Mobilità, accessibilità ed equità sociale

Titolo Rivista SOCIOLOGIA URBANA E RURALE
Autori/Curatori Barbara Borlini, Clara Melzi, Francesco Memo
Anno di pubblicazione 2011 Fascicolo 2011/94 Lingua Italiano
Numero pagine 17 P. 86-102 Dimensione file 415 KB
DOI 10.3280/SUR2011-094007
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit. Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

Anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Il saggio si occupa delle nuove forme di disuguaglianza nell’accesso alle risorse urbane emergenti nella città contemporanea. Inizialmente riferito ai luoghi di destinazione degli spostamenti e ai costi diretti e indiretti sostenuti per raggiungerli, il concetto di accessibilità urbana ha allargato la sua valenza e riguarda oggi le differenziate abilità/possibilità che individui e gruppi sociali hanno di contrattare a proprio favore i tempi e gli spazi della vita quotidiana, in modo da compiere le pratiche e mantenere le relazioni che essi ritengono significative per la propria vita sociale. I vincoli all’accesso alle risorse urbane possono essere analizzati facendo riferimento ad un insieme composito di fattori e concause, che rimandano a forme di disuguaglianza sociale sia classiche (reddito, livello culturale, età, genere...) che inedite (sovranità nell’uso del tempo, capitale di mobilità, residenzialità...), come pure alle caratteristiche del sistema infrastrutturale e di trasporto e all’organizzazione e allocazione spazio-temporale delle attività. Il saggio è composto da una sezione teorica e da una sezione empirica. La sezione teorica è finalizzata a chiarire alcuni nodi problematici relativamente alla definizione del concetto di accessibilità e al nesso mobilità-accessibilità-equità sociale. La sezione empirica presenta i risultati di una ricerca sulle relazioni tra localizzazione residenziale, dotazione di servizi di prossimità e accesso alle opportunities urbane realizzata tramite indagine campionaria a famiglie con figli residenti in quartieri centrali, periferici e periurbani di tre aree metropolitane italiane (Milano, Bologna e Torino).;

Keywords:Mobilità, accessibilità, esclusione socio-territoriale, servizi e opportunities urbane

Barbara Borlini, Clara Melzi, Francesco Memo, Mobilità, accessibilità ed equità sociale in "SOCIOLOGIA URBANA E RURALE" 94/2011, pp 86-102, DOI: 10.3280/SUR2011-094007