Architettura in trasformazione. Problemi critici del progetto sull'esistente
Autori e curatori
Contributi
Benedetto Todaro
Livello
Saggi, scenari, interventi. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 208,      1a edizione  2009   (Codice editore 85.53)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 27.50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856804225

In breve
Le tappe salienti del ragionamento teorico e della pratica progettuale maturate intorno all’opera di trasformazione dell’esistente, un volume che illustra come il rapporto con le manifestazioni fisiche del passato, considerate “materiale di progetto”, sia stato interpretato, di volta in volta, a seconda dell’onda lunga del pensiero filosofico di ogni periodo.
Presentazione del volume

La trasformazione dell'esistente si configura come uno degli ambiti che, nell'architettura, raggiunge un alto grado di complessità, chiamando in causa tutte le risorse della disciplina. Si tratta quasi di un progetto di secondo grado, legato alla pratica del restauro architettonico ma al contempo dotato di una specificità disciplinare del tutto autonoma. Nella storia culturale dell'architettura l'opera di trasformazione dell'esistente, soprattutto nel contesto italiano, ha rivestito costantemente un ruolo fondante del ragionamento teorico come anche della pratica progettuale.
Questo libro ripercorre le tappe salienti di questa vicenda, evidenziando come il rapporto con le manifestazioni fisiche del passato sia stato interpretato, di volta in volta, seguendo l'onda lunga del pensiero filosofico di ogni periodo.
Le preesistenze sono "materiale di progetto": in quanto tali, l'autore contemporaneo ne può disporre il destino, interpretandole ed inserendole nella vita delle nuove architetture. Le modalità di questo processo ermeneutico sono ampie e diversificate, tanto da costringere i progettisti a mettere in gioco tutte le loro capacità perché antico e nuovo possano convivere, armoniosamente, nello stesso orizzonte di cose. Costruzione, utilità, bellezza: viene chiamato in causa l'intero spettro degli strumenti del progetto, sino a riflettere sull'architettura in toto.
Nonostante il carattere fondante di questa problematica, la riflessione critica in merito risulta ancora frammentaria e disarticolata. Scopo di questo libro è pertanto riordinare i ragionamenti ed i problemi critici all'interno di un sistema metodologico coerente.

Federico De Matteis è ricercatore presso la Facoltà di Architettura "Valle Giulia", "Sapienza" Università di Roma, dove insegna Progettazione architettonica.

Indice


Benedetto Todaro, Prefazione. Le due culture del progetto
L'uomo e l'architettura nell'arena del tempo
La trasformazione dell'esistente nel pensiero architettonico
Linguaggio e morfologia: preesistenze e venustas
Tecnica e costruzione
Riutilizzo e rifunzionalizzazione
Il progetto dell'esistente nella cultura architettonica italiana
Conclusione. La persistenza dell'architettura
Bibliografia
Indice analitico.