Clicca qui per scaricare

Progetti di delocalizzazione industriale, strategie economiche e necessità ecologiche. L’area petroli di Napoli est nel secondo Novecento
Titolo Rivista: ITALIA CONTEMPORANEA 
Autori/Curatori: Valerio Caruso 
Anno di pubblicazione:  2020 Fascicolo: 292 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  29 P. 89-116 Dimensione file:  349 KB
DOI:  10.3280/IC2020-292004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


La storia dell’area petroli di Napoli est è intimamente connessa alle dinamiche della produzioneindustriale locale e alle prospettive di riqualificazione del territorio. Le attività diquest’ampia area integrata, dedita sin dagli anni Venti alla raffinazione e alla distribuzionedel petrolio, hanno lungamente sostenuto la produzione secondaria e garantito l’approvvigionamentoenergetico della città di Napoli e del Mezzogiorno. Contestualmente, la presenzadell’area petroli si è rivelata inquinante e limitante per il territorio di Napoli est: l’ultimoquarto del Novecento è attraversato dai continui interventi volti a rimuovere e delocalizzarequesto "pozzo nero" di promiscuità funzionale, degrado ambientale e disordine nell’uso deglispazi dal tessuto urbano. Un’analisi storica di questi interventi, dei fondamenti delle loro ambizionie delle specifiche cause delle loro delusioni, può rivelare, nel presente, quanto la mancatadelocalizzazione dell’area petroli abbia limitato le prospettive di riqualificazione dell’interaarea orientale di Napoli.


Keywords: Petrolio, Storia industriale, Napoli est, Delocalizzazione, Territorio, Riqualificazione

Valerio Caruso, in "ITALIA CONTEMPORANEA" 292/2020, pp. 89-116, DOI:10.3280/IC2020-292004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche