Imparare ad ascoltare. Come cogliere i segnali deboli, ottenere le informazioni desiderate, migliorare le relazioni interpersonali (sviluppando le capacità d'ascolto)
Autori e curatori
Collana
Livello
Guide di autoformazione e autoaiuto
Dati
pp. 226,   figg. 47,  13a ristampa 2017,    4a edizione  2003   (Codice editore 1796.97)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 22,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820497668

In breve
La guida che ha insegnato a migliaia di lettori ad “ascoltare”: a cogliere cioè tutte le sfumature del linguaggio del corpo, del tono di voce, del modo di guardare, a interpretare i segnali nascosti, a “leggere” dietro il significato apparente delle parole, delle frasi che udiamo.
Presentazione del volume

Nel mondo attuale, per cogliere le opportunità e anticipare i cambiamenti, dobbiamo sviluppare modi per convivere con massicce quantità di dati. Nel lavoro come nello studio e nella vita privata anzitutto abbiamo bisogno di riordinare quello che ci viene detto realmente. La necessità di essere sempre informati e aggiornati, il ritmo accelerato con cui mutano atteggiamenti, comportamenti, conoscenze e con cui sono scambiate le informazioni richiedono lo sviluppo di una raffinata "capacità d'ascolto", per evitare equivoci e interpretazioni inesatte.
Sviluppare le nuove capacità d'ascolto consente di capire meglio gli altri, acquisire una maggiore abilità nel trattare con le persone, evitare i conflitti, cogliere i segnali deboli. Quando ci si rende conto che passiamo dal 45 al 55% del nostro tempo ascoltando, possiamo capire perché farlo in modo efficace è così vitale. Tutti coloro che hanno successo - studenti, imprenditori, dirigenti, professionisti, venditori - sono anzitutto buoni ascoltatori. Come potete indovinare cosa gli altri si attendono da voi se non siete abili nel farvelo dire? Come potete ottenere fiducia se non sapete mettere gli altri a proprio agio "ascoltandoli"?

Madelyn Burley-Allen, una delle maggiori esperte americane, consulente d'aziende come AT&T, DuPont, IBM, Levi-Strauss, in questa guida all'arte d'ascoltare efficacemente vi mostra come acquisire queste nuove competenze e farle lavorare per voi in ogni campo.

Con le sue tecniche collaudate su decine di migliaia di persone, imparerete a:
* eliminare le distrazioni e migliorare la vostra concentrazione su quanto vi viene detto;
* reperire parole, frasi e idee chiave mentre state ascoltando;
* contrastare i vostri preconcetti;
* interpretare i segnali del linguaggio del corpo;
* porre domande costruttive, non minacciose, per ottenere reali informazioni;
* farvi ascoltare dagli altri.

Indice
1. Che cos'è la capacità d'ascolto e cosa può fare per voi?
1. Rapporti
2. Autoconsapevolezza
3. Sviluppo professionale e successo
4. Ascolto e potere interpersonale
5. Livelli d'ascolto
5.1. Livello 1: ascolto empatico
5.2. Livello 2: sentire le parole, ma senza ascoltare veramente
5.3. Livello 3: ascoltare a tratti
6. Autovalutazione
2. Come siete diventati gli ascoltatori che siete
1. Dalla culla all'infanzia all'età adulta
2. Strokes
3. Il processo di socializzazione
3.1. Atteggiamenti OK
3.2. Il triangolo dei ruoli
3.3. Scuola
3.4. Ascoltare attraverso dei filtri
3.5. Conoscere se stessi
4. Sommario
5. Autovalutazione
3. Barriere tra chi ascolta e chi parla
1. Il mito che solo parlare conferisce potere
2. Percezione, ricezione, attenzione
3. Sentire quello che si vuole sentire
4. I preconcetti che influenzano l'ascolto
5. Termini "stimolanti"
6. Gli effetti delle emozioni sull'ascolto
7. Stili d'ascolto
7.1.Il simulatore
7.2.L'ascoltatore dipendente
7.3.Chi interrompe sempre
7.4.L'ascoltatore timido
7.5.L'ascoltatore intellettuale o logico
8. Barriere fisiche
9. Barriere semantiche: il significato sta nelle persone, non nelle parole
10. È possibile separare la realtà esterna dall'esperienza?
11. Distrazioni esterne
12. L'importanza d'ascoltare i segnali non verbali
13. Discrepanze
14. Informazioni di migliore qualità
15. Sommario
16. Autovalutazione
4. Ascoltare voi stessi
1. Processo mentale
2. Circolo vizioso
3. Circolo positivo
4. Processo del sistema di convinzioni
5. Barriere linguistiche
5.1. Affermazioni negative espresse internamente
5.2. Affermazioni negative espresse all'esterno
5.3. Io sempre
5.4. Etichette
6. Abitudini
7. Suggerimenti
8. Sommario
9. Autovalutazione
5. Far lavorare l'ascolto per voi
1. Valutazione dell'ascolto
2. Analisi del sistema di risposte all'ascolto
3. Caratteristiche d'un buon ascoltatore
4. Metodi per migliorare i vostri skill d'ascolto
4.1.Dodici suggerimenti pratici
4.2.Concentrazione e memorizzazione
4.3.Modo d'ascolto empatico: ascolto al livello 1
4.4.Linee guida per l'ascolto empatico
4.5.Risposta di verifica dei sentimenti
5. Sommario
6. Autovalutazione
6. Farvi ascoltare dagli altri
1. I segnali non verbali: effetto su chi parla
2. Approccio non verbale all'ascolto
3. Atteggiamenti
4. Modi in cui chi parla può influenzare l'ascolto al livello 1
5.Linee guida per chi parla
5.1. Siate sicuri di ciò che volete dire
5.2.Cercate di sapere il più possibile sul vostro interlocutore
5.3.Guadagnatevi un'attenzione favorevole
5.4.Cercate di favorire la comprensione
5.5.Fornite appigli per la memorizzazione
5.6.Incoraggiate il feedback
5.7.L'arte di porre le domande
6.Esprimere fatti non ipotesi
7.Descrivere un comportamento
8.Evitate di dare giudizi
9.I limiti dei complimenti
10. Sommario
11. Autovalutazione
7. Mettere tutto insieme
1. Percezioni: ciò che coglie la nostra mente
2. Prime impressioni
3. Un modello di comunicazione