Il teatro del Popolo

La stagione artistica dell' Umanitaria fra cultura e società

Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 384,   figg. 20,     2a edizione  2003   (Codice editore 1510.3)

Il teatro del Popolo. La stagione artistica dell' Umanitaria fra cultura e società
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 36,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846423450

Presentazione del volume

Il libro ripercorre con grande ricchezza di documentazione un'esperienza teatrale, unica nel panorama italiano, che si proponeva di diffondere le migliori rappresentazioni artistiche fra i ceti popolari. Sul palcoscenico milanese del teatro del Popolo sfilarono davanti a un pubblico entusiasta gli attori più celebrati, da Ruggeri a De Sanctis, dalle sorelle Gramatica a Zacconi, da Novelli alla Di Lorenzo e anche famosi musicisti, quali Toscanini, Rubinstein, Stravinskji, Benedetti Michelangeli.

Anticipatore di molte soluzioni moderne, come la creazione di una compagnia stabile e di un circuito di sale decentrato, il Teatro del Popolo ha avuto il merito di essere fra i primi a sperimentare le grandi manifestazioni teatrali e cinematografiche all'aperto.

Grazie a un inedito materiale d'archivio, conservato alla Società Umanitaria, l'opera ricostruisce le fasi di questa storia, dalla fondazione negli anni precedenti la prima guerra mondiale fino al secondo conflitto, facendo rivivere con immediatezza una pagina ancora pressoché sconosciuta della storia culturale milanese e italiana.

Emanuela Scarpellini insegna Storia dei movimenti e dei partiti politici all'Università degli Studi di Torino. Ha pubblicato Organizzazione teatrale e politica del teatro nell'Italia fascista , Firenze 1989, e saggi sul teatro a Milano durante la prima guerra mondiale e gli anni '20, oltre che sull'industria editoriale italiana e i processi di modernizzazione politica-economica nell'Italia del Novecento.

Indice


Gli anni eroici
(Dal progetto alla realizzazione; Consensi e critiche; La gestione organizzativa; Il repertorio del triennio 1911-14)
Guerra e dopoguerra
(La prima guerra mondiale; Problemi del dopoguerra; Gli spettacoli all'Arena)
Andare al popolo
(I teatri rionali; Il repertorio drammatico e musicale (1920-estate 1923))
Verso un Teatro delle Corporazioni?
(Il fascismo al potere; Il repertorio drammatico e musicale (autunno 1923-1926))
Nel cuore del regime
(Musica e fascismo; Il Ministero della Cultura Popolare; Gli anni della seconda guerra mondiale) - Repertorio del Teatro del Popolo (1911-1943)).