Conflitti e territorio

Autori e curatori
Contributi
Matteo Basso, Federica Letizia Cavallo, Matteo Ceruti, Francesca Gelli, Angelo Mancone, Oriol Nel.lo, Luigi Pellizzoni, Stefania Tonin, Mauro Varotto
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 332,      1a edizione  2014   (Codice editore 1740.136)

Conflitti e territorio
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 28,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891716187
Clicca qui per provare l'e-book

In breve

La collaborazione tra IUAV di Venezia e Legambiente Veneto ha portato alla mappatura dei conflitti generati da trasformazioni territoriali presenti in Veneto. I risultati sono contenuti in questo libro insieme ad alcuni saggi di approfondimento, quali: le relazioni tra interazioni sociali e pianificazione del territorio, tra partecipazione e comitati, tra diritto e uso del territorio, tra gestione delle risorse e danno ambientale.

Utili Link

Archivio di Studi Urbani e Regionali Recensione (di Guido Borelli)… Vedi...
Territorio Recensione (di Carolina Pacchi)… Vedi...

Presentazione del volume

Il conflitto è un aspetto intrinseco e inevitabile del cambiamento sociale, è espressione dei diversi interessi in gioco, della diversità di posizioni, della ricchezza della composizione sociale.
Il conflitto però è anche espressione di malessere, di insofferenza, di una comunicazione interrotta che spesso avviene tra decisore pubblico e portatori di interessi che in nome della salvaguardia di un bene o del loro spazio di vita portano avanti istanze e richieste diverse e in antitesi con le scelte fatte. Va, quindi, letto anche come un'esplicita richiesta di entrare a far parte dei processi decisionali che hanno ricadute dirette sul territorio e sulle sue trasformazioni.
A partire da queste considerazioni è nata la collaborazione tra Università IUAV di Venezia e Legambiente Veneto che ha portato alla mappatura dei conflitti generati da trasformazioni territoriali presenti in Veneto, contenuti nell'Atlante del malessere territoriale consultabile on line
I risultati di questa ricerca sono contenuti in questo libro insieme ad alcuni saggi di approfondimento di temi emersi dal lavoro di schedatura, quali: le relazioni tra interazioni sociali e pianificazione del territorio, tra partecipazione e comitati, tra diritto e uso del territorio, tra gestione delle risorse e danno ambientale, ma anche la rilettura in chiave storica delle mobilitazioni sul territorio e del rapporto tra conflitti e territorio.

Laura Fregolent, professore di Tecnica e Pianificazione urbanistica presso l'Università IUAV di Venezia. Svolge attività di ricerca su i processi di dispersione insediativa e le possibili forme di adeguamento del piano.
Si occupa inoltre dell'analisi critica delle recenti mobilitazioni territoriali indotte da grandi progetti di trasformazione. È co-direttore della rivista Archivio di studi urbani e regionali. Con FrancoAngeli ha già pubblicato Un futuro amico. Sostenibilità ed equità (2002), Governare la dispersione (2005), Letture. Sulla complessità dei territori (2011).

Indice

Laura Fregolent, Introduzione. I perché di un Atlante
L'Atlante del malessere territoriale
Laura Fregolent, Trasformazioni territoriali e proteste dei cittadini. Caratteri e peculiarità delle mobilitazioni territoriali in Veneto
Conflitti territoriali: le questioni rilevanti
Luigi Pellizzoni, La posta in gioco. I conflitti per il territorio tra continuità, innovazione e integrazione
Federica Letizia Cavallo, Mauro Varotto,
Per un approccio geografico alle dispute territoriali in Italia
Matteo Basso, Pianificazione, modelli d'uso del suolo, conflitti
Angelo Mancone, Conflitti, istituzioni e piani: i dilemmi di L. e C.
Francesca Gelli, L'intreccio di partecipazione e conflitto. Micropolitica dei beni comuni
Matteo Ceruti,
Conflitti e diritto: il contenzioso in materia ambientale nel Veneto
Stefania Tonin,
Il conflitto che nasce dal danno ambientale: l'insostenibile gestione delle risorse e della qualità ambientale
I casi selezionati
Conflitti ambientali legati a usi "industriali" e produttivi del suolo
(Ampliamenti di cave in più comuni dell'area Berica; Fiume Fratta; Cementifici in area Parco Colli Euganei; Violazione del Piano Ambientale dei Colli Euganei; Fossalta di Portogruaro: 2 centrali a biomasse; Lugugnana: 1 centrale a Biomasse; Summaga: 1 centrale a biomasse; Teglio, Cinto, S. Stino, Caorle e S. Michele: 8 centrali a biomasse)
Conflitti legati a usi del territorio
(Crocerismo in laguna di Venezia)
Conflitti urbanistici legati a trasformazioni di aree verdi e fragili
(Motorcity a Vigasio e Trevenzuolo; Progetto di una darsena per 700 posti barca a Porto Caleri; Conflitti legati a progetti di nuove infrastrutture; Interramento dell'Elettrodotto lungo l'Idrovia Padovamare; Completamento dell'Idrovia Padova-mare; Camionabile sull'Idrovia Padova-mare; Diga sul Piave a Falzè di Piave; Traforo di Santa Augusta a Vittorio Veneto)
Conflitti legati a destinazioni di piano e trasformazioni territoriali
(Costruzione di macello e cartiera a Barcon di Vedelago; Variante perequativa PRG, nuovo PAT; Parco di via Gozzano; Area verde in zona Parco Iris; GRA di Padova; Camionabile sull'Idrovia Padovamare; Autostrada Orte-Mestre)
Riferimenti bibliografici
Oriol Nel·lo, I movimenti sociali urbani: dalla difesa del territorio all'innovazione sociale.



newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi