Dossier - La forma del Tractatus. Presentazione

Titolo Rivista: PARADIGMI
Autori/Curatori: Rosaria Egidi
Anno di pubblicazione: 2012 Fascicolo: 3 Lingua: Italiano
Numero pagine: 4 P. 139-142 Dimensione file: 85 KB
DOI: 10.3280/PARA2012-003008
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

L’albero decimale delle proposizioni disegna una precisa mappa cognitiva del Tractatus. Se la si legge per piani successivi di approfondimento, risulta più chiara anche la controversa sezione sull’Io come limite di linguaggio e mondo, con cui culmina l’analisi della "funzione di verità" (linea espositiva 5.1-5.6). Le modalità per cui "la logica riempie il mondo" conducono a un’originale assimilazione di solipsismo e realismo (sviluppo 5.61-5.64); l’irriducibilità del soggetto all’io empirico porta a respingere anche l’idea di un io trascendentale, ed anzi, di ogni a priori extra-logico (5.631-5.634); la metafora del campo visivo denuncia l’ingenuità di attribuirgli una forma in qualche modo allusiva, a imbuto (5.6331). Si mostra infine come persino lo schizzo disegnato da Wittgenstein sia stato falsamente interpretato e riprodotto, e comporti di per sé una radicale revisione dell’esegesi tradizionale.

Rosaria Egidi, Dossier - La forma del Tractatus. Presentazione in "PARADIGMI" 3/2012, pp 139-142, DOI: 10.3280/PARA2012-003008