Aspetti psicosociali della violenza domestica

Titolo Rivista RICERCA PSICOANALITICA
Autori/Curatori Ana Luisa Botto
Anno di pubblicazione 2016 Fascicolo 2016/1 Lingua Italiano
Numero pagine 20 P. 9-28 Dimensione file 77 KB
DOI 10.3280/RPR2016-001002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit. Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

Anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

I lavori condotti e le esperienze dei clinici rilevano che il fenomeno della violenza domestica si evidenzia molto più facilmente di quello che si creda in contesti familiari e sociali "normali". Osservazioni che convalidano la necessità di assumere una prospettiva globale che dia conto della situazione riscontrabile in diverse epoche e culture nei pregiudizi e negli stereotipi di genere. L’autrice si avvale della riflessione di Arendt per evidenziare l’adesione a modelli, non condivisibili eticamente, ma assunti socialmente perché parte delle idee del tempo, senza una personale riflessione. Una lettura sociale è all’origine di stereotipi che possono essere parte sostanziale nel conflitto e soprattutto nel maltrattamento nella coppia. Molti studi rilevano infatti che l’abuso è asimmetrico e come tale è una categoria fenomenica distinta dal conflitto. Ciò richiede strumenti teorici-clinici distinti ed elaborati all’interno di una teoria della complessità che tenga conto dei diversi livelli della violenza e che fornisca anche strumentazioni utili alla prevenzione e in collaborazione con altri professionisti;

Keywords:Stereotipo, plagio, manipolazione, categoria fenomenica, asimmetria

  1. Andolfi M. (2000). Il colloquio relazionale. Roma: A.P.F.
  2. Arendt H. (1964). Banalità del male. Milano: Feltrinelli.
  3. Arendt H. (1987). La Vita della mente. Bologna: il Mulino.
  4. Baldry A. C. (2011). Dai maltrattamenti all’omicidio: la valutazione del rischio di recidiva e dell’uxoricidio. Milano: FrancoAngeli.
  5. Bancroft L. (2013). Uomini che maltrattano le donne. Come riconoscerli per tempo e cosa fare per difendersi. Milano: Vallardi.
  6. Bernardini De Pace A. (2004). Calci nel cuore. Milano: Sperling & Kupfer.
  7. Bollas C. (1991). Non far preoccupare papà. In: Forze del destino. Roma: Borla Editore.
  8. Campani A., Romanin A. (2008). Wosafejus. La violenza da partner nelle relazioni di intimità: l’accesso delle donne alla protezione e alla giustizia. Un pacchetto formativo per chi opera con e all’interno del sistema della giustizia penale. Daphne Project.
  9. Chindemi D. (2013). Violenze psichiche: Aspetti giuridici e sociali. Capire e prevenire il femminicidio. Quaderni del diritto, Altalex.
  10. De Bernart R. (1988). Dentro la relazione, fuori dalla famiglia. Istituto di Terapia Familiare di Treviso.
  11. De Rougemont D. (1977). L’amore e l’Occidente. Milano: Rizzoli.
  12. De Zeleuta F. (2009). Dal dolore alla violenza. Le origini traumatiche dell’aggressività. Milano: Cortina.
  13. Di Nicola P. (2007). Relazioni famigliari tra cura e incuria: quando la famiglia genera malessere. In: Fassino S., Delsedime N., a cura di, La famiglia è maltrattata? Torino: Centro Scientifico Editore.
  14. Donato V., Verrastro V., Ruggiero E., Giordano V. (2008). Il ghiaccio tra le mura domestiche. In: Amman Gainotti M., Pallini S., a cura di, La violenza domestica. Testimonianze, interventi, riflessioni. Roma: Edizioni Magi.
  15. Dutton D.G. (1995). The Domestic Assalt of Women. Vancouver, B.C.: UC Press.
  16. Dutton D.G. (1996). De la violence dans le couple. Paris: Bayard Editions.
  17. Eures- Ansa (2007). L’omicidio volontario in Italia. Roma: Rapporto Eures-Ansa 2006.
  18. Filippini S. (2005). Relazioni perverse. Milano: FrancoAngeli.
  19. Grifoni G. (2013). Non esiste una giustificazione. L’uomo che agisce violenza verso il cambiamento. Firenze: Romano Editore.
  20. Giulini P., Xella C.M., a cura di (2011). Buttare la chiave? La sfida del trattamento per gli autori di reati sessuali. Milano: Raffaello Cortina Editore.
  21. Herman J. (2005). Guarire dal trauma. Roma: Edizioni Magi.
  22. Hirigoyen M.F. (2000). Molestie morali. La violenza perversa nella famiglia e nel lavoro. Torino: Einaudi Editore.
  23. Hirigoyen M.F. (2006). Sottomesse. La violenza sulle donne nella coppia. Torino. Einaudi Editore.
  24. ISTAT (2007). La violenza e i maltrattamenti contro le donne dentro e fuori la famiglia. Roma.
  25. ISTAT (2007). La famiglia in Italia. Dossier statistico. Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministro delle Politiche per la Famiglia.
  26. ISTAT (2014). La violenza contro le donne dentro e fuori la famiglia. Roma.
  27. Merzagora-Betsos I. (2009). Uomini Violenti. I partner abusanti e il loro trattamento. Milano: Raffaello Cortina Editore.
  28. Monateri P.G., Bona G., Oliva U. ( 1999). Il nuovo danno alla persona: strumenti attuali per un giusto risarcimento: dalla riforma proposta dall’ISVAP all’adeguamento all’Europa. Milano: Giuffrè.
  29. Palermo G.B., Palermo M.T. (2003). Affari di famiglia. Dall’abuso all’omicidio. Roma Edizioni Magi.
  30. Pauncz A. (2012). Trasformare il potere. Come riconoscere e cambiare le relazioni dannose. Firenze: Romano Editore.
  31. Pence E., Paymar M. (1993). Education Groups for men who batter: the Duluth Model. New York: Springer.
  32. Prochasha J.O., Di Clemente C.C. (1984). The transtheoretical approach: Crossing the traditional boundaries of therapy. Homewood, IL: Sow Jones Irwin.
  33. Racamier P.C. (1995). L’incest e l’incestual. Paris: Les Editions du College.
  34. Romito P. (2005). Un silenzio assordante. La violenza occulta su donne e minori. Milano: FrancoAngeli.
  35. Spinelli B. (2008). Femminicidio. Dalla denuncia sociale al riconoscimento giuridico internazionale. Milano: FrancoAngeli.
  36. Walker L. (1979). The battered woman. New York: Harper & Row.
  37. WHO (1996). Violence: a public health priority. Geneva: World Health Organization.
  38. WHO (2002). World Report on Violence and Health. Geneva: World Health Organization

Ana Luisa Botto, Aspetti psicosociali della violenza domestica in "RICERCA PSICOANALITICA" 1/2016, pp 9-28, DOI: 10.3280/RPR2016-001002