Comunicare cittadinanza nell'era digitale. Saggi sul linguaggio burocratico 2.0
Contributi
Giuseppe Aquino, Rosa Argenziano, Valeria Baroni, Rino Cannizzaro, Paola Consonni, Giuliana Fiorentino, Marie-Christine Jullion, Sergio Lubello
Argomenti
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 150,      1a edizione  2018   (Codice editore 1940.8)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 22.00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 15.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 15.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Quali sfide, opportunità e pericoli le nuove tecnologie offrono alla comunicazione amministrativa? Prendendo in esame casi studio concreti, come i testi on line del Comune di Milano, il volume intende portare un contributo allo studio del linguaggio amministrativo-burocratico a partire dalla prospettiva, finora poco indagata, della trasformazione digitale.
Presentazione del volume

Cosa significa per le istituzioni pubbliche comunicare con i cittadini nell'era digitale? Quali sfide, opportunità e pericoli le nuove tecnologie offrono alla comunicazione amministrativa? Il presente volume intende portare un contributo allo studio del linguaggio burocratico-amministrativo a partire dalla prospettiva, finora poco indagata, della trasformazione digitale. Esso riunisce studi di carattere più teorico sul linguaggio burocratico e sulla comunicazione digitale e analisi di casi studio concreti, condotti in particolare sui testi on-line del Comune di Milano. Sono così esaminati, tra gli altri, i nodi problematici - cui le nuove tecnologie offrono vie d'uscita cruciali - dell'accessibilità delle informazioni, dell'utenza multilingue e multiculturale, delle traduzioni automatiche.

Scritti di
: G. Aquino, R. Argenziano, V. Baroni, R. Cannizzaro, P. Cattani, P. Consonni, G. Fiorentino, M.-C. Jullion, S. Lubello, G. Sergio.

Paola Cattani è ricercatrice in Letteratura francese all'Università di Roma Tre, dove studia la storia dell'idea di Europa e l'impegno politico degli scrittori tra XIX e XX secolo (tra le sue pubblicazioni, Le Règne de l'esprit. Littérature et engagement au début du XXe siècle, Olschki 2013, e numerosi articoli su Valéry, Péguy, Suarès, NRF, etc.). Co-fondatrice del gruppo "Comunicare cittadinanza", ha dedicato diversi lavori al tema del linguaggio amministrativo, in particolare in riferimento al settore della mobilità e dei trasporti pubblici.

Giuseppe Sergio insegna Linguistica italiana e Lingua italiana per stranieri all'Università degli Studi di Milano. Co-fondatore del gruppo "Comunicare cittadinanza", si è occupato di italiano contemporaneo e dei linguaggi della politica, della pubblicità, della radio e della moda (su quest'ultimo tema, nel 2010 ha pubblicato per FrancoAngeli il volume Parole di moda). Ha inoltre pubblicato contributi sulla lingua letteraria del Novecento, anche nelle sue declinazioni più popolari.

Indice
Marie-Christine Jullion, Premessa
Giuseppe Sergio,
Introduzione - L'italiano burocratico alla prova del web
Sergio Lubello,
L'antilingua gode di buona salute: nuove forme, vecchi vizi
Giuliana Fiorentino,
Competenze per esercitare la cittadinanza digitale: suggerimenti dalle scritture "spontanee" del web
Paola Cattani,
Comunicazione amministrativa via web: problematiche e potenzialità. "Comunicare cittadinanza" e il Comune di Milano
Giuseppe Sergio, Rosa Argenziano, La comunicazione a stranieri nel sito del Comune di Milano
Giuseppe Aquino,
Paola Consonni, La pubblicazione e la trasparenza delle informazioni nei siti istituzionali dei comuni
Rino Cannizzaro,
Valeria Baroni, La traduzione automatica nel mondo amministrativo: ostacolo o facilitazione?
Indice dei nomi.