L'affido familiare: un modello di intervento. Manuale per operatori dei servizi
Contributi
Marco Chistolini, Franca Colombo Roncari, Maya Eisner, Giampiero Ferrario, Marina Gatti, Maria Luisa Jaeger, Francesca Mazzucchelli, Antonella Patrizi, Livia Pomodoro, Fabio Sbattella
Livello
Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 224,   figg. 7,     1a edizione  1998   (Codice editore 1168.1.12)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 29,50
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788846406804

Presentazione del volume

L'operatore che partecipa in prima persona ad una vicenda di affido familiare è uno specialista che deve affrontare i problemi della complessità e della gestione collettiva che tale intervento richiede.

A questo professionista maturo, in cerca di strumenti tecnici e di occasioni formative che vadano al di là delle competenze di base, si rivolge questo volume.

Esso è il frutto di una riflessione comune e di ripetuti confronti che un gruppo di esperti (psicologi, magistrati, assistenti sociali, tecnici della comunicazione e volontari) ha realizzato e messo a punto durante i corsi di formazione per operatori tenuti a Milano negli anni 1994, 1995 e 1997.

Ciò che accomuna gli autori, al di là delle differenti professionalità, è l'esperienza di incontro con famiglie e minori estremamente ricchi di vicende umane coinvolgenti.

A partire da questa centralità potranno essere più chiari i criteri illustrati nelle varie fasi dell'affido: la presa in carico, il reperimento delle famiglie affidatarie, la valutazione e l'abbinamento, nonché i suggerimenti per sostenere minore e famiglie affidatarie nel loro percorso e le ipotesi avanzate sulla organizzazione di un servizio affidi.

È dunque a questo contesto operativo e pratico che fa riferimento la proposta del CAM sostenuta dalla convinzione che un modello formativo efficace non possa basarsi su astrazioni generiche o affermazioni non fondate sulla esperienza reale dei formatori.

L'obiettivo del volume è presentare un modello sperimentato in grado di accompagnare l'attività degli operatori dell'affido, nella certezza che per professionisti maturi esista la possibilità di operare selezioni e reinterpretazioni locali.

Il CAM, Centro Ausiliario per i problemi Minorili, sorto a Milano alla fine degli anni settanta, rappresenta una realtà del privato sociale ormai consolidata nel tempo. Offre servizi in vari settori dell'assistenza minorile: legale, scuola, affidi familiari, ricerca e formazione. Il Centro si avvale delle prestazioni volontarie di operatori qualificati nel campo delle scienze giuridiche e sociali e delle consulenze di esperti professionisti.

Una lunga tradizione di studio e di ricerca ha accompagnato l'attività del CAM fin dall'inizio della sua storia, ma è stata la sollecitazione venuta dall'esterno che ha stimolato gli autori a raccogliere in questo volume un'esperienza formativa che si è sviluppata negli ultimi anni attraverso i corsi di aggiornamento per operatori dell'affido familiare.

Indice

Fabio Sbattella, Introduzione
(Affido, complessità e formazione; Percorsi di lettura)
Francesca Mazzucchelli, Il minore nel progetto di affido familiare
(L'ascolto e la preparazione del minore; Il minore nel progetto di affido familiare; Differenti modelli di affido familiare; Durante l'affido; La conclusione dell'affido)
Francesco Vadilonga, La famiglia d'origine
(Quale modello teorico: perché è importante considerare la famiglia d'origine; Quale intervento per la famiglia d'origine; Aspetti metodologici; L'affido familiare nel percorso di aiuto alla famiglia d'origine; Preparazione all'affido della famiglia d'origine; Rapporti tra famiglia d'origine e famiglia affidataria; I compiti degli operatori; Quando famiglia d'origine e famiglia affidataria si sovrappongono)
Fabio Sbattella, Il reperimento delle famiglie affidatarie e le campagne promozionali
(Rappresentazione sociale dell'affido e campagne di reperimento; Due modelli per lo sviluppo di azioni di reperimento; Valutazione degli esiti del reperimento)
Marco Chistolini, La valutazione delle famiglie affidatarie
(Quale approccio teorico per la valutazione; Il ruolo dell'operatore nella valutazione; Obiettivi e contenuti della valutazione; Il formato della valutazione; La visita domiciliare; I fattori "di rischio" nella famiglia affidataria; Restituzione. Conviventi e singoli)
Franca Colombo Roncari, L'abbinamento: strumenti operativi e criteri
(L'importanza dell'abbinamento; Il concetto di abbinamento; Corrispondenza tra famiglia affidataria e progetto; Corrispondenza tra famiglia affidataria e minore; Criteri di abbinamento; I passaggi operativi)
Marina Gatti, L'esperienza dei gruppi delle famiglie affidatarie
(Organizzazione e impostazione dei gruppi; Il ruolo dei coordinatori in funzione del gruppo; Il gruppo come luogo di verifica; L'utilizzo dell'archivio comune per il superamento dei vissuti difficili; I punti chiave dell'affido: rapporto con la famiglia di origine e con gli operatori sociali; Le possibilità del gruppo nel superamento dei sentimenti di sconfitta e nella riscoperta dell'aspetto positivo; Le coppie affidatarie e il vissuto del gruppo)
Giampiero Ferrario, La tutela dei minori e l'affido nel servizio pubblico
(La rete tra le agenzie pubbliche; Organizzazione; Le funzioni)
Antonella Patrizi, La scuola (La scuola nella rete degli interventi per la tutela del minore; La scuola come laboratorio di prevenzione del disagio; Il caso di Gloria)
Livia Pomodoro, L'esecuzione dei provvedimenti del Tribunale per i Minorenni
(Il provvedimento di esecuzione ai sensi dell'art. 336 del codice civile; Problematicità dei provvedimenti e competenze del giudice per l'esecuzione)
Maria Luisa Jaeger, Borse di avviamento al lavoro per i minorenni
Maya Eisner, Le innovazioni tecnologiche nei servizi sociali.






newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi