La disciplina dell’Unione europea in materia di aiuti di stato applicata al settore turistico-ricreativo

Titolo Rivista: RIVISTA ITALIANA DI DIRITTO DEL TURISMO
Autori/Curatori: Riccardo Vuillermoz
Anno di pubblicazione: 2011 Fascicolo: 2 Lingua: Italiano
Numero pagine: 18 P. 27-44 Dimensione file: 167 KB
DOI: 10.3280/DT2011-002003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Dopo aver richiamato rapidamente le condizioni necessarie affinché una intervento pubblico possa essere qualificato aiuto di Stato, l’articolo analizza l’approccio della Commissione e la giurisprudenza in merito a queste stesse condizioni applicate a casi specifici relativi al settore turistico- ricreativo. L’articolo si concentra in particolare sulla prassi e giurisprudenza relative all’analisi sull’incidenza sugli scambi tra gli Stati membri, ma analizza anche altre condizioni: trasferimento di risorse statali, vantaggio economico e selettività, incidenza sulla concorrenza. Infine, l’articolo esamina alcuni aspetti dell’approccio della Commissione europea sulla compatibilità con il mercato interno degli aiuti a questo settore.

Riccardo Vuillermoz, La disciplina dell’Unione europea in materia di aiuti di stato applicata al settore turistico-ricreativo in "RIVISTA ITALIANA DI DIRITTO DEL TURISMO" 2/2011, pp 27-44, DOI: 10.3280/DT2011-002003