L'intervista nella valutazione e nella ricerca sociale. Parole di chi non ha voce
Autori e curatori
Contributi
Mauro Palumbo
Livello
Textbook, strumenti didattici. Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 160,      1a edizione  2012   (Codice editore 1900.3.3)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 21,50
Disponibilità: Buona




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856846782
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 15,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856874587
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Come si realizza una ricerca utilizzando l’intervista semistrutturata con soggetti svantaggiati? Quali sfide e questioni pone l’uso di questa tecnica? Cosa accade nell’interazione tra intervistatore e intervistato? Un libro per studenti e operatori della ricerca sociale con indicazioni specifiche, strumenti e suggerimenti.
Presentazione del volume

Quali sono le funzioni dell'intervista nella ricerca valutativa e in quella sociale?
Come si realizza una ricerca utilizzando l'intervista semistrutturata? Quali sfide pone l'uso di questa tecnica? Cosa accade nell'interazione tra intervistatore e intervistato? E se quest'ultimo è un soggetto svantaggiato, disoccupato, persona senza dimora o in carico ai servizi? A che tipo di informazioni consente di accedere l'intervista? È davvero una valida modalità per ascoltare chi non ha voce? E cosa significa non avere voce (nel contesto decisionale) e dare voce (nell'ambito della ricerca)?
Il testo offre risposte a queste domande riflettendo in maniera particolare sulle potenzialità dell'intervista 'qualitativa' come strumento di coinvolgimento e ascolto (in valutazione e in ricerca sociale) di soggetti svantaggiati e di coloro che fanno fatica a far arrivare la loro voce al livello decisionale (utenti, attuatori, operatori).
L'esperienza insegna che l'intervista porta con sé questioni metodologiche che il volume affronta per dare strumenti e suggerimenti al lettore.
Il volume presenta le elevate capacità e potenzialità di indagine dell'intervista nella costruzione di informazioni, la complessità della conduzione e gestione dell'intervista, le implicazioni relazionali ed ermeneutiche, i problemi di codifica e sistemazione delle informazioni costruite, gli effetti che, con l'impiego di tale tecnica, si possono avere sul disegno di ricerca.
Due esperienze di ricerca esemplificano e illustrano l'impiego e l'utilità dell'intervista.

Filippo Ciucci è dottore di ricerca in Metodologia della ricerca nelle Scienze umane e professore a contratto presso l'Università degli Studi di Genova. Svolge attività di consulenza e di ricerca per enti pubblici e privati nel settore delle politiche sociali, formative e del lavoro. È stato consigliere nel direttivo dell'Associazione Italiana di Valutazione. Ha pubblicato articoli e saggi fra i quali: Valutazione delle politiche e dei servizi sociali. Partecipazione, metodo, qualità (FrancoAngeli 2008) e Valutare l'invisibile. Interventi di contrasto alle povertà estreme a dieci anni dalla legge 328/00 (con M. Pellegrino e G. Tomei, FrancoAngeli 2011).

Indice


Mauro Palumbo, Prefazione
Introduzione
L'intervista
(L'intervista come interazione; Modi dell'interrogazione e tipi di intervista; Funzioni e obiettivi dell'intervista; Alcune conclusioni sull'intervista 'qualitativa')
Sentieri metodologici
(Quantitativo e qualitativo, standard e non standard; Il disegno della ricerca: rigore, processualità, flessibilità; Osservazione e teoria; Intervistatore e intervistato)
Dare voce: a chi e su che cosa
(Povertà ed esclusione; La ricerca: dare voce a chi e su che cosa; Dare voce: effetti inattesi)
Parole di chi non ha voce: casi di ricerca
(Valutazione di Equal Coast Revitalization - Effetti sui beneficiari; Senza Dimora a Genova)
Sentieri ermeneutici
(Il linguaggio, il dialogo, l'alterità; L'interpretazione nelle e delle interviste)
Conclusioni
Riferimenti bibliografici.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi