Il coinvolgimento dei locali nella prevenzione del gioco d’azzardo: un’azione di corresponsabilità attraverso un codice etico

Titolo Rivista: PSICOLOGIA DELLA SALUTE
Autori/Curatori: Luca Biffi, Elena Nita, Gilberto Giudici, Veronica Velasco
Anno di pubblicazione: 2022 Fascicolo: 2 Lingua: Italiano
Numero pagine: 16 P. 129-144 Dimensione file: 256 KB
DOI: 10.3280/PDS2022-002008
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Il gioco d’azzardo si è notevolmente diffuso negli ultimi anni in Italia e conseguentemente sono aumentate le preoccupazioni sulle conseguenze negative su salute, economia e socialità. Una delle strategie considerate efficaci in letteratura per prevenire i rischi legati al gioco consi-ste nel coinvolgimento di esercenti dei locali in cui il gioco viene offerto. Lo studio presenta la valutazione di un’azione di coinvolgimento dei locali che offrono gioco d’azzardo in ambito preventivo, attraverso l’adesione ad un codice etico. Una prima fase si è focalizzata sul con-fronto tra le azioni previste nel codice e le evidenze in letteratura. Successivamente, è stato rea-lizzato uno studio qualitativo per indagare e confrontare tra esercenti che hanno aderito al Co-dice etico e esercenti che non lo hanno fatto alcuni costrutti considerati particolarmente rilevanti per l’attivazione di azioni di prevenzione e il riconoscimento da parte degli esercenti di un ruo-lo preventivo all’interno della comunità. Sono stati coinvolti complessivamente 24 esercenti (11 di questi hanno aderito al codice etico) attraverso 3 focus group. È stata realizzata un’analisi del contenuto. I risultati evidenziano differenze tra gli esercenti che aderiscono al codice etico e quelli che non aderiscono, in particolare nel loro atteggiamento, nella rappresen-tazione e nel riconoscimento della pericolosità del gioco d’azzardo, nella percezione del loro ruolo e della propria possibilità di attuare azioni efficaci a prevenire il gioco d’azzardo patolo-gico. I risultati hanno inoltre permesso di identificare strategie di miglioramento delle azioni previste dal codice etico e di potenziamento del ruolo sociale e preventivo degli esercenti.

  1. Agenzia Dogane Monopoli (2019). Libro Blu. Agenzia Dogane e Monopoli
  2. Ariyabuddhiphongs V. (2013). Problem gambling prevention: Before, during, and after measures. International Journal of Mental Health and Addiction, 11-5: 568-582.
  3. Beckett M., Keen B. and Swanton T.B. (2020a). Staff Perceptions of Responsible Gambling Training Programs: Qualitative Findings. Journal of Gambling Studies, 36: 405-419.
  4. Beckett M., Keen B., Angus D.J., Pickering D. and Blaszczynski A. (2020b). Responsible gambling staff training in land-based venues: a systematic review, International Gambling Studies, 20(2): 331-367. DOI: 10.1080/14459795.2020.173772
  5. Black D.W. and Shaw M. (2019). The epidemiology of gambling disorder. In: Heinz A., Romanczuk-Seiferth N. and Potenza M. (eds.), Gambling disorder. Switzerland: Springer., pp. 29-48.
  6. Braun V. and Clarke V. (2006). Qualitative Research in Psychology Using thematic analysis in psychology Using thematic analysis in psychology. Qualitative Research in Psychology, 3 (2): 77-101.
  7. Calloni L., Capriulo A.P., Torri A., Parisi G., Meroni C., Olivadoti S. e Celata C. (2020). Una “comunità competente” per la prevenzione ed il contrasto al Gioco d’Azzardo Patologico (GAP): esperienze in corso nei territori lombardi. Psicologia di Comunità, 2: 23-40. DOI: 10.3280/PSC2020-00200
  8. Corrao S. (2000). Il Focus Group [The focus group]. Milano: Franco Angeli.
  9. Croce M. (2016). Giochi, giocatori e industria del gioco. Un cambiamento radicale. In: Angelucci N. e Poli R., a cura di, Year Book 2016. Rischi da giocare [Year Book 2016. Risks to be gamed]. Roma: Comunità Edizioni, pp. 11-16.
  10. Delfabbro P., Thomas A. and Armstrong A. (2016). Observable indicators and behaviors for the identification of problem gamblers in venue environments. Journal of Behavioral Addictions, 5(3): 419-28. DOI: 10.1556/2006.5.2016.06
  11. Dowling N.A., Merkouris S.S., Greenwood C.J., Oldenhof E., Toumbourou J.W. and Youssef G.J. (2017). Early risk and protective factors for problem gambling: A systematic review and meta-analysis of longitudinal studies. Clinical Psychology Review, 51: 109-124.
  12. Dufour J., Laudaceur R. and Giroux, I. (2010). Training program on responsible gambling among video lottery employees. International Gambling Studies, 10 (1): 61-80. DOI: 10.1080/1445979100374303
  13. Gainsbury S.M., Blankers M., Wilkinson C., Schelleman-Offermans K. and Cousijn J. (2014). Recommendations for international gambling harm-minimisation guidelines: Comparison with effective public health policy. Journal of Gambling Studies, 30-4: 771-788.
  14. Hing N., Nuske E. and Holdsworth L. (2013). How gaming venue staff use behavioural indicators to assess problem gambling in patrons. Journal of Gambling Issues, 28 (2013): 1-25.
  15. ISTAT (2019). Spese per consumi: Voce di spesa (ECoicop) – dati Istat, 2019. -- Retrieved from: http://dati.istat.it/Index.aspx?QueryId=17912
  16. Ladouceur R., Shaffer P., Blaszczynski A. and Shaffer H.J. (2017). Responsible gambling: A synthesis of the empirical evidence. Addiction Research & Theory, 25(3): 225-235. DOI: 10.1080/16066359.2016.124529
  17. Lester J.N., Cho Y. and Lochmiller C.R. (2020). Learning to Do Qualitative Data Analysis: A Starting Point. Human Resource Development Review, 19 (1): 94-106. DOI: 10.1177/153448432090389
  18. Livingstone C., Rintoul A. and Francis L. (2014). What is the evidence for harm minimisation measures in gambling venues. Evidence Base, 2: 1-24.
  19. Matheson F.I., Sztainert T., Lakman Y., Steele S.J., Ziegler C.P. and Ferentzy P. (2018). Prevention and treatment of problem gambling among older adults: A scoping review. Journal of Gambling Issues, 39: 6-66.
  20. McMahon N., Thomson K., Kaner E. and Bambra C. (2019). Effects of prevention and harm reduction interventions on gambling behaviours and gambling related harm: an umbrella review. Addictive Behaviors, 90: 380-388.
  21. Tanner J., Drawson A.S., Mushquash C.J., Mushquash A.R. and Mazmanian D. (2017). Harm reduction in gambling: A systematic review of industry strategies. Addiction Research & Theory, 25(6): 485-494. DOI: 10.1080/16066359.2017.131020
  22. Velasco V., Scattola P., Gavazzeni L., Marchesi L., Nita I.E. and Giudici G. (2021). Prevention and Harm Reduction Interventions for Adult Gambling at the Local Level: An Umbrella Review of Empirical Evidence. International Journal of Environmental Research and Public Health, 18(18): 9484.
  23. Williams R.J., West B.L. and Simpson R.I. (2012). Prevention of Problem Gambling: A Comprehensive Review of the Evidence. Report prepared for the Ontario Problem Gambling Research Centre. Ontario: Guelph.

    Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Luca Biffi, Elena Nita, Gilberto Giudici, Veronica Velasco, Il coinvolgimento dei locali nella prevenzione del gioco d’azzardo: un’azione di corresponsabilità attraverso un codice etico in "PSICOLOGIA DELLA SALUTE" 2/2022, pp 129-144, DOI: 10.3280/PDS2022-002008