccani (Cerp, Trento), Scott Browning (Chestnut Hill University, USA), Robert Emery (Virginia University, USA), Douglas Snyder (Texas A&M University, USA), Guy Bodenmann (Università di Zurigo, Svizzera).

Inaugurata nel 1983 la collana intende creare un ponte tra la psicologia sociale della famiglia e la clinica familiare.
Fanno parte della psicologia sociale gli studi e le ricerche sull’organizzazione familiare, sugli stili di funzionamento e le dinamiche familiari-generazionali con particolare riferimento alle transizioni cruciali (la nascita, l’adolescenza-giovinezza dei figli, l’anzianità, la morte), così come le ricerche su situazioni specifiche di vita familiare (l’adozione, l’affidamento, la disabilità) ed eventi che mettono alla prova le relazioni familiari (il divorzio, la malattia grave di un membro, la migrazione, il fallimento economico). Sono anche parte della psicologia sociale gli approcci di ricerca di tipo multi metodologico e la messa a punto di tecniche e strumenti d’indagine familiare.
Fanno parte della clinica familiare sia gli interventi psicoterapeutici, sia gli interventi di counselling e di sostegno ai legami familiari anche in situazioni di grave compromissione dei medesimi. È infatti noto come raramente vi sia una domanda diretta di aiuto da parte della famiglia, mentre assai più frequentemente si presentano, specie attraverso i figli e la coppia, problemi di rapporti con e tra famiglie d’origine, così come con la comunità.
Si tratta di segnali di sofferenza dei legami che attendono una presa in carico competente e sensibile.
Nel loro intreccio la psicologia sociale della famiglia e la clinica familiare si oppongono alle visioni riduzioniste, specie di stampo biologico-genetico, che sollecitano a livello sociale nuove forme di pensiero magico, mentre trovano nello scambio costruttivo con le scienze dell’azione umana (filosofia, etno-antropologia, storia, sociologia, letteratura) il loro fondamento epistemico.
L’idioma della collana è dunque quello di una scienza psicologica caratterizzata dal sentimento del valore dei legami a partire da quelli familiari e generazionali.
Per conseguire i suoi scopi la collana, che già conta numerosi testi di notevole valore, si avvale di una rete scientifico-culturale di rilevanza internazionale.

Tutti i volumi della collana sono sottoposti a referaggio.

(leggi tutto)

Collana Peer Reviewed

La ricerca ha estratto dal catalogo 47 titoli

Karen Kayser, Jennifer L. Scott

Affrontare il tumore femminile

Linee guida per le coppie e i professionisti della salute

Il testo vuole essere uno strumento per i vari professionisti che operano quotidianamente nel campo della psico-oncologia – oncologi, infermieri, psicologi clinici, educatori o assistenti sociali – che vi troveranno linee guida per i loro interventi. Un libro prezioso anche per le coppie che sfidano il cancro giorno dopo giorno, per trarne utili consigli e spunti di riflessione.

cod. 1245.35

I risultati di un progetto di ricerca internazionale coordinato dalla Postgraduate School of Psychology dell’Università Cattolica di Milano e dalla Regione Lombardia. Gli autori sono psicologi clinici e sociali di diversa provenienza e i contributi sono offerti nelle lingue originali con un ampio riassunto in italiano.

cod. 1245.36

Luca Vallario

Il cronogramma

Uno strumento per la psicoterapia

Nell’ambito della terapia familiare il cronogramma è uno strumento per cogliere le radici dell’individuo nell’appartenenza familiare e nel tempo. Il volume ne offre un’interessante chiave di lettura e fornisce strumenti e risvolti operativi a chi lo utilizza.

cod. 1245.34

Caterina Arcidiacono, Gabriella Ferrari Bravo

Legami resistenti.

La clinica familiare nel contesto istituzionale

Il volume racconta un’esperienza clinica: quella del Centro per le Famiglie di Napoli nell’incontro con le famiglie nei casi di invio regolamentato. Sono descritti e commentati percorsi di psicoterapia, di mediazione familiare e di accompagnamento del regime di visita protetto in spazio neutro e sono offerte delle linee guida.

cod. 1245.33

Ondina Greco, Raffaella Iafrate

Figli al confine

Una ricerca multimetodologica sull'affidamento familiare

cod. 1245.23

Angela Maria Di Vita, Francesca Giannone

La famiglia che nasce

Rappresentazioni e affetti dei genitori all'arrivo del primo figlio

cod. 1245.27