Stili interattivi e stili narrativi nei disturbi del comportamento alimentare. Un’esperienza all’interno della semi-residenza Il Mandorlo

Titolo Rivista: RIVISTA DI PSICOTERAPIA RELAZIONALE
Autori/Curatori: Francesco Canevelli, Margherita Papa
Anno di pubblicazione: 2017 Fascicolo: 46 Lingua: Italiano
Numero pagine: 21 P. 26-46 Dimensione file: 216 KB
DOI: 10.3280/PR2017-046003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

L’articolo ricostruisce le modalità interattive e le rappresentazioni che emergono nel trattamento dei disturbi del comportamento alimentare all’interno di una struttura semiresidenziale. Attraverso quattro storie cliniche gli autori esemplificano un modello complesso di lettura e di decostruzione-costruzione degli stili interattivi e narrativi, provando ad articolare allo stesso tempo il significato relazionale del sintomo all’interno del sistema familiare, il significato in termini di costrutti personali e l’organizzazione di personalità che ne è prevalentemente correlata.

  1. AA.VV. (2008). PDM. Manuale Diagnostico Psicodinamico. Milano: Raffaello Cortina.
  2. Albasi C. (2006). Attaccamenti traumatici. Torino: UTET.
  3. Banchieri G., Dalla Ragione L. (2016). Percorsi Diagnostico Terapeutici Assistenziali del Disturbo del Comportamento Alimentare e del Peso. Roma: COM Srl.
  4. Byng Hall J. (1998). Le trame della famiglia. Milano: Raffaello Cortina.
  5. Bowlby J. (1973). Attaccamento e perdita. Vol. 1. Torino: Bollati Boringhieri.
  6. Bowlby J. (1975). Attaccamento e perdita. Vol. 2. Torino: Bollati Boringhieri.
  7. Bowlby J. (1983). Attaccamento e perdita. Vol. 3. Torino: Bollati Boringhieri.
  8. Bromberg P.M. (2007). Clinica del trauma e della dissociazione. Standing in the space. Milano: Raffaello Cortina.
  9. Canevelli F., Schepisi L. (2013). Stili familiari, rappresentazioni, profili di personalità: una prospettiva evolutiva. Rivista di Psicoterapia Relazionale, 37: 5-39. DOI: 10.3280/PR2013-03700
  10. Canevelli F., Lucardi M. (2000). La mediazione familiare. Dalla rottura del legame al riconoscimento dell’altro. Torino: Bollati Boringhieri.
  11. De Virgilio G., Coclite D., Napoletano A., Barbina D., Dalla Ragione L., Spera G., Di Fiandra T., a cura di (2013). Conferenza di consenso. Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA) negli adolescenti e nei giovani adulti. Rapporti ISTISAN 13/6, ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ.
  12. Fonagy P., Target M. (2001). Attaccamento e funzione riflessiva. Milano: Raffaello Cortina.
  13. Guidano V. (1992). Il sé nel suo divenire. Verso una terapia cognitiva post-razionalista. Torino: Bollati Boringhieri.
  14. Liotti G. (1999). Le discontinuità della coscienza. Etiologia, diagnosi e psicoterapia dei disturbi dissociativi. Milano: Franco Angeli.
  15. Main M. (2008). L’attaccamento. Dal comportamento alla rappresentazione. Milano: Raffaello Cortina.
  16. Montecchi F. (2009). Il cibo-mondo. Persecutore minaccioso. Milano: Franco Angeli.
  17. Selvini Palazzoli M. (1963). L’anoressia mentale. Milano: Feltrinelli.
  18. Ugazio V. (2012). Storie permesse, storie proibite. Polarità semantiche familiari e psicopatologie. Torino: Bollati Boringhieri.

Francesco Canevelli, Margherita Papa, Stili interattivi e stili narrativi nei disturbi del comportamento alimentare. Un’esperienza all’interno della semi-residenza Il Mandorlo in "RIVISTA DI PSICOTERAPIA RELAZIONALE " 46/2017, pp 26-46, DOI: 10.3280/PR2017-046003