Squilibri regionali e crescita economica nell'Unione Europea
Contributi
Benat Bilbao-Osorio, Mariarosaria Del Signore, Claudio Di Berardino, Ugo Fratesi, Montserrat Vilalta-Bufì
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 256,   1a ristampa 2007,    1a edizione  2007   (Codice editore 364.142)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 21,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846481559

In breve
Il volume raccoglie alcuni contributi dedicati ai problemi delle regioni dell’Unione Europea, con particolare riferimento ai temi della crescita economica, della coesione sociale e degli squilibri territoriali. I recenti cambiamenti dovuti al processo d’allargamento ai paesi dell’Europa Centro Orientale (PECO) testimoniano l’esigenza di inquadrare le varie problematiche all’interno di un percorso di ricerca unitario con obiettivo la convergenza economica. Il volume presenta saggi che affrontano tematiche connesse al ruolo dei fondi strutturali nelle regioni dell’Obiettivo 1, al contributo dell’innovazione e degli investimenti in capitale umano, al rapporto tra economie assistite e cicli economici, alle disparità nazionali e regionali nei PECO, alla migrazione e agli squilibri territoriali nelle aree del Mezzogiorno d’Europa.
Presentazione del volume

Il volume raccoglie alcuni contributi dedicati ai problemi delle regioni dell’Unione Europea (UE), con particolare riferimento ai temi della crescita economica, della coesione sociale e degli squilibri territoriali. Si tratta di analisi differenziate che scaturiscono dalla collaborazione tra i Dipartimenti di Geography and Environment della London School of Economics e di Economia e Storia del Territorio della Facoltà di Economia di Pescara.
Le politiche regionali dell’UE sono state oggetto di numerosi studi. Tuttavia i recenti cambiamenti dovuti al processo di allargamento verso i paesi dell’Europa Centro Orientale (PECO), testimoniano la rilevanza dei temi trattati e l’esigenza di inquadrare le varie problematiche all’interno di un percorso di ricerca unitario che abbia come punto di riferimento l’obiettivo della convergenza economica.
Il volume presenta saggi che affrontano tematiche connesse al ruolo dei fondi strutturali nelle regioni dell’Obiettivo 1, al contributo dell’innovazione e degli investimenti in capitale umano alla crescita economica, al rapporto tra economie assistite e cicli economici, nonché lavori che vanno dalle analisi delle disparità nazionali e regionali nei PECO, alla migrazione ed agli squilibri territoriali nelle aree del Mezzogiorno d’Europa.

Giuseppe Mauro è professore di Politica economica presso la Facoltà di Economia dell’Università degli Studi “G. D’Annunzio” di Chieti-Pescara. In precedenza si è occupato di intermediazione finanziaria, sviluppo locale e sistema monetario.

Andrés Rodríguez-Pose è professore di Geografia economica, direttore del dipartimento di Geografia e dell’Ambiente, e Royal Society-Wolfson Research Merit Award Holder presso la London School of Economics and Political Science.

Indice


Giuseppe Mauro, Andrés Rodríguez-Pose, Premessa
Giuseppe Mauro, Introduzione
Giuseppe Mauro, Mezzogiorno e Mezzogiorni d’Europa: alcune riflessioni nella crescita economica
Beñat Bilbao-Osorio, Andrés Rodríguez-Pose, Dalla R&S all’innovazione e alla crescita economica nell’UE
Andrés Rodríguez-Pose, Ugo Fratesi, Tra sviluppo e politiche sociali : l’impatto dei Fondi strutturali europei nelle regioni Obiettivo I
Andrés Rodríguez-Pose, Montserrat Vilalta-Bufi, Istruzione. Migrazione e job satisfaction: i rendimenti regionali del capitale umano nell’UE
Andrés Rodríguez-Pose, Ugo Fratesi, I cicli economici e l’emergere delle economie assistite nella periferia dell’Europa meridionale
Claudio Di Berardino, Gli squilibri territoriali nei Peco: convergenza nazionale e disparità regionali
Mariarosaria Del Signore, Il ruolo delle determinanti macroeconomiche nella migrazione dei paesi dell’Europa centro-orientale.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi