Le nostre spedizioni verranno sospese per la pausa estiva dal 27 luglio al 21 agosto (inclusi). Buone vacanze!
Progetto Chirone

Attivecomeprima, Fondazione Aiom

Progetto Chirone

Quando il medico diventa paziente. La prima indagine in Italia sui medici che vivono o hanno vissuto l'esperienza del cancro

Il libro pubblica i risultati della prima indagine, eseguita in Italia, sui medici che si ammalano di cancro. Attraverso la voce di oltre 100 medici si offono al nostro sguardo momenti come la scoperta della malattia, la scelta del medico e delle cure, i cambiamenti nella vita personale e sociale, nella professione e nei rapporti con i pazienti dopo il cancro.

Edizione a stampa

14,50

Pagine: 112

ISBN: 9788846489982

Edizione: 1a edizione 2007

Codice editore: 2000.1204

Disponibilità: Buona


Questo libro pubblica i risultati della prima indagine, eseguita in Italia, sui medici che si ammalano di cancro.
L'esperienza umana e professionale del medico ammalato, che richiama il mito del centauro Chirone, il "guaritore ferito" che smette di soffrire solo diventando mortale, appare qui in una inedita e ricca visione, fornita da oltre 100 medici. La scoperta della malattia, la scelta del medico e delle cure, i cambiamenti nella vita personale e sociale, nella professione e nei rapporti con i pazienti dopo il cancro, sono aree di ricerca e veri e propri spaccati di vita finora mai esplorati, che si offrono per la prima volta al nostro sguardo.
Testimonianze dirette e dati di ricerca concordano nell'indicare come la figura del medico si stia trasformando. I cambiamenti visibili nei travagli dell'esperienza personale di malattia svelano infatti i germi di un più ampio mutamento del modo di interpretare il ruolo. Un modo che lascia spazio maggiore all'umanità e al benessere affettivo come valori ricercati dal medico per sé e per il paziente.
Ne scaturisce l'idea che sia veramente possibile e necessaria la coesistenza del bene di chi cura e del bene di chi è curato.

ATTIVEcomeprima Onlus lavora dal 1973 per il sostegno globale della persona colpita al cancro. Ha sviluppato metodologie ora adottate da molte altre organizzazioni italiane nel campo oncologico.
La Fondazione AIOM è nata con l'obiettivo di trasferire le conoscenze più avanzate alle persone oggi colpite da tumore, nonché di federare tutte le realtà dell'oncologia italiana.



Roberto Labianca, Prefazione
Ada Burrone, Prefazione
Alberto Ricciuti, Inquadramento culturale e senso del progetto
(Perché ad Attivecomeprima; Perché "Progetto Chirone"; Sulla natura peculiare della medicina)
Manuela Provantini, Organizzazione della ricerca
Francesca Della Beffa, Nota metodologica
(Caratteristiche e scopo dello studio; I dati; Popolazione campione; Analisi descrittive; Analisi multivariata)
Stefano Gastaldi, Dalla diagnosi alla vita "dopo": i risultati della ricerca
(Gli screening oncologici; La scoperta della malattia; La diagnosi; I pensieri che si fanno quando si ha la conferma della malattia; Prognosi; Chi mi cura e come?; Tenere riservata, o no, la notizia della propria malattia?; Come cambia la vita dopo la malattia?; La modificazione di alcuni comportamenti dopo la malattia; Malattia e lavoro; La modificazione del rapporto con i pazienti; Chi cambia col paziente, cambia anche la propria vita (o viceversa)?; Piccoli Profili)
Claudio Verusio, Doctoring Doctors: curare un collega ammalato di cancro
Mariagrazia Lazzari, L'esperienza di una radiologa che ha vissuto la malattia: cosa vuol dire fare senologia prima e dopo il tumore al seno
Silvia Villa, Voglio continuare a fare l'oncologo
(Conclusioni)
Alberto Ricciuti, Stefano Gastaldi, Conclusioni
Appendici.

Contributi: Ada Burrone, Francesco Della Beffa, Stefano Gastaldi, Roberto Labianca, Maria Grazia Lazzari, Manuela Provantini, Alberto Ricciuti, Claudio Verusio, Silvia Villa

Collana: Varie

Argomenti: Testi per medici, infermieri, operatori sanitari - Medicina e prevenzione

Potrebbero interessarti anche