"> Lo Statuto comunitario per la "Valtellina". Un progetto della sussidiarietà - FrancoAngeli

Lo Statuto comunitario per la "Valtellina"

Un progetto della sussidiarietà

Contributi
Maria Agostina Cabiddu, Paolo Colombo, Andrea Santini, Claudio Snider, Roberto Zoboli
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 192,      1a edizione  2008   (Codice editore 1508.6)

Lo Statuto comunitario per la
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 23,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846498007

In breve

Il volume presenta le fondamenta dello Statuto comunitario della Valtellina, attraverso i profili dottrinali e fattuali dal punto di vista storico, economico, giuridico-istituzionale, che consentono di configurare una “Comunità Valtellinese” tale da legittimare uno Statuto. Questo è accompagnato da “Strumenti di monitoraggio”, dalla cui applicazione potranno seguire orientamenti e regole più precise che saranno presentate ai Soggetti cui spettano le competenze decisionali.

Presentazione del volume

Questo volume ha due fondamenta. La prima è l'intuizione di Alberto Quadrio Curzio che, già nel 1993, al momento della fondazione della Società Economica Valtellinese (SEV), e poi nel volume Valtellina Profili di sviluppo. Una provincia tra identità e innovazione. 2000-2010 del 2004, propose "che la Valtellina si dia uno 'Statuto comunitario' che utilizzando innanzitutto il principio di sussidiarietà fissi nella 'Pergamena', e non sulla 'Gazzetta Ufficiale', una identità di valle alpina italo-europea per il XXI secolo". La seconda è la determinazione della SEV e di Vivi le Valli che hanno proposto di passare dall'intuizione alla progettazione dello Statuto comunitario, coinvolgendo in tale iniziativa il Centro di Ricerche in Analisi economica dell'Università Cattolica. Il volume, che ne è seguito, si articola in due parti. La prima riguarda le fondamenta dello Statuto comunitario. Ovvero verifica se l'intuizione originaria sia corroborabile sotto i profili storico, economico e istituzionale. Essa è articolata in quattro saggi, che presentano i profili dottrinali e fattuali dal punto di vista storico, economico, giuridicoistituzionale, sia europeo che italiano, e che consentono di configurare una "Comunità Valtellinese" tale da legittimare uno Statuto.
La seconda riguarda la formulazione dello Statuto comunitario, che sintetizza il passato e progetta un possibile futuro per la Provincia di Sondrio. Lo Statuto ha la caratteristica di indicare principi generali e progetti di sviluppo, che incorporano orientamenti operativi ed è accompagnato da "Strumenti di monitoraggio", dalla cui applicazione potranno seguire nel tempo orientamenti e regole più precise che saranno presentate ai Soggetti cui spettano le competenze decisionali.

Contributi di: Maria Agostina Cabiddu, Paolo Colombo, Guido Merzoni, Andrea Santini,
Roberto Zoboli. Questi autori sono docenti alla Facoltà di Scienze Politiche dell'Università
Cattolica del Sacro Cuore.

Alberto Quadrio Curzio è professore ordinario di Economia politica e Preside della Facoltà di Scienze politiche, Direttore del Centro di ricerche in Analisi economica dell'Università Cattolica e della rivista Economia Politica. È Accademico Segretario C.S.M. dell'Accademia Nazionale dei Lincei e membro dell'Istituto Lombardo di Scienze e Lettere, del Consiglio Scientifico del CNR, della Fondazione Edison, della Fondazione Centesimus Annus.
Guido Merzoni è professore straordinario di Economia politica e Coordinatore della Scuola di dottorato in Istituzioni e Politiche della Facoltà di Scienze politiche, membro del Consiglio Scientifico del Centro di Ricerche in Analisi economica dell'Università Cattolica del Sacro Cuore e della rivista Economia Politica. È socio ordinario della Società Italiana degli Economisti.

Indice



Alberto Quadrio Curzio, Prefazione
Claudio Snider, Presentazione
Alberto Quadrio Curzio, Guido Merzoni, Introduzione. Uno statuto: valori e progetti comuni
(Premessa e Comunità Valtellinese; Le fondamenta storiche, economiche e istituzionali; Uno Statuto e la sua sperimentazione)
Parte I. Le fondamenta storiche, economiche e istituzionali per uno Statuto
Paolo Colombo, Originalità territoriali e identità comunitarie: profili storici
(Una premessa: società, cultura e istituzionali in Valtellina; La dominazione dei Grigioni; La tempesta napoleonica; Le innovazioni amministrative austriache; Governare il sistema economico: la Camera di Commercio; La cultura ambientalista valtellinese: "vivere" e non "sfruttare" le risorse territoriali; L'identità e l'ambiente)
Guido Merzoni, Capitale Sociale ed efficienza: profili economici
(Introduzione; Assetti istituzionali ed efficienza; Capitale sociale, identità comunitaria ed efficienza; Alcuni esempi; Conclusioni; Riferimenti bibliografici)
Andrea Santini, Opportunità di sviluppo e modalità di partecipazione: profili istituzionali europei
(Introduzione; Il contributo dell'Unione europea allo sviluppo della Valtellina: uno sguardo alle prospettive del periodo 2007-2013; Le modalità per una "partecipazione attiva" della comunità valtellinese all'Unione europea; Conclusioni)
Maria Agostina Cabiddu, Una comunità che si auto-identifica: profili istituzionali italiani
(Premessa; La rassegna dell'esistente; Ipotesi di forme giuridiche; Il potenziamento per valori condivisi ovvero uno statuto senza oggetto)
Parte II. Uno Statuto e la sua sperimentazione nella democrazia partecipativa
Alberto Quadrio Curzio, Guido Merzoni, Roberto Zoboli, Uno Statuto comunitario per la Valtellina. La Rezia italica nel XXI secolo
(Principi fondanti; Progetti di sviluppo; Procedure attuative)
Alberto Quadrio Curzio, Roberto Zoboli, Guido Merzoni, Strumenti di monitoraggio per la Valtellina
(Obiettivi, struttura, modalità di utilizzazione; Indicatori; Questionari ai 'testimoni privilegiati'; Valutazioni di sintesi)
I curatori e gli autori.