Libri di Economia ambientale e dei trasporti

La ricerca ha estratto dal catalogo 295 titoli

Un’ipotesi di modello locale sociale, cooperativo e integrato. Il testo propone una gestione articolata tra livelli istituzionali e non, in cui la contaminazione reciproca produca decisioni pubbliche aderenti alle necessità e alle aspettative della collettività; cerca poi di definire un modello micro-economico cooperativo, di tipo “distrettuale”, elaborando un sistema previsionale che consenta di capire in anticipo i bisogni che diventeranno prioritari e ai quali il sistema integrato dovrà fornire risposte.

cod. 365.681

Nino Greco

La città e i suoi mari.

Il waterfront tra sostenibilità e governance

Le città stanno vivendo con il mare una nuova era: quella del waterfront. Il waterfront, visto con l’occhio dell’economista, è uno strumento di politica economica molto efficace nel contribuire a superare profonde crisi recessive e promuovere sviluppo sostenibile. Il volume ha analizzato le più significative esperienze maturate a livello mondiale, concentrandosi infine sul waterfront di Catania.

cod. 365.679

Censis

Il disegno dell'interportualità italiana.

Fattori di crescita, sviluppo della logistica e dinamiche territoriali

Un quadro esaustivo degli interporti oggi operativi sul territorio nazionale, una serie di spunti per comprenderne meglio il ruolo strategico nella rete logistica italiana. Tra gli aspetti trattati: la capacità delle strutture interportuali di generare occupazione, la capacità di attrarre investimenti, il contributo al decongestionamento del traffico, la riduzione delle emissioni di gas di scarico nocivi.

cod. 2000.1252

Economia e ambiente

Profili economici, giuridici e sociali dello sviluppo sostenibile in Italia

In occasione del sessantesimo anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, l’ICEF ha dedicato la Giornata Ambiente 2008 al rapporto fra due grandi valori (il diritto di libertà economica e il diritto umano all’ambiente) che sono incorporati e bilanciati nel principio dello sviluppo sostenibile. Il volume riporta gli atti del Convegno relativo alla Giornata Ambiente.

cod. 1820.193

Il volume si confronta con il tema del cambiamento climatico e con la costruzione di strategie di adattamento e mitigazione, analizzando i fattori che possono incidere, positivamente e negativamente, sulla costruzione di politiche a sostegno della produzione di energia da fonte rinnovabile.

cod. 365.702

Trasporti, ambiente e territorio.

La ricerca di un nuovo equilibrio

Le relazioni presentate alla X riunione scientifica della Siet – Società italiana di economia dei trasporti e della logistica. Tra i temi affrontati: il rapporto tra trasporto e ambiente; la modellistica; i diversi mercati del trasporto, in particolare quelli del trasporto aereo e marittimo; la logistica; il finanziamento delle infrastrutture; la regolazione dei trasporti e l’interazione tra trasporti e territorio…

cod. 380.304

Pierluigi Mancarella, Aldo Canova, Gianfranco Chicco, Giuseppe Genon

Cogenerazione distribuita a gas naturale.

Modelli e tecniche per valutazioni energetiche, ambientali ed economiche

La cogenerazione distribuita sfrutta la produzione combinata di elettricità e calore, permettendo un uso più razionale delle fonti primarie rispetto alla produzione separata. Il volume contiene una trattazione integrata degli aspetti energetici, economici e ambientali riferiti alla cogenerazione distribuita, e fornisce un contributo oggettivo e neutrale al dibattito sulle problematiche energetiche attuali.

cod. 380.366

Attraverso l’individuazione di quattro leve di sviluppo logistico territoriale e l’applicazione di un apposito modello di logistica economica, il volume perviene all’individuazione dei siti maggiormente idonei all’insediamento logistico per la trasformazione di aree vaste in filiere territoriali logistiche e di aree urbane e metropolitane in città logistiche.

cod. 365.724

Rifiuti & Sviluppo.

Il caso virtuoso del sistema Peccioli

L’originale esempio di sviluppo locale di Peccioli, paese che ha saputo trasformare la discarica presente in un vero impianto industriale, caratterizzato da elevati livelli di sicurezza e da consistenti (e crescenti) risultati economici. Ma soprattutto ha dato vita a un modello di partecipazione attiva, che la classe dirigente locale ha saputo alimentare, attraverso la condivisione degli obiettivi e il godimento di risultati concreti in termini di infrastrutture e di servizi, di cui la comunità trae profitto.

cod. 1810.1.38