Management dell'arte e della cultura. Competenze direzionali e relazioni lavorative nelle istituzioni dell'arte e della cultura
Contributi
Marco Aime, Francesco di Cesare, Maurizio Forte, Francesco Giambrone, Marco Mazzeo, Renato Rizzi, Giuseppe Varchetta
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 192,      1a edizione  2010   (Codice editore 1801.11)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 22,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856823509
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 15,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856827361
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
L’educazione diffusa all’esperienza estetica e creativa è di fatto un’educazione al senso del possibile. Il libro è il risultato di un lungo percorso di ricerca applicata e costituisce un contributo allo studio e all’insegnamento nel campo del management dell’arte e della cultura.
Presentazione del volume

Un'attenzione diffusa e approfondita all'esperienza estetica e creativa e alla sua educazione può generare una nuova cultura dell'innovazione con rilevanza:
- etica, per una responsabilità critica verso il conformismo e una propensione alla ricerca dell'autoelevazione e dell'emancipazione individuale e collettiva;
- sociale, per un sistema di relazioni in cui la differenza sia un valore che genera varietà e civiltà;
- economica, per la ricerca di forme di sviluppo appropriato in grado di valorizzare il rispetto e l'armonia tra gli individui, le specie e il resto della natura;
- politica, per una inedita capacità di cooperazione ed efficace gestione dei conflitti, non distruttiva e valorizzante le differenze;
- estetica, per il riconoscimento del valore specifico della bellezza, dell'arte e della cultura per la qualità dell'esistenza.
L'educazione diffusa all'esperienza estetica e creativa è di fatto un'educazione al senso del possibile.
Questo libro è il risultato di un lungo percorso di ricerca applicata e costituisce un contributo allo studio e all'insegnamento nel campo del management dell'arte e della cultura.

Ugo Morelli insegna Psicologia del Lavoro e dell'organizzazione presso l'Università degli Studi di Bergamo. È direttore di progetti e docente di Scienze organizzative presso tsm-Trentino School of Management e Formazione Lavoro, società per la formazione della Cooperazione Trentina. Sviluppa programmi di ricerca e intervento sull'apprendimento, sul lavoro organizzato, sui conflitti e sull'esperienza estetica. È autore di numerosi saggi e pubblicazioni scientifiche. I suoi più recenti contributi sono: Conflitto. Identità, interessi, culture, Meltemi, Roma 2006; Incertezza e organizzazione, Raffaello Cortina Editore, Milano 2009.
Gabriella De Fino
è responsabile dell'organizzazione e della didattica della Scuola per il governo del territorio e del paesaggio di tsm-Trentino School of Management. Ha curato programmi di formazione nell'ambito dell'arte, della cultura, del turismo e della formazione manageriale in tsm-Trentino School of Management e in società di consulenza nazionali. Coordina progetti di formazione direzionale per Formazione Lavoro, società per la formazione della Cooperazione Trentina.

Indice


Ugo Morelli, Introduzione. Mente e bellezza
Ugo Morelli, Gestire le istituzioni e gli eventi dell'arte e della cultura. Un contributo di psicologia del lavoro e delle organizzazioni
(Oltre la retorica manageriale; Di cosa si parla quando si parla di arte e cultura; Scienze psicologiche e umanistiche per il management nell'età della conoscenza e del simbolico; Rilevanza del settore per l'Italia nel contesto internazionale; Elementi di rilievo per l'individuazione di competenze-chiave; Carenze conoscitive e di sistema proprie dell'area: L'impatto economico, occupazione e le ricadute sociali e ambientali di un'innovazione manageriale nel settore dell'arte e della cultura; Bibliografia)
Renato Rizzi, Pensiero e sapere dell'estetico
(Cinque questioni; Bibliografia)
Francesco Giambrone, Politiche culturali, crisi del welfare ed istante di cambiamento
(Premessa; Politiche culturali deboli: un paradosso tutto italiano; Tre situazioni emblematiche; Alcune considerazioni conclusive)
Francesco di Cesare, Le scelte strategiche e lo sviluppo operativo nella progettazione di eventi culturali
(Introduzione; L'eterogeneità di intenzioni e scelte strategiche all'interno del macrosettore della produzione culturale; Indicatori di risultato e priorità gestionale nei processi di produzione culturale; L'attività delle organizzazioni culturali e il sistema di relazioni con gli stakeholder; Bibliografia)
Ugo Morelli, La mente del fruitore d'arte. L'esperienza estetica come avventura affettivo-cognitiva e i paesaggi mentali del fruitore d'arte
(Paesaggi mentali del fruitori d'arte. Per una psicologia dell'esperienza artistica; Chi è il fruitore d'arte: un confronto tra un "modello" mentalista e un "modello" evolutivo; Poiesis; Alcune tessere del bricolage dell'esperienza estetica; Ostacoli epistemologici e angosce epistemofiliche nella creazione, nella fruizione estetica e nel cambiare idea; Siamo infanti simbolici; Bibliografia)
Marco Mazzeo, Tutti i sensi, nessuno escluso. Pluralismo e sinestesia nell'esperienza estetica
(Non siamo animali visivi; Estetica e sinestetica; Sinestesia e ontogenesi; Illusioni sinestetiche: quando le orecchie ingannano gli occhi; In tutti i sensi: la sinestesia al lavoro; Bibliografia)
Marco Aime; Siamo fatti di simboli e di cultura
(Dalle scimmie; Leggere il, mondo; Ordinare la natura; Questioni di gusti?; Bibliografia)
Giuseppe Varchetta, Organizzazione e management delle istituzioni dell'arte e della cultura: la sfida delle meta-competenze
(Contesti; Compito primario espanso; Compito primario espanso dell'operatore e cultura; Metacompetenze e capacità "negativa"; Bibliografia)
Maurizio Forte, A proposito di tecnologia. Arte, memi e sciamani
(Introduzione; Gli albori; L'arte Paleolitica e i memi; La mente del Sapiens; Sciamanesimo e arte preistorica: il codice; Il Teriantropo; La tecnologia dell'arte e l'embodiment; Conclusioni; Bibliografia)
Gabriella De Fino, Formazione delle competenze per le istituzioni e gli eventi dell'arte e della cultura
(Introduzione; Le competenze. Un inquadramento teorico; Quali saperi. Un percorso formativo per l'arte e la cultura; L'inserimento nelle organizzazione. Rapporto tra competenze formative attese e loro applicazione nelle istituzioni artistico-culturali; Bibliografia)
Biografie degli autori.


Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access


Pubblicità