Creatività Digitale. Come liberare il potenziale delle nuove tecnologie
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 154,      1a edizione  2015   (Codice editore 1381.1.25)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 20,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 14,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 14,00
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Un quadro interpretativo e una serie di indicazioni operative per cogliere il nesso strategico che connette la libera spinta della Creatività alle potenzialità procedurali del Digitale. Un testo per studenti, docenti, progettisti, pubblicitari e creativi di professione, imprenditori e manager di imprese innovative, amministratori pubblici, organizzatori di eventi e fundraiser.
Presentazione del volume

La Creatività Digitale è un ambito complesso, che rimanda alla tradizione del passato ma deve misurarsi con le tecnologie più recenti.
Dopo la stagione della modernità industriale, dove i mondi della produzione e della cultura si sono sviluppati su piani separati, la Creatività Digitale appare come il tentativo di rimettere insieme sensibilità e algoritmi, ideazione fantastica e produttività economica: un binomio destinato a caratterizzare lo sviluppo delle iniziative culturali, dall'informazione alla formazione, alla fiction, all'arte, all'intrattenimento e ai media, come previsto esplicitamente dal programma comunitario Europa Creativa 2014-2020.
Inoltre, superando i confini dell'arte e dell'espressività, la Creatività connessa al Digitale sta investendo anche il campo delle aziende e delle istituzioni, proponendosi come fattore decisivo per istituire relazioni smart fra diversi soggetti economici, enti, gruppi, cittadini: una killer application per limitare gli effetti della crisi e porre le basi per una ripresa produttiva e sociale.
Questo libro, elaborato in base a indagini sul campo e a una collaudata esperienza sul piano della ricerca e della progettazione, offre a studenti, docenti, progettisti, pubblicitari e creativi di professione, imprenditori e manager di imprese innovative, amministratori pubblici, organizzatori di eventi e fundraiser un quadro interpretativo e una serie di indicazioni operative per cogliere il nesso strategico che connette la libera spinta della Creatività alle potenzialità procedurali del Digitale.

Giulio Lughi è professore di Teorie e Tecniche dei Nuovi Media presso l'Università di Torino. Ha operato come consulente editoriale, autore, traduttore, editor e direttore di collana nel campo della narrativa. Studia l'impatto delle tecnologie digitali nel settore umanistico. Ha lavorato fin dai primi anni '90 su cultura e tecnologia, formazione dell'immaginario, nuovi media, culture digitali, creatività in rete, interattività e storytelling.
Alessandra Russo Suppini è progettista senior freelance con ampia esperienza in ambito multimediale. Laureata in Scienze della Comunicazione, svolge attività didattica a livello universitario su temi di information, interaction e interface design. Ha pubblicato contributi e partecipato a progetti di ricerca nel settore dei media digitali. È consulente per l'area web e comunicazione di importanti realtà aziendali e istituzionali.

Indice
Introduzione
(Cinque punti-chiave per la Creatività Digitale; Creatività pre-digitale; Scenari futuri)
Innovazione e Creatività
Storia della Creatività Digitale
(Creatività artistico-scientifica; Creatività "dal basso"; Creatività del software; Creatività istituzionale)
Teorie per la Creatività Digitale
(Teorie pre-digitali; Informazionalismo e società della conoscenza; Ipertesto; Paradigma social; Mobile/Locative; Gamification; Remix culture)
Prodotti della Creatività Digitale
(Campi di applicazione; Categorie ed esempi; Prospettive tecnologiche)
Istituzioni della Creatività Digitale
(Programmi europei; Smart Cities and Communities; Industrie creative; Scuole di Creatività Digitale; Il "caso Torino")
Reincanto Tecnologico
Riferimenti bibliografici.



newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi