Teoria critica della partecipazione. Un approccio sociologico
Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 192,      1a edizione  2012   (Codice editore 1551.1)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 25,50
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820408213
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 18,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856857344
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Attraverso un’analisi storica e sistemica del rapporto tra le nuove forme di partecipazione e il consolidamento del processo di neoliberalizzazione delle forme e dei contenuti dell’azione pubblica, il volume propone le coordinate interpretative di una sociologia critica della partecipazione.
Utili Link
Europa Partecipare non è sempre un valore (di Filippo La Porta)… Vedi...
Presentazione del volume

Bilanci partecipativi, giurie di cittadini, sondaggi deliberativi, town meeting sono solo alcuni dei nuovi strumenti per la partecipazione politica che si sono ampiamente diffusi nel corso degli ultimi venti anni in molte democrazie occidentali. Attraverso tali tecniche si vuole includere i cittadini "ordinari" nella formulazione delle scelte pubbliche, nell'ipotesi che ciò possa consentire di costruire decisioni di qualità migliore e di promuovere tanto processi di empowerment della cittadinanza, quanto una redistribuzione del potere decisionale. In realtà però gli impatti delle nuove forme di partecipazione sui contenuti delle decisioni pubbliche appaiono deboli o, quantomeno, incerti. Ma allora come spiegare questa crescente offerta istituzionale di partecipazione? Perché le nuove pratiche partecipative continuano a diffondersi rapidamente nonostante la loro capacità di influenzare le politiche sia ancora tutta da dimostrare?
La tesi sostenuta nel volume è che la partecipazione si sia diffusa non per la sua capacità di democratizzare i processi decisionali, come affermato in molta letteratura recente, ma al contrario perché contribuisce, insieme a tanti altri fattori, alla stabilizzazione e riproduzione del neoliberismo, favorendo il contenimento dei suoi costi economici e sociali e delle sue contraddizioni politiche.
Muovendo da un'analisi storica e sistemica del rapporto tra le nuove forme di partecipazione e il processo di neoliberalizzazione delle forme e dei contenuti dell'azione pubblica - nella quale si ricostruisce non solo quando e dove la partecipazione e il neoliberismo si sono storicamente intrecciati, ma anche perché e soprattutto come tale intreccio è avvenuto - il testo propone le coordinate interpretative di una sociologia critica della partecipazione.

Giulio Moini insegna Sociologia dell'azione pubblica e Governance e partecipazione nei sistemi territoriali alla Sapienza-Università di Roma. Tra le sue pubblicazioni recenti sul tema della partecipazione si segnalano: "How participation has become a hegemonic discursive resource: towards an interpretivist research agenda" in Critical Policy Studies (2011); "Le pratiche partecipative nel contesto delle politiche neoliberiste" in Rivista Italiana di Politiche Pubbliche (2011). Ha co-curato il volume Questioni di scala. Società civile, politiche e istituzioni nell'area metropolitana di Roma (Ediesse 2011).

Indice


Introduzione
La paradossale diffusione della partecipazione
(La diffusione della partecipazione: un revival?; I paradossi della diffusione; I deboli impatti; Una prospettiva critica sulla partecipazione)
Le ragioni della diffusione: una spiegazione sistemica
(Una democratizzazione crescente?; Dalla centralità del locale a quella della scala; Gli equivoci della governance; Una spiegazione sistemica)
Il contesto storico: il primato del neoliberismo
(Le dimensioni del neoliberismo; La variegazione dei capitalismi; Politica, istituzioni e politiche del neoliberismo; La società neoliberista)
La partecipazione come risorsa della neoliberalizzazione
(La "spirale della neoliberalizzazione": l'istituzionalizzazione del neoliberismo; La partecipazione come référentiel della neoliberalizzazione; I mediatori; Gli algoritmi della partecipazione e i loro esiti)
Appunti per una sociologia critica della partecipazione
Riferimenti bibliografici.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi