Libri di Teoria e storia del design

La ricerca ha estratto dal catalogo 52 titoli

La semiotica e il progetto.

Design, comunicazione, marketing

Otto saggi e un’intervista a un architetto per scoprire il ruolo che può avere la semiotica nell’invenzione del design, nella produzione innovativa di beni tangibili e intangibili. Un mosaico di riflessioni e di proposte che disegna una traiettoria aperta, dalla panoramica teorica al diario di progetto; una rete di valutazioni e soluzioni in dialogo tra loro.

cod. 244.1.25

Giovanni Cutolo

L'edonista virtuoso

Creatività mercantile e Progetto di consumo

“L’edonismo non è un esercizio collettivo ma piuttosto individuale. L’edonista maturo sa cosa vuole, perché ha imparato a organizzare i propri desideri; sa dove e cosa cercare; e con chi dividere il suo piacere”. A distanza di vent’anni dalla prima edizione, il contenuto “visionario” di questo libro non si è soltanto attualizzato nella realtà dei consumi contemporanei, ma rappresenta un modello ancora valido e auspicabile.

cod. 7.7

Qual è il ruolo dell’artigiano contemporaneo? Attraverso sedici interviste immaginarie a vari personaggi illustri dell’arte/artigianato, il testo passa in rassegna i fattori costitutivi del simulacro artigiano, che pur essendo virtuale è considerato e “usato” come reale.

cod. 84.14

VerDeSign

Percorsi e riflessioni fra arte e paesaggio

VerDiSegni è un’associazione culturale che si occupa di promuovere e diffondere la cultura del verde e del paesaggio. In questo volume ha raccolto testimonianze e contributi che offrono: elementi di riflessione e suggestione ai paesaggisti, strumenti di documentazione a coloro che si affacciano alla professione e spunti per itinerari di viaggio nei più significativi luoghi in cui l’arte è stata coniugata con il giardino e il paesaggio.

cod. 84.16

La semiotica e il progetto 2.

Spazi, oggetti, interfacce

Una nuova raccolta di saggi sul rapporto tra la disciplina semiotica e la progettazione. Se la semiotica è chiamata a intraprendere vie di sperimentazione, oltre che di indagine teorica, il testo è anche testimonianza di casi di pratica effettiva con progettisti o per progettisti, di applicazioni ed esperienze. È il racconto di come semiotici e progettisti si possono incontrare sul campo.

cod. 244.1.43

Scritti presocratici

Andrea Branzi: visioni del progetto di design 1972/2009

Una selezione di articoli e saggi di Andrea Branzi dagli anni Settanta fino ad oggi. Il pensiero teorico di Branzi delinea una potente via di uscita da una serie di miti della modernità, analizzandoli nei loro riflessi sulla cultura del design. L’antologia vuole presentare un quadro di idee evolutive che prefigurano direzioni inedite per il progetto e sollecitano la definizione di un nuovo statuto per il design.

cod. 283.1.1

Stefano Follesa

Pane e Progetto

Il mestiere di Designer

Una raccolta di riflessioni in forma di dialogo, corredata da oltre 300 illustrazioni, sulla formazione e il mestiere di designer. Quarantacinque “maestri” tra i più noti della scena nazionale si raccontano e riflettono sul percorso formativo che porta alla genesi del progetto e alla definizione di una vera e propria identità professionale. Uno strumento di conoscenza per i giovani che desiderano avvicinarsi a questa felice ma difficile professione.

cod. 84.10

Lorenzo Forges Davanzati

Architettura e oltre

La figura e la multiforme attività professionale di Lorenzo Forges Davanzati, architetto milanese, animato da una curiosità intellettuale che lo ha avvicinato a tutti i campi riconducibili al concetto e all’attività di progettazione, dalle arti al design. Il volume intende tracciare il percorso di questo singolare professionista che, sulla scorta di una solida cultura umanistica, ha perseguito l’obiettivo di coniugare le risorse offerte dalle nuove tecnologie con la tradizione storica dell’architettura.

cod. 80.43

Annalisa Barbara Pesando

Opera vigorosa per il gusto artistico nelle nostre industrie

La Commissione centrale per l'insegnamento artistico industriale e "Il sistema delle arti" (1884-1908)

La Commissione centrale per l’insegnamento artistico industriale racconta di un “oggetto rimosso” da parte della storiografia, che ha affrontato i temi dell’istruzione artistica e delle arti applicate di metà Ottocento percorrendo canali di verifica e analisi differenti. Il saggio tenta di colmare un’assenza, proponendo una prima indagine critica e investigativa che rilegga, in un’ottica sempre più dinamica e complessa, il percorso della storia dell’arte e dell’architettura.

cod. 1579.2.8

Alcuni designer della più giovane generazione di progettisti, distinti per i loro progetti e prodotti che non appartengono al genere del furniture design, ma ad altri, alcuni dei quali del tutto inediti. Il libro, per classificarli, li ha connessi ad alcune tendenze delle arti figurative, così da tradurre le produzioni in concezioni, materie utili alla didattica del design.

cod. 7.6