Il tempo e la complessità. Teorie e metodi dell'antropologia culturale
Autori e curatori
Contributi
Riccardo Cruzzolin, Paola Falteri, Giovanna Guerzoni, Vincenzo Matera, Rosa Parisi, Gianfranca Ranisio, Patrizia Resta
Argomenti
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 288,      1a edizione  2017   (Codice editore 62.75)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 29,50
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891744630

In breve
Gli antropologi sono oggi chiamati a riflettere su tematiche sempre più ampie e nuove, per la complessità della società e le questioni epistemologiche connesse alla disciplina; allo stesso tempo sono portati a focalizzare specifici aspetti della ricerca sociale. Il volume intende fornire alcuni strumenti teorico-metodologici utili per cogliere tale complessità, anche attraverso le bibliografie che accompagnano i diversi saggi raccolti.
Presentazione del volume

Il volume, la cui impostazione manualistica affronta alcune delle tematiche trattate dall'antropologia contemporanea, è composto da saggi di taglio storico e teorico-metodologico, con esempi tratti da studi e ricerche sul campo. Sono oggetto di riflessione la storia dell'antropologia e le analisi di alcuni nodi teorici contemporanei (Vincenzo Matera); l'antropologia giuridica e le sue tematiche etico-politiche sul piano teorico e storico (Patrizia Resta); l'antropologia della disabilità e il concetto di embodied space come chiave di lettura per collegare la disabilità in relazione agli ambienti urbani (Gianfranca Ranisio); l'antropologia urbana nelle sue correnti principali (Riccardo Cruzzolin); l'antropologia della famiglia, dalle sue formulazioni classiche fino alle famiglie omoparentali (Rosa Parisi); il complesso dibattito riguardante razzismo e antirazzismo sul piano storico e istituzionale, con riferimento alle migrazioni e alla globalizzazione (Fiorella Giacalone); le fasi del ciclo di vita e la diversa articolazione oggi dei riti di passaggio (Paola Falteri); i modelli educativi e le contraddittorietà delle seconde generazioni all'interno della scuola (Giovanna Guerzoni).
Gli antropologi sono oggi chiamati a riflettere su tematiche sempre più ampie e nuove, per la complessità della società e le questioni epistemologiche connesse alla disciplina; allo stesso tempo sono portati a focalizzare specifici aspetti della ricerca sociale. Il volume intende fornire alcuni strumenti teorico-metodologici utili per cogliere tale complessità, anche attraverso le bibliografie che accompagnano i diversi saggi.

Fiorella Giacalone è professore associato di Antropologia culturale presso il Dipartimento di Scienze Politiche, Università di Perugia ed è coordinatrice dei Corsi di laurea triennale in Servizio Sociale e della Magistrale di Sociologia e Politiche Sociali. È membro italiano della rete europea FER Eurethno del Consiglio d'Europa e della EASA (European Association Social Anthropology).

Indice
Vincenzo Matera, Studiare la diversità culturale: prospettive e spunti metodologici
(La costruzione di sapere antropologico; Positivismi antropologici; Struttura, interpretazione, dialogo; Mutamenti, conflitti, trasformazioni; Riferimenti bibliografici)
Fiorella Giacalone, Razza, razzismo e migrazioni: uno sguardo storico-critico
(Il razzismo biologico, monogenesi e poligenesi; L'antirazzismo di Franz Boas; L'eugenetica: da Galton al nazismo; "Race Question" nei documenti UNESCO e Lévi-Strauss; Studi post-coloniali, dinamiche di genere e violenza strutturale; Il neo-razzismo e le differenze culturali; Il razzismo istituzionale; Migranti, media e social network; Riferimenti bibliografici)
Patrizia Resta, Il campo dei diritti. L'approccio dell'antropologia giuridica
(L'antropologia giuridica; Diritti; Del pluralismo giuridico e normativo; La vendetta; A mo' di conclusioni; Riferimenti bibliografici)
Gianfranca Ranisio, La disabilità: un approccio antropologico
(Definizione; Disabilità e antropologia medica; Disabilità e società; Universalismo e classificazioni internazionali; Antropologia e prospettiva transculturale; L'auto-etnografia di antropologi con disabilità; La disabilità intellettuale collegata a disturbi dell'apprendimento; Malattie croniche, invecchiamento e disabilità; Riferimenti bibliografici)
Rosa Parisi, Uno sguardo antropologico sulla famiglia che cambia
(Introduzione; Strutture familiari; Definizioni di famiglia; La famiglia negli studi antropologici; Nuove forme di famiglia; Non una ma mille famiglie; Riferimenti bibliografici)
Paola Falteri, Dalla nascita alla morte: riti di passaggio e prime fasi del ciclo di vita in una prospettiva di genere
(La nozione di ciclo di vita; Van Gennep e i riti di passaggio; "Dalla culla alla bara"; Ridefinizioni di campo; Le prime fasi del ciclo di vita; Riferimenti bibliografici)
Riccardo Cruzzolin, Antropologia urbana
(La scuola di Chicago; La scuola di Manchester; La nuova antropologia urbana; Gli antropologi in città: questioni; L'antropologia della città; L'antropologia urbana in Italia; Riferimenti bibliografici)
Giovanna Guerzoni, Le dinamiche interculturali nella scuola: uno sguardo antropologico
(Premessa: alle origini dell'antropologia dell'educazione; "Seconde generazioni": processi migratori, inclusione socioculturale e contesti scolastici; Drop-out, insuccesso scolastico e disaffezione: crisi della scuola tra diseguaglianza sociale e diversità culturale; Il setting educativo: tra structure e agency; Conclusioni; Riferimenti bibliografici)
Gli autori.


  • Antropologia
  • Pubblicazioni in Open Access


    Pubblicità