Sfidare i tabù della cura

Percorsi di formazione emotiva dei professionisti

Livello
Studi, ricerche. Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 162,      1a edizione  2021   (Codice editore 1930.1.4)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Sfidare i tabù della cura Percorsi di formazione emotiva dei professionisti
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 20,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835110743
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 17,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835124702
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Il volume vuole gettare luce su alcuni aspetti poco tematizzati del lavoro di cura, che altrimenti resterebbero impigliati tra le pieghe dell’esperienza. A queste dimensioni “indicibili” della cura sono dedicati i vari contributi del libro, che si snoda come un percorso di formazione e di auto-formazione, con lo scopo di fornire ai professionisti e ai loro formatori strumenti di lavoro per la cura di sé e per lo sviluppo delle competenze emotive e riflessive.

Presentazione del volume

L'esercizio professionale della cura comporta dimensioni ambivalenti, scomode e talvolta conflittuali che non sempre sono riconosciute o legittimate nei contesti sanitari e socio-sanitari, sempre più governati da logiche evidence-based. Non di rado i professionisti si trovano ad affrontare questi "tabù" in solitudine, in assenza di un sapere esplicito e di criteri condivisi. Questo libro intende contribuire a colmare un vuoto di pensiero, gettando luce su alcuni aspetti poco tematizzati del lavoro di cura, che altrimenti resterebbero impigliati tra le pieghe dell'esperienza.
A queste dimensioni "indicibili" della cura, oggi particolarmente attuali (dai limiti del sapere scientifico al difficile equilibrio della relazione tra chi cura e chi è curato, dall'esperienza della vulnerabilità e del disagio degli operatori al complesso rapporto con l'organizzazione, ecc.), sono dedicati i vari contributi contenuti in questo volume, che si snoda come un percorso di formazione e di auto-formazione: ogni capitolo è infatti accompagnato da narrazioni, esercizi e materiali di approfondimento, allo scopo di fornire ai professionisti e ai loro formatori strumenti di lavoro per la cura di sé e per lo sviluppo delle competenze emotive e riflessive.

Daniele Bruzzone
è docente di Pedagogia generale e sociale all'Università Cattolica del Sacro Cuore. Con questa casa editrice ha pubblicato, tra l'altro: Farsi persona. Lo sguardo fenomenologico e l'enigma della formazione (2012), L'esercizio dei sensi. Fenomenologia ed estetica della relazione educativa (2016) e ha curato Le ombre dell'educazione. Ambivalenze, impliciti, paradossi (con Vanna Iori, 2015).

Lucia Zannini
è docente di Pedagogia generale e sociale all'Università degli Studi di Milano. Con questa casa editrice ha pubblicato, oltre a vari contributi: Salute, malattia e cura. Teoria e percorsi di clinica della formazione per gli operatori sociosanitari (2003) e ha curato Il corpo paziente. Da oggetto delle cure a soggetto della relazione terapeutica (2004) e Diventare professionisti della salute e della cura. Buone pratiche e ricerche (con Marika D'Oria, 2018).

Insieme coordinano il gruppo di ricerca sulla "Pedagogia delle professioni della salute e della cura" della Società Italiana di Pedagogia.

Indice

Vanna Iori, Prefazione
Daniele Bruzzone, Lucia Zannini,
Introduzione. I tabù nel lavoro di cura
Elisabetta Musi,
La forza di un'epistemologia debole: verso un approccio integrato alle cure
Valentina Concia, Gisella Rossini, Lucia Zannini, Il non detto del corpo: esperienze art-based per la cura di sé
Antonella Arioli,
L'equilibrio precario: prossimità e distanza tra chi cura e chi è curato
Daniele Bruzzone,
Insieme fragili: vulnerabilità e ricerca di senso nel lavoro di cura
Isabella Casadio,
Mariella Mentasti, Il lavoro che consuma: alimentare la motivazione per prevenire il burnout
Alessandra Augelli,
Incontri e disincontri con la differenza: riflessioni e pratiche di cura
Maria Benedetta Gambacorti-Passerini,
Cristina Palmieri, Storie di vita dentro ai servizi sanitari e socio-sanitari: tra benessere e disagio
Micaela Castiglioni,
L'istituzione che cura: copioni organizzativi e scritture professionali
Gli Autori.