Lavorare di cuore. Il desiderio nelle professioni educative
Autori e curatori
Contributi
Pierangelo Barone, Francesco Cappa, Riccardo Massa, Jole Orsenigo, Matteo Ripamonti, Gisella Rossini, Laura Selmo, Stefania Ulivieri Stiozzi, Lucia Zannini
Livello
Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 190,   2a ristampa 2019,    1a edizione  2010   (Codice editore 565.16)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 25,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856830385

In breve
L’Archivio Riccardo Massa intende riaprire e tenere vivo il dibattito pedagogico intorno al tema del desiderio nelle pratiche educative e più in generale di cura. Per questo rende nuovamente disponibili, in uno stesso volume, tre interventi di Riccardo Massa insieme al contributo di chi ne ha seguito le tracce.
Presentazione del volume

Il lavoro educativo chiede la messa in questione di sé, non solo come professionisti. Non si tratta di un lavoro da poco, naturale o spontaneo, ma di un raffinato esercizio consapevole in situazione. Quale effetto produce lo sbilanciarsi verso l'Altro? Fino a dove è pedagogicamente lecito spingersi?
Se il desiderio, spesso non-detto, si fa presente nell'agìto delle professioni educative, solitamente è occasione di scandalo, allarme e censura, raramente possibilità di riflessione. L'Archivio Riccardo Massa intende riaprire e tenere vivo il dibattito pedagogico intorno al tema del desiderio nelle pratiche educative e più in generale di cura. Per questo rende nuovamente disponibili, in uno stesso volume, tre interventi di Riccardo Massa insieme al contributo di chi ne ha seguito le tracce. Sono presenti le voci di Pierangelo Barone, Francesco Cappa, Jole Orsenigo, Matteo Ripamonti, Gisella Rossini, Laura Selmo, Stefania Ulivieri Stiozzi e Lucia Zannini.
È in discussione il modo in cui il desiderio di educare si traduca in esperienze effettivamente appassionanti, tali da lasciare il segno.

Jole Orsenigo è ricercatrice presso l'Università degli Studi di Milano-Bicocca dove insegna Ermeneutica della formazione. È responsabile dell'Archivio Riccardo Massa e socia fondatrice del Centro Studi Riccardo Massa. Per i tipi della FrancoAngeli ha curato, con altri, il testo: Riccardo Massa. Lezioni su l'esperienza della follia (2002).

La Clinica della formazione è una metodologia di studio e ricerca, di consulenza e supervisione, volta a esplicare le dimensioni pedagogiche latenti nella normalità dei processi educativi e formativi. La collana ad essa dedicata presenterà approfondimenti epistemologici, metodologici e dottrinali, indagini e testimonianze, proposte operative e resoconti critici sui temi attuali dell'educazione e della formazione, con particolare attenzione al dibattito internazionale sulla ricerca qualitativa nelle scienze umane. Si tratta di una collana aperta a ogni contributo di rilievo e ai differenti contesti organizzativi, dalla scuola ai servizi alla persona, dalla formazione aziendale e professionale all'animazione sociale, dall'autoformazione individuale e di gruppo all'educazione familiare.

Indice


Jole Orsenigo, Introduzione
Parte I. Il discorso
Riccardo Massa, L'educazione ai sentimenti
Riccardo Massa, Desiderio, struttura, formazione
Riccardo Massa, Educazione e seduzione
(Tre movimenti concettuali; Il carattere costitutivamente deduttivo della formazione; Due registri per l'educazione; Cinque famiglie di significati; Quattro figure velenose; Giovanni l'educatore; Quattro approfondimenti. La cura; La clinica della formazione; Gli amanti)
Parte II. Il dialogo
Gisella Rossini, Lucia Zannini, Esprimi un desiderio. Lavorare con il cuore nelle pratiche di prevenzione
(Salute e prevenzione; Prevenzione e desiderio; Desiderio ed educazione; La sessualità come "schema di riferimento" nelle pratiche educative e preventive)
Jole Orsenigo, Tra pederastia e pedofilia: il posto vuoto della passione educativa
(Perché educare, ancora?; Eros ed educazione: una provocazione?; Costumi antichi e pratiche moderne: le regole di un galateo pedagogico; Il transfert pedagogico come amore legittimo in educazione; Perché Socrate ha un desiderio più forte)
Laura Selmo, "Per il tuo bene..."
(Lavoro educativo e relazione educativa; La retorica del bene dell'Altro nella relazione educativa; Tra seduzione, eros ed educazione; A tu per tu per riconoscersi; L'Amore autentico che umanizza il desiderio; Il bene dell'Altro e il dispositivo: fra relazione e materialità)
Pierangelo Barone, Corpi desiderati e immaginario sessuale
Matteo Ripamonti, Corpo a corpo. Tra ombre e violenza
(Tra sessualità educativa ed educazione sessuata; La seduzione nella rete del dispositivo; Seduzione, relazione ed educazione; Educare è violentare; Il dispositivo come corpo erotico)
Stefania Ulivieri Stiozzi, Apprendisti di desiderio. Lavorare il desiderio, abitare il legame
(Desiderio sapiente a servizio della vita: bambini nel tempo)
Francesco Cappa, La traccia vivente. Desiderio dell'educatore e desiderio di formazione
(Il desiderio di Rousseau; Immagine di sé e desiderio dell'altro; Fantasma e desiderio di formazione)
Riccardo Massa, Appendice. I miei méntori.