Gli zecchini di Pinocchio. Manuale per orientarsi nella giungla degli investimenti e uscirne indenni
Contributi
Gianfranco Dioguardi
Collana
Livello
Guide di autoformazione e autoaiuto
Dati
pp. 96,   figg. 4,     1a edizione  2007   (Codice editore 1796.184)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 15.00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846480385

In breve
Una guida a come investire i propri risparmi scritta volutamente in modo semplice e alla portata di tutti. Perchè anche chi dispone di piccoli capitali ha il diritto di capire e di ottenere il massimo! Riuscirà utile anche ai promotori e funzionari di banca che vogliano imparare a dialogare in modo efficace e comprensibile con i piccoli risparmiatori.
Presentazione del volume

Partendo dal presupposto che ogni quantità di risparmio merita la stessa attenzione, e dato per scontato che i grandi patrimoni hanno schiere di esperti che possono aiutare ad ottenere il miglior rendimento, questo manuale vuole offrire un accessibile viatico, alla portata di tutti, ma con una particolare attenzione riservata ai piccoli risparmiatori, all’intricato e spesso misterioso mondo della finanza.
Pensato per fornire ai clienti e ai loro promotori finanziari gli elementi basilari di un vero e proprio metodo di lavoro, basato sul “buon senso” e finalizzato al conseguimento di una pratica di “investimento consapevole”, il libro dedica una particolare attenzione alle frequenti trappole comunicative che traggono in inganno chi risparmia e investe, mettendo in guardia dal pericolo rappresentato dalla distorsione delle informazione che, come recenti casi tristemente famosi insegnano, può portare a scelte finanziarie non rispondenti ai propri fini o addirittura totalmente fallimentari.
L’intento delle autrici non è però quello di fornire consigli pratici validi per tutti. Anche perché consigli di tal genere non esistono. Nel libro si troveranno piuttosto capitoli con “ricette” per investire o per evitare errori e altri dove invece si predilige l’analisi degli ingredienti, il contesto in cui vengono pensati, progettati, confezionati e infine comunicati i vari prodotti finanziari attualmente disponibili sul mercato. Sempre con un linguaggio semplice e diretto, che allo sfoggio di tecnicismi preferisce l’efficacia comunicativa.

Lilia Beretta è stata dipendente di primari istituti bancari italiani ed esteri per oltre vent’anni e da due è consulente per una grande realtà estera. A questa attività affianca quella di formatrice, sempre su temi inerenti il suo campo, per un’organizzazione di rappresentanza.
Renata Borgato è responsabile della formazione per la CGIL Lombardia e Professore a contratto alla Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Bologna. Esperta di giochi didattici, ha pubblicato nel 2004 il volume Un’arancia per due (FrancoAngeli) e nel 2006 il manuale di negoziazione sindacale Il pomo della concordia (FrancoAngeli), scritto con lo psicologo Paolo Vergnani.

Indice


Gianfranco Dioguardi, Prefazione
Introduzione
(Di che cosa parla questo libro; A chi si rivolge questo libro; Chi sono le autrici; Obiettivi del libro)
Da Pinocchio di Collodi
Comunicazione e finanza
(Storia dell’evoluzione del modo di spiegare le operazioni finanziarie; Come possiamo decodificare le informazioni; I meccanismi della comunicazione persuasiva)
Finanza, tempo e raccolta delle informazioni
(Il tempo; Finanza ed etica)
Lo specchio della realtà
(Creare la realtà; La profezia che si autoadempie e il mondo finanziario)
Rischi e benefici
(Percezione del rischio; Cosa dobbiamo sapere prima di effettuare una scelta finanziaria; La gestione delle nostre paure; Un gioco per conoscerci meglio; Il rapporto rischio/rendimento)
Lezione di orientamento
(Investitori e prodotti; Il processo di selezione: il rating; Non è tutto oro quello che luccica; Una classificazione di investitori e prodotti; I prodotti a capitale protetto; La distorsione della percezione)
Scelte finanziare e comunicazione
(Percorsi di scelta; La statistica non mente mai, ma chi mente usa sempre la statistica; Le trappole della propria rappresentazione del mondo; Dalla teoria alla pratica: il procedimento per la scelta)
Scenari
(La motivazione. Perché investo come investo; Dagli scenari agli investimenti ovvero asset allocation strategica e asset allocation tattica)
Pillole di saggezza popolare
(Nihil sub sole novum; Tenere il coltello dalla parte del manico; Fidarsi è bene non fidarsi è meglio; Chi più spende meno spende; Tanto va la gatta al lardo… che ci lascia lo zampino; Piove sempre sul bagnato)
Conclusioni
Glossario
Bibliografia.