Clicca qui per scaricare

Le due facce della mimesi. La teoria mimetica di Girard, la simulazione incarnata e l'identificazione sociale
Titolo Rivista:  PSICOBIETTIVO
Autori/Curatori: Vittorio Gallese
Anno di pubblicazione: 2009 Fascicolo: 2 Lingua: Italiano
Numero pagine: 24 P. 77-100 Dimensione file: 346 KB
DOI: 10.3280/PSOB2009-002005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più, clicca qui e qui


Cruciale nella Teoria Mimetica di Girard è il concetto di desiderio mimetico, visto come mimesi di appropriazione, la fonte principale dell’aggressività e della violenza che caratterizza la nostra specie. Il valore intrinseco degli oggetti del nostro desiderio non è rilevante così come il fatto che gli oggetti stessi sono gli obiettivi del desiderio altrui. Si potrebbe obiettare in principio contro tale visione del genere umano così apparentemente negativa e unilaterale, in generale, e della mimesi, in particolare. Tuttavia, tale argomento traviserebbe il pensiero di Girard. Girard stesso ha riconosciuto che il desiderio mimetico è anche un bene in sé, perché è alla base dell’amore, e cosa ancora più importante perché è il rivelarsi dell’individuo. Partendo dal concetto di desiderio come apertura agli altri discuterò, da un punto di vista neuroscientifico, le implicazioni per la cognizione sociale della mimesi sullo sfondo della Teoria Mimetica di Girard, un quadro di partenza ideale per favorire un approccio multidisciplinare allo studio dell’intersoggettività umana. Sarà postulato che una differente, non mutualmente esclusiva, lettura della mimesi conduce all’identificazione sociale e quindi alla socialità. La mimesi non è intrinsecamente buona o cattiva, ma ha le potenzialità per portare non solo alla violenza mimetica, ma anche agli aspetti più creativi della cognizione umana. I risultati della ricerca empirica nel campo delle neuroscienze e della psicologia dell’età evolutiva mostrano che questa spiegazione della mimesi trova solide prove a sostegno. Concluderemo che una spiegazione approfondita e biologicamente plausibile dell’intersoggettività umana richiede l'integrazione di entrambe le facce della mimesi.



Keywords: René Girard; desiderio mimetico; simulazione incarnata; neuroni specchio.




    1. Impossibile comunicare con Crossref: Errore del server remoto: (404) Non trovato.
    Vittorio Gallese, Le due facce della mimesi. La teoria mimetica di Girard, la simulazione incarnata e l'identificazione sociale in "PSICOBIETTIVO" 2/2009, pp. 77-100, DOI:10.3280/PSOB2009-002005

         


    FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche
    Acquista qui

    Informazioni sulla rivista

    Sottoscrivi il FEED
    per conoscere subito
    i contenuti dell'ultimo fascicolo di questa Rivista

    English Version

    Download credit

    Pubblicità