Situazione e prospettive del turismo asiatico in Italia

Titolo Rivista: QUADERNI DI ECONOMIA DEL LAVORO
Autori/Curatori: Antonella Decandia
Anno di pubblicazione: 2016 Fascicolo: 106 Lingua: Italiano
Numero pagine: 42 P. 181-222 Dimensione file: 311 KB
DOI: 10.3280/QUA2016-106010
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Il continente asiatico ha un ruolo da protagonista nella mappa dell’economia mondiale. Le previsioni per l’inbound internazionale quest’anno superano i 550 milioni di visitatori. Per l’outbound, nel 1990 il turismo internazionale asiatico era composto da 59 milioni di persone, oggi è di oltre 220 milioni. Per l’Italia i turisti asiatici stanno diventando un asset strategico per il loro potere d’acquisto elevato, i bassi conflitti, il loro contributo alla stagionalità del settore turistico ed il loro interesse per il patrimonio, l’arte e lo stile di vita italiani. Uno dei principali problemi che deve affrontare il settore del turismo italiano nel caso dell’Asia è la differenza nelle abitudini, la mancanza di conoscenza delle lingue straniere e del protocollo di accoglienza. Si tratta di un turista particolarmente impegnativo, che, anche se spesso non fa molti commenti "in situ" sul tipo di trattamento ricevuto, al rientro a casa esprime le sue opinioni sui social network locali e commenta all’interno del proprio ambiente l’esperienza di viaggio, con un’eco molto grande per entrambi gli aspetti positivi e negativi. Per questo, comprendere appieno i turisti asiatici è essenziale per l’intera industria del turismo italiano. Mentre negli ultimi anni il turismo dalla Cina assurge all’onore delle cronache, poco si sa del turismo proveniente da altre nazioni asiatiche. Questo studio analizza le caratteristiche e le peculiarità non solo dei turisti provenienti dalla Cina, ma anche da altri Paesi dell’Estremo Oriente, come Hong Kong, Taiwan, Corea e Giappone, e del Sud-est asiatico come Myanmar, Thailandia, Vietnam, Singapore, Malesia, Indonesia e Filippine, con consigli su come adeguare l’offerta turistica per ciascuno di questi ospiti con le loro similitudini e differenze.

  1. Aa. Vv. (2016). Interventi alla conferenza Azimut-Unioncamere Lazio: L’attrazione di investimenti dall’Asia un’opportunità per le PMI. Roma, 28 gennaio.
  2. Arlt W. G. (2012). Are You Ready ? For Chinese International Travellers. Heide: COTRI.
  3. Decandia A. (2013). Buone pratiche nel turismo outbound cinese. Quaderni di economia del lavoro, 100. --Testo disponibile al sito: www.francoangeli.it/Riviste/Scheda_Rivista. aspx?idArticolo=49419.
  4. Decandia A. (2014). Il sistema scolastico cinese e la mobilità degli studenti: flussi, criticità e opportunità. Quaderni di economia del lavoro, 102. --Testo disponibile al sito: www.francoangeli.it/riviste/Scheda_Rivista.aspx?IDArticolo=52842&idRivista=80.
  5. Farnesina, Info Mercati Esteri (2016). Paesi. --Testo disponibile al sito: http://www.infomercatiesteri.it/Paesi.php#5.
  6. Graff R. (2015). China - The Future of Travel. London: Leyoba.
  7. JNTO Japan National Tourism Organization. --http://www.jnto.go.jp/eng/ In italiano: https://www.turismo-giappone.it/, statistiche https://www.jnto.go.jp/eng/ttp/sta/.
  8. MacaoStatistics &Census Service. --http://www.dsec.gov.mo/default.aspx.
  9. Macao Tourism.-- http://mtdplus.macaotourism.gov.mo/.
  10. Ministero Affari Esteri-ENIT (2016). Cina e Hong Kong. Rapporto Congiunto Ambasciate/ Consolati/ENIT 2016.
  11. Ministero Affari Esteri-ENIT (2016). Repubblica di Corea. Rapporto Congiunto Ambasciate/ Consolati/ENIT 2016.
  12. Ministero Affari Esteri-ENIT (2016). Giappone. Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ ENIT 2016.
  13. Ministero Affari Esteri-ENIT (2016). Myanmar. Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ ENIT 2016.
  14. Ministero Affari Esteri-ENIT (2016). Thailandia. Rapporto Congiunto Ambasciate/ Consolati/ENIT 2016.
  15. Ministero Affari Esteri-ENIT (2016). Vietnam. Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ ENIT 2016.
  16. Ministero Affari Esteri-ENIT (2012). Singapore. Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ ENIT 2012.
  17. Ministero Affari Esteri-ENIT (2016). Malesia. Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ ENIT 2016.
  18. Ministero Affari Esteri-ENIT (2015). Indonesia. Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ ENIT 2015.
  19. Ministero Affari Esteri-ENIT (2015). Filippine. Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ ENIT 2015.
  20. Tourism Bureau, Republic of China (Taiwan)-- http://eng.taiwan.net.tw/m1.aspx?sNo=0002004
  21. Tourism Bureau, Republic of China (Taiwan) --http://admin.taiwan.net.tw/statistics/year_en.aspx?no=15.
  22. Tourism Bureau, Republic of China (Taiwan) --http://admin.taiwan.net.tw/statistics/market_en.aspx?no=16.

Antonella Decandia, Situazione e prospettive del turismo asiatico in Italia in "QUADERNI DI ECONOMIA DEL LAVORO" 106/2016, pp 181-222, DOI: 10.3280/QUA2016-106010