Meglio che sia maschio o femmina? Il lavoro con pazienti affetti da DSD (Disordini della Differenziazione Sessuale)

Titolo Rivista: RIVISTA DI PSICOTERAPIA RELAZIONALE
Autori/Curatori: Anna Maria Rapone
Anno di pubblicazione: 2009 Fascicolo: 30 Lingua: Italiano
Numero pagine: 27 P. 63-89 Dimensione file: 2092 KB
DOI: 10.3280/PR2009-030005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

In questo lavoro l’autrice (psicologa-psicoterapeuta sistemico-relazionale) riporta l’esperienza clinica, nell’ambito di un ambulatorio multidisciplinare, con pazienti nati con un "Disordine della differenziazione sessuale" (DSD). Attraverso questo lavoro, l’autrice si pone come primo obiettivo quello di offri- re alcune chiarificazioni in questo ambito clinico, rispetto al quale, per la sua estrema delicatezza e complessità si possono ingenerare confusioni. Per questo motivo, nella prima parte viene dato spazio all’illustrazione di alcune classificazioni: (classificazione sessuale, patologie dei genitali maschili e femminili, Disordini della Differenziazione Sessuale). La seconda parte del lavoro invece illustra l’analisi psicologica del paziente con patologie dei genitali, ed il relativo lavoro effettuato dall’autrice nell’ambulatorio multidisciplinare, nonché la specificità della psicoterapia con pazienti affetti da DSD, nell’ottica sistemico relazionale. A conclusione viene presentato un caso esemplificativo.

Anna Maria Rapone, Meglio che sia maschio o femmina? Il lavoro con pazienti affetti da DSD (Disordini della Differenziazione Sessuale) in "RIVISTA DI PSICOTERAPIA RELAZIONALE " 30/2009, pp 63-89, DOI: 10.3280/PR2009-030005