Pratiche di concertazione e sviluppo locale

Paola De Vivo

Pratiche di concertazione e sviluppo locale

L'esperienza dei Patti Territoriali e dei Pit della Regione Campania

Edizione a stampa

22,50

Pagine: 192

ISBN: 9788846453273

Edizione: 1a edizione 2004

Codice editore: 1520.429

Disponibilità: Buona

"Pratiche di concertazione locale" sono attualmente in corso in molti contesti regionali italiani, ma di certo la Campania è stata, ed è, uno dei laboratori più interessanti. Chiunque osservi una mappa degli strumenti della programmazione negoziata presenti in Campania, rimane colpito dal fatto che questa regione ne è quasi interamente ricoperta.

A voler tener conto della sola diffusione, si potrebbe già forse sostenere che gli strumenti della programmazione negoziata hanno assunto un ruolo centrale sia nei percorsi di sviluppo innescati in questa regione che nella ridefinizione dell'intervento statale. Più complessa appare invece la questione se si va oltre il semplice dato quantitativo.

In che modo si modifica concretamente l'azione dello stato, quali soggetti istituzionali e sociali contribuiscono maggiormente alla trasformazione in corso, quali ostacoli intralciano il cammino di questi stessi strumenti e quali reali benefici stanno apportando all'economia, alla politica, alle società locali sono alcuni degli argomenti affrontati nel volume. A monte di questa complessità vi è inoltre il problema teorico del come vengono costruite e realizzate queste nuove politiche, un problema che rinvia a sua volta al tema di come avviare e generare forme di cooperazione che aiutino a sostenere lo sviluppo delle società locali.

Queste problematiche fanno da sfondo alla presentazione dei risultati di alcune ricerche empiriche condotte sui patti campani e su tre Pit, che hanno posto in particolare l'attenzione sulle capacità degli attori locali e sulle modalità con cui essi affrontano e risolvono i nodi dello sviluppo territoriale.

Paola De Vivo è professore associato presso la Facoltà di Sociologia dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, dove attualmente insegna due moduli: Impresa e istituzioni sociali e Sviluppo di impresa e azione pubblica. Ha svolto numerose ricerche sui fattori socio-economici dello sviluppo locale meridionale e sui processi di trasformazione nella pubblica amministrazione. Tra le sue pubblicazioni: Sviluppo locale e Mezzogiorno (Angeli 1997).


Francesco Paolo Cerase, Introduzione. Studiare i Patti Territoriali nel Mezzogiorno
(Un compito difficile: come transitare da uno sviluppo mancato ad uno sviluppo possibile; La Programmazione Negoziata; Il Patto in pratica; Dai Patti ai Progetti Integrati Territoriali; Opere citate)
La concertazione, lo sviluppo e la formazione della fiducia locale. I Patti e i Pit campani: osservazioni dal campo
(La "ricostruzione" della fiducia e la diffusione di Patti e di Progetti Integrati in regione; La funzione di mediazione delle reti politiche locali; Gli "strumenti" e la fiducia; I caratteri socio-economici dei Patti e dei Pit in regione; Dov'è la fiducia, se c'è; Costruite e ridare "fiducia": il Patto e i Pit come strumenti per il "riscatto" territoriale; L'attivazione e la fiducia dispersa. Il locale messo alla prova e il "fai da te"; L'istituzionalizzazione di un Patto. La fiducia instabile: quando ritorna la politica; Gli esiti dei patti campani: soltanto una questione di fiducia?)
Concertare la fiducia a livello locale: gli eventi, gli attori e gli esiti del Patto di Benevento
(Il rilancio della provincia beneventana ed il Patto Territoriale per lo sviluppo; La concertazione da "autodidatti": la prima fase degli accordi e l'impronta imprenditoriale; "Negoziare" la fiducia; Su che cosa ci si accorda: i risultati della concertazione "periferica" e l'approvazione del Patto; La fase due: il ritorno della politica locale; Le imprese e il Patto. Perché un'impresa decide di aderire ad un Patto per lo sviluppo; Come finisce la storia di questo Patto e che esperienza ne hanno tratto i diversi soggetti che vi hanno preso parte?)
Concertare la fiducia a livello locale: gli eventi, gli attori e gli esiti del Patto dell'area a Nord-Est di Napoli
(La genesi. Sconfiggere, insieme, la disoccupazione; Nasce il Patto Territoriale della provincia a Nord-Est di Napoli ed è un patto nazionale; I territori del Patto. Aspetti economici e sociali; Come intervenire sulle società locali; La negoziazione degli interessi locali; Il Patto Territoriale dell'area di Napoli Nord-Est diventa un Patto comunitario. La "nuova avventura"; La gestione del Patto di Azione e l'attuazione degli interventi; Prima e dopo il Patto. Quel che c'era e quel che c'è)
Elena Borrelli, Appendice 1. Gli sviluppi delle pratiche concertative: dai Patti ai Pit
(I Progetti Integrati Territoriali nella regione Campania; Il PI "Grandi Attrattori Culturali" area Pompei-Ercolano; Il Progetto Integrato "Città del fare"; Alcune considerazioni in merito ai Progetti Integrati Territoriali)
Flavia Izzo, Appendice 2. I Patti Territoriali ed i Progetti Integrati Territoriali campani: il quadro
(Introduzione; I Patti campani; I settori in cui intervengono i Patti per lo sviluppo locale; Lo stato dell'arte dei Patti che hanno già ricevuto le erogazioni; La situazione degli altri patti; I Pit in Campania; I Pit con decreto di approvazione; Alcune considerazioni sull'andamento dei Patti e dei Pit campani)

Contributi:

Collana: Sociologia

Argomenti: Sociologia economica, del lavoro e delle organizzazioni

Livello: Studi, ricerche

Potrebbero interessarti anche