La domanda abitativa oltre il fabbisogno

Titolo Rivista: TERRITORIO
Autori/Curatori: Stefania Sabatinelli
Anno di pubblicazione: 2016 Fascicolo: 78 Lingua: Italiano
Numero pagine: 6 P. 98-103 Dimensione file: 209 KB
DOI: 10.3280/TR2016-078012
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

I profondi cambiamenti economici e socio-demografici connessi al passaggio al post-fordismo rendono più complesso individuare i contorni di domanda e bisogno in ambito abitativo. Domanda e bisogno sono meno standardizzati che in passato, più mutevoli lungo il ciclo di vita e più soggetti a cambiamenti anche repentini in relazione agli andamenti economici, del mercato del lavoro e di quello immobiliare. In tale quadro l’esercizio, a lungo praticato, di stimare il ‘fabbisogno abitativo’ diviene meno agevole e utile. Il saggio esplora i diversi significati che domanda e bisogno assumono a fronte della grande diversificazione e variabilità di condizioni, percorsi e stili di vita, e come tali cambiamenti interroghino le politiche abitative e sociali, sfidandole sul terreno dell’attivazione, dell’integrazione e dell’innovazione dei diversi settori del welfare locale e degli strumenti in campo

  1. Blossfeld H.P., Buchholz S., Hofaecker D., Bertolini S., 2012, «Selective Flexibilization and Deregulation of the Labor Market. The Answer of Continental and Southern Europe». Stato e Mercato, 96, 3: 363-390. DOI: 10.1425/38643
  2. Bradshaw J.R., 1972, «The Taxonomy of Social Need». In: McLachlan G. (ed.), Problems and Progress in Medical Care. Oxford: Oxford U.P., 1-11.
  3. García M., 2010, «The Breakdown of the Spanish Urban Growth Model: Social and Territorial Effects of the Global Crisis». International Journal of Urban and Regional Research, 34, 4: 967-980. DOI: 10.1111/j.1468-2427.2010.01015.x
  4. Hilti N., 2013, Lebensweltenmultilokal Wohnender. Berlin: Springer.
  5. istat, 2011, La vita quotidiana. Anno 2011. Roma: istat.
  6. istat, 2014, Rapporto Annuale 2014. La situazione del paese. Roma: istat. Ministero dell’Interno, (2015), Gli Sfratti in Italia: Andamento delle Procedure di Rilascio di Immobili ad Uso Abitativo. Aggiornamento 2014. http://ucs.interno.gov.it/ucs/contenuti/168224.htm.
  7. Poggio T., 2008, «La proprietà della casa nella stratificazione sociale». Meridiana, 62:53-69.
  8. Polanyi K., 1944, The Great Transformation: The Political and Economic Origins of Our Time. Boston: Beacon Press (trad. it., 1974, La grande trasformazione. Torino: Einaudi).
  9. Provincia di Milano, 2006a, Gli scenari della domanda residenziale nella provincia di Milano 2006-2015. Rapporto di Ricerca: Quaderno del Piano territoriale, 25.
  10. Provincia di Milano, 2006b, Dossier cresme Sud-Est Milano. Rapporto di Ricerca.
  11. Ranci C., Sabatinelli S., 2015, «Le politiche contro la povertà». In: Ranci C., Pavolini E. (a cura di), Le politiche di welfare. Bologna: il Mulino, 113-141.
  12. Tosi A., 2003a, «Introduzione». In: Id. (a cura di), Verso l’edilizia sociale. Le politiche abitative in Lombardia tra nuovi bisogni e ridefinizione dell’azione pubblica. Milano: Guerini e Associati, 11-14.
  13. Tosi A., 2003b, «La domanda sociale» In: Tosi, op. cit., 23-51.

Stefania Sabatinelli, La domanda abitativa oltre il fabbisogno in "TERRITORIO" 78/2016, pp 98-103, DOI: 10.3280/TR2016-078012