Adolescenza e rischio. Il gruppo classe come risorsa per la prevenzione
Autori e curatori
Contributi
Corinna Cristiani, Stefano Gastaldi, Nicoletta Jacobone, Lidia Leonelli Langer, Alfio Maggiolini, Diego Miscioscia, Gustavo Pietropolli Charmet, Elena Riva, Elena Rosci
Livello
Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari. Testi per psicologi clinici, psicoterapeuti
Dati
pp. 232,   2a ristampa 2008,    4a edizione  2002   (Codice editore 1130.49)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 21.50
Condizione: esaurito
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788846407474

Presentazione del volume

Che rapporto hanno gli adolescenti con il rischio? Adolescenza è sinonimo di rischio? Perché un certo modo di rischiare affascina l'adolescente? Si può delineare un confine fra rischi accettabili, necessari per crescere, e rischi inutili che possono minacciare l'identità fisica, psicologica e sociale dei ragazzi? Quale prevenzione è possibile?

Il testo, nel presentare l'esperienza "Educare per Prevenire" realizzata in molte scuole di Milano e Provincia, cerca di rispondere a queste domande individuando non solo i fattori di rischio dal punto di vista dell'adolescente ma anche dell'adulto e dell'istituzione.

La parte più specifica del volume sta però nella considerazione delle grandi potenzialità del lavoro con il gruppo di adolescenti, utilizzabile come risorsa in un'ottica preventivo-educativa: gli stimoli proposti e la valorizzazione della comunicazione all'interno del gruppo-classe favoriscono l'emergere della cultura del gruppo, alle prese con la rappresentazione dei compiti di crescita, dei conflitti affettivo/relazionali sottostanti e dei conseguenti rischi comportamentali.

L'esperienza illustrata presenta spunti interessanti ed utili per tutti gli operatori che a vario titolo sono impegnati a rendere la scuola più capace non solo di soddisfare le esigenze culturali degli adolescenti, ma anche di offrire momenti di ascolto, di comprensione e di aiuto, al fine di prevenire diverse forme di malessere.

Il testo si sviluppa con una suddivisione in tre parti:

la prima di carattere generale al fine di delimitare e precisare i concetti di crisi, di rischio e di prevenzione secondo diverse accezioni e modelli operativi;

la seconda centrata sulla descrizione dell'esperienza relativa al lavoro con gruppi-classe, realizzata da consulenti psicologi nell'ambito del progetto "Educare per Prevenire" curato dalla Provincia di Milano.

la terza sarà caratterizzata da una analisi dei fattori di rischio e di protezione nella relazione genitori/adolescenti e da una riflessione circa i compiti della scuola a proposito delle possibilità attuali o future di applicazione di interventi di prevenzione inerenti alla tutela della salute in adolescenza.

Franco Giori, psicoterapeuta e criminologo, già consulente presso il carcere minorile "Beccaria" di Milano, attualmente opera all'interno di un CIC (Centro di Informazione Consulenza) di un liceo classico e privatamente soprattutto nell'area della crisi adolescenziale. all'interno dell'Istituto Minotauro ha coordinato il lavoro dei consulenti nel progetto "Educare per vivere" promosso dalla Provincia di Milano.

Indice

Gustavo Pietropolli Charmet, Presentazione
Franco Giori, Introduzione
Alfio Maggiolini, Adolescenza e rischi evolutivi (Adolescenza e rischio: possibili intersezioni; Gli adolescenti italiani di fronte al rischio; Obiettivi e metodi di prevenzione ed educazione alla salute; Cultura del benessere e valori educativi)
Elena Rosci, La prevenzione in adolescenza: una sfida possibile? (L'adolescente "psicologico"; L'adolescente "sociologico"; Gli obiettivi del lavoro preventivo; Gli strumenti del lavoro preventivo)
Franco Giori, L'esperienza educare per prevenire (Presupposti dell'intervento; Il modello di intervento; Il lavoro di gruppo; Riflessioni sul lavoro di gruppo)
Corinna Cristiani, Interventi in classe. a) Educare agli effetti: esperienze di lavoro simbolico con gli adolescenti (Il setting; Risposte e significati; Le trasformazioni: "trasformare l'adolescenza in paesaggio")
Stefano Gastaldi, Interventi in classe. b) La classe fra conflitto e crescita (Il rischio della disgregazione della classe e i compiti evolutivi; Note dai banchi di scuola sull'etica dell'insulto amoroso intergruppale; La classe come risorsa per le situazioni di rischio)
Lidia Leonelli Langer, Interventi in classe. c) Diventare donne, diventare uomini (Premessa: l'identità sessuale; Esempio di un intervento coordinato con il dietologo: il corpo amato-odiato; Il coraggio di essere se stessi "anche in amore")
Nicoletta Jacobone, Gruppo-classe e dinamiche di gruppo (La classe come "gruppo affettivo"; Aspetti relazionali nel gruppo-classe; Dinamiche di gruppo e dinamiche nella classe; La conduzione di un gruppo-classe da parte dell'insegnante; Il tempo e lo spazio nella classe)
Elena Riva, La risposta a rischio degli adulti: genitori e prevenzione (La risposta dell'adulto; La risposta "comprensiva"; La risposta allarmata; Due contro uno; Altri esempi; I gruppi per i genitori)
Diego Miscioscia, Scuola e prevenzione (Come osservare, come capire la scuola; Scuola superiore e legislazione sulla salute; Creatività e gestione della classe nella scuola superiore; La prevenzione dei rischi strutturali nella scuola superiore; La prevenzione dei rischi istituzionali; La prevenzione dei rischi e il ruolo del docente in classe; Scuola del benessere e delle competenze)
Franco Giori, Conclusioni.