Alpi e ricerca. Proposte e progetti per i territori alpini
Contributi
Stefano Andreotti, Christian Arnoldi, Irene Borgna, Fiammetta Brandajs, Marco Marco Cavallero, Elisabetta Cimnaghi, Maurizio Dematteis, Alberto Di Gioia, Roberto Dini, Barbara Drusi, Enrico Fabrizio, Emanuela Gasca, Erich Giordano, Marilena Girotti, Cristina Grasseni, Alessandro Gretter, Luciano Guazzi, Daniele Ietri, Paolo Locatelli, Gianluigi Mangiapane, Beatrice Marelli, Cristina Mattiucci, Francesco Minora, Andrea Mubi Brighenti, Cristina Orsatti, Gerardine Parisi, Anna Pellettieri, Giacomo Pettenati, Matteo Puttilli, Emma Rabino Massa, Regione Veneto - Azienda Ulss n 2 di Feltre (BL), Manuela Renna, Alessandra Ressico, Marianna Rinaldi, Francesca S. Rota, Nadia Salis, Rocco Scolozzi, Anna Seravalli, Ileana Zambelli, Roberta Zanini, Lia Zola
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 344,      1a edizione  2010   (Codice editore 1810.2.18)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 38,50
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856835151
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 27,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856842685
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Frutto del “1° Forum dei Giovani ricercatori per le Alpi di domani”, il volume intende promuovere una visione integrata delle Alpi e far emergere una visione del territorio alpino che scardini stereotipi desueti e proponga riflessioni proiettate al futuro. Con un approccio interdisciplinare, il testo spiega cosa vuol dire vivere e abitare le Alpi: l’utilizzo del territorio, la sua salvaguardia, il suo sviluppo.
Presentazione del volume

Il volume raccoglie ed elabora i contenuti emersi durante i lavori del "1° Forum dei Giovani ricercatori per le Alpi di domani", organizzato nell'aprile 2010 dall'Associazione Dislivelli in collaborazione con il Dipartimento Interateneo Territorio del Politecnico di Torino e con il Dipartimento di Scienze dell'Educazione e della Formazione dell'Università degli Studi di Torino.
L'intento è quello di promuovere una visione integrata delle Alpi e di far emergere, attraverso i diversi contributi disciplinari, una visione attuale del territorio alpino, che scardini stereotipi ormai desueti e proponga riflessioni proiettate al futuro. L'approccio interdisciplinare che si è voluto privilegiare è proprio del modo di vivere e di abitare le Alpi: l'utilizzo del territorio, la sua salvaguardia e la tutela, il suo sviluppo sono questioni correlate tra loro.
Il volume è articolato in quattro sezioni tematiche. La prima è relativa ai sistemi territoriali nelle e delle Alpi; l'attenzione è centrata sulle politiche di rete, sui processi insediativi e sulle dinamiche di sviluppo che nel territorio alpino hanno determinato e determinano il configurarsi di sistemi territoriali specifici. La seconda parte riguarda il tema del ri-abitare le Alpi: nuovi abitanti, forme insediative e pratiche dell'abitare inedite possono cambiare i tradizionali processi di sviluppo (e di declino) che caratterizzano le diverse zone alpine. La terza parte tratta, attraverso l'analisi di casi studio, questioni legate alla gestione del suolo, alle risorse energetiche e alla biodiversità. L'ultima sezione è dedicata alla valorizzazione delle risorse alpine, materiali e immateriali, che contribuiscono a rafforzare l'economia locale e definire l'identità locale.

Federica Corrado, PhD in Pianificazione territoriale e sviluppo locale, insegna presso la Facoltà di Architettura 2 del Politecnico di Torino. Svolge attività di ricerca relativa agli strumenti e alle politiche territoriali per lo sviluppo locale con particolare attenzione al contesto alpino. Nell'aprile 2009, insieme ad un gruppo di studiosi e giornalisti, ha fondato l'Associazione Dislivelli per la ricerca e la comunicazione sulla montagna. Tra le sue pubblicazioni: Strumenti e politiche territoriali per lo sviluppo locale (Roma, 2009), Ri-abitare le Alpi (Genova, 2010).
Valentina Porcellana, PhD in Antropologia della Complessità, è ricercatrice universitaria in Antropologia culturale presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università degli Studi di Torino. Si occupa di antropologia politica (minoranze, genere, esclusione sociale), antropologia alpina e museale. Tra le sue pubblicazioni: In nome della lingua. Antropologia di una minoranza (Roma, 2007); Alpi in scena. Le minoranze linguistiche e i loro musei in Piemonte e Valle d'Aosta (con P. Sibilla, Torino 2009, Premio Nigra 2009).

Indice


Federica Corrado, Valentina Porcellana, Introduzione
Parte I. Sistemi territoriali delle e nelle Alpi
Alberto Di Gioia, Dinamiche urbane e sistemi regionali nelle Alpi
Daniele Ietri, Reti e sistemi urbani alpini. Alcune note metodologiche
Alessandra Ressico, Deindustrializzazione e strategie di trasformazione: Grenoble e Torino
Francesca S. Rota, Quale sviluppo nelle terre alte? Riflessioni a partire dal caso del Piemonte
Roberto Dini, L'architettura del territorio alpino. Modelli insediativi e pratiche abitative nelle Alpi occidentali contemporanee
Cristina Mattiucci, Il paesaggio di montagna nelle percezioni degli abitanti. Una chiave di lettura per comprenderne l'immaginario
Andrea Mubi Brighenti, Sobborghi alpini. Note su una ricerca in corso
Parte II. Ri-abitare le Alpi
Christian Arnoldi, Spazi esistenziali nelle valli alpine
Erich Giordano, La montagna, altrove
Roberta Zanini, Per un'antropologia del "ripopolamento" alpino
Giacomo Pettenati, I nuovi abitanti di Stroppo (Val Maira). Riflessioni sul nuovo popolamento di un comune alpino
Irene Borgna, L'occhio del forestiero. Nuovi abitanti dell'Alta Valle Gesso
Regione del Veneto, Azienda Ulss n. 2 di Feltre, Giovani in rilievo. Progetto pilota "Politiche giovanili in territori montani"
Marilena Girotti, Gianluigi Mangiapane, Marianna Rinaldi, Nadia Salis, Emma Rabino Massa, Le popolazioni dell'arco alpino occidentale: un approccio antropologico
Parte III. Gestione del suolo, risorse energetiche e biodiversità
Marco Puttilli, Le Alpi nella transizione energetica. Un approccio geografico-territoriale
Enrico Fabrizio, La valutazione della presentazione energetica delle costruzioni alpine isolate
Barbara Drusi, Enrico Fabrizio, Anna Pellettieri, Esperienze di certificazione Ecolabel di strutture ricettive d'alta quota in ambiente alpino
Alessandro Gretter, Beatrice Marelli, Cristina Orsatti, Rocco Scolozzi, Studiare le interdipendenze tra uomo e ambiente: prospettive multidisciplinari per il caso di studio della valle di Ledro (Trento)
Francesco Minora, Sull'attualità delle proprietà collettive: temi e spunti di riflessione di rilevanza territoriale
Elisabetta Cimnaghi, Le procedure estimative classiche applicate al contesto delle aree protette montane
Parte III. Modelli e azioni per la valorizzazione del territorio alpino
Cristina Grasseni, Reinventare luoghi
Ileana Zambelli, I segni del gusto
Manuela Renna, Biodiversità zootecnica in ambiente alpino: salvaguardia del territorio e delle produzioni tipiche
Gerardine Parisi, Stefano Andreotti, Ripensare il turismo nelle Alpi. Nuovi modelli di sviluppo per i territori montani
Emanuela Gasca, Marco Cavallero, Fiammetta Brandajs, Lo studio di un territorio alpino attraverso il visitor management. Benchmarking competitivo e cartellonistica turistica in Valle di Susa
Lia Zola, A spasso con gli gnomi. Politiche culturali dell'immaginario in alta Valle Susa
Anna Seravalli, Le Alpi Giulie tra decrescita e resilienza: un catalizzatore territoriale per il comprensorio della Comunità Montana del Gemonese, Canal del Ferro e Val Canale
Paolo Locatelli, Luciano Guazzi, Alpi: "Una montagna di tesori"
Maurizio Dematteis, Comunicare la montagna: l'esperienza di Dislivelli.