Teatromoto. Utopie possibili e scenari da realizzare
Autori e curatori
Contributi
Michele Battistella, Ivana Conte, Peppe Coppola, Margherita Di Maio, Alma Gentinetta, Loredana Perissinotto, Vittorio Salomoni, Michele Silenzi, Donatella Trotta
Livello
Testi per professional
Dati
pp. 156,      1a edizione  2019   (Codice editore 1257.55)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 20,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 13,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 13,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Teatromoto è un progetto ideato già all’indomani del sisma del 6 aprile 2009 che ha colpito la città dell’Aquila, al quale hanno contribuito diverse professionalità degli ambiti più svariati con l’obiettivo di lasciare una traccia nella comunità adottata. Il libro raccoglie i lunghi anni di lavoro, le storie, i volti, le rovine di un paese che ancora fatica a ritrovare la propria identità.
Presentazione del volume

Teatromoto è un progetto ideato già all'indomani del sisma del 6 aprile 2009 che ha colpito la città de L'Aquila, al quale hanno contribuito diverse professionalità degli ambiti più svariati. L'intervento, sin dal momento della sua ideazione, si è posto l'ambizioso obiettivo di lasciare una traccia nella comunità adottata: quindi non una presenza di passaggio, significativa ma non determinante, bensì un lavoro paziente sul territorio e con le persone, per permettere il riappropriarsi di luoghi e tempi dello stare insieme in vista di un affido condiviso. Il libro raccoglie i lunghi anni di lavoro, le storie, i volti, le rovine di un paese che ancora fa fatica a ritrovare la propria identità.

Valeria Esposito, counselor, è nata e vive a Vico Equense (Na). Il suo percorso professionale ha inizio come operatore in una comunità semiresidenziale per tossicodipendenti; si occupa in seguito di minori a rischio, nell'area compresa tra la penisola sorrentina e Torre Annunziata (Na), curando anche i contesti familiari. Attualmente lavora nell'ambito delle politiche giovanili: dal 1996 conduce gruppi di adolescenti nell'ottica della crescita consapevole, concludendo i percorsi con campi estivi. Dal 2008, per Agita, coordina e dirige progetti finalizzati all'integrazione della comunità sul territorio. L'interesse e la cura per l'altro sono le direttrici su cui si articola il suo lavoro. Crede fermamente che non si nasca per legarsi nell'odio, ma nell'amore. Usa carta e penna per i suoi scritti. Ama Dostojewskji e Saramago.

Indice
Antonello Caporale, Nota introduttiva
Loredana Perissinotto, Prefazione
Valeria Esposito, Prologo. Un terremoto di tanti anni fa
Teatromoto: La Ri/Creazione
(Esperienza nella tendopoli di San Demetrio ne' Vestini (AQ), 2009; In appendice "Commentarii de theatrimotu demetriano"
Teatromoto: Il Ritorno
(Esperienza nel paese di Poggio Picenze (AQ), 2010; In appendice "Tra palco e realtà")
Teatromoto: La Ri(E)voluzione
(Esperienza nel paese di Poggio Picenze (AQ), 2011 e segg.; La Ri(E)voluzione; In appendice "I paralipomeni della Teatromotomachia")
Teatromoto: La Riscossa
(Esperienza nel paese di Poggio Picenze (AQ), 2015 e segg.)
Teoria e prassi
(La metodologia del counseling applicata al progetto Teatromoto)
Imparare facendo
(Il gruppo dei giovani)
Le testimonianze
(La parola ai protagonisti: i ragazzi di Poggio Picenze; Antonio De Simone, Il punto di vista di un non addetto ai lavori; Margherita Di Maio, Lavorare assieme, viaggiare per crescere)
Il teatro di comunità
(Ivana Conte e Peppe Coppola in dialogo; Michele Battistella, Avere cura in teatro)
Altri sguardi, sguardi altri
(Alma Gentinetta, Ritorno al presente; Vittorio Salmoni, Michele Silenzi, Rinasco; Donatella Trotta, "Terre mutate", tante storie in marcia nel cammino della Storia)
Conclusioni
Brevi cenni biografici degli autori degli interventi.